NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 20 FEBBRAIO 2013

A CAFAGGIO ACQUA TEMPORANEAMENTE NON POTABILE

Acqua non potabile a Cafaggio da ieri, martedì 19 febbraio, fino a nuovo ordine. E’ in estrema sintesi il testo dell’ordinanza firmata dal sindaco di Campiglia M.ma in seguito alla comunicazione da parte dell’Azienda Usl 6 Livorno Zona Val di Cornia della presenza di microrganismi risultante in due punti di prelievo in località Cafaggio.

Le analisi hanno evidenziato il superamento del limite dei batteri coliformi, tale da rendere necessaria l’immediata emissione dell’ordinanza di divieto dell’acqua a Cafaggio per usi alimentari. L’acqua comunque può essere utilizzata anche per l’uso alimentare purché dopo bollitura.

Il soggetto gestore del servizio idrico, Asa Spa, immediatamente informato, sta lavorando per ripristinare le condizioni di potabilità. Sul sito del comune di Campiglia il testo dell’ordinanza.

____________________________

PATENTI PIU’ EUROPEE: UN AGGIORNAMENTO GRATUITO A VENTURINA

La scorsa settimana si è tenuto a Venturina, organizzato dalla Polizia Municipale, un pomeriggio di aggiornamento e approfondimento sulle nuove patenti di guida in seguito all’entrata in vigore della nuova normativa del codice della strada che si armonizza con le disposizioni europee in materia.  Docente il dr Franco Simoncini, già dirigente/comandante di Polizia Municipale e collaboratore e autore della casa editrice Egaf.

A seguito della terza direttiva europea sulle patenti tendente ad avere una normativa uniforme, sono stati emessi due decreti legislativi e alcuni decreti ministeriali per dare attuazione nell’ordinamento italiano alle disposizioni della direttiva comunitaria n. 2006/126/CE. La nuova normativa, è entrata definitivamente in vigore il 2 febbraio 2013 scorso e reca diverse disposizioni di particolare interesse per tutti i cittadini titolari, presenti e futuri, di una patente di guida residenti in uno degli Stati membri dell’Unione europea (formata da  27 stati, fra cui l’Italia) o dello Spazio economico europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein).

Per questo motivo il comune di Campiglia Marittima ha ritenuto utile organizzare un momento di approfondimento e ringrazia il dr Simoncini per aver messo a disposizione la sua competenza in materia. Alla giornata hanno partecipato molti addetti del settore e rappresentanti delle forze dell’ordine della provincia di Livorno e dei territori limitrofi. Il saluto dell’amministrazione comunale è stato portato dal vicesindaco Mario Paladini. Sul sito del comune di Campiglia e nell’uscita primaverile del periodico Il Comune, sarà pubblicata una sintesi dei principali contenuti della giornata.

_________________________

“TURISMO 3.0”, UN’INDAGINE CONFERMA CHE IL TURISMO NATURALISTICO E’ UNA SCELTA VINCENTE ANCE FUORI STAGIONE

La Camera di Commercio di Livorno in collaborazione con l’ISIS Foresi di Portoferraio ha elaborato una indagine sulla Rilevazione sulla Domanda e sull’Offerta Turistica Elbana per l’Estate  2012.  L’indagine è stata condotta a bordo dei traghetti dal 15 luglio al 30 settembre 2012, secondo un calendario che ha previsto l’impegno di tre studentesse, provenienti dal Liceo Foresi di Portoferraio. Le attività sono state monitorate da due tutor del Centro Studi e Ricerche ed inserite nell’ambito delle attività di cooperazione con le scuole in tema di Alternanza Scuola lavoro.

Il  campione ha dichiarato di apprezzare l’Isola d’Elba e i suoi servizi e i turisti hanno detto di scegliere questa vacanza per  la natura, il buon clima e il relax. Si legge nel rapporto:

“Le ragioni per le quali si sceglie l’Elba sono da ricondurre principalmente alle risorse naturalistiche ed alla qualità dell’ambiente (oltre il 30% degli intervistati si esprime in tal senso), alle quali possiamo aggiungere circa il 17% di intervistati che indica nel clima un fattore fondamentale di scelta. Altro elemento fortemente tenuto in considerazione è la ricerca di riposo e relax (18% circa). Sotto il 10% stanno tutte le altre opzioni, ecc.”

Sono intervenuti alla conferenza stampa di presentazione del 13 febbraio scorso: il preside e docenti dell’Istituto scolastico  Foresi di Portoferraio, la Confcommercio, la Confesercenti, e i Sindaci di Campo, Marciana Marina, Porto Azzurro, Portoferraio oltre a operatori di agenzie viaggi e soggetti che si occupano di promozione e gestione dei flussi turistici.

Tra gli interventi ci preme sottolineare quello del sindaco di Portoferraio Peria che ha rilevato  l’importanza di una collaborazione con il Parco come  strada percorribile per promuovere il futuro di quest’isola puntando sul pubblico sensibile all’ambiente e su formule che promuovano la destagionalizzazione.

Il Parco conferma questa intenzione cercando la collaborazione del territorio in questo senso e  rilanciando  la quinta edizione del Festival del Camminare che partirà il 13 aprile prossimo, la manifestazione organizzata dal Parco in collaborazione con enti, aziende e imprese del territorio per accogliere gli appassionati delle vacanze fuori stagione. Questi i dati della scorsa edizione del Festival del Camminare: 2400 i partecipanti alle passeggiate sui sentieri del programma primaverile e di quello autunnale, che si sono svolti generalmente nei fine settimana ed a cavallo delle festività. La maggiore partecipazione ha interessato l’Elba, con oltre 1700 presenze complessive, Pianosa con una media di 50 persone ad escursione e Giannutri, con 250 persone in una sola escursione della scorsa primavera. Giglio e soprattutto Capraia, anche a causa della rarefazione delle corse dei traghetti e dunque alle difficoltà di collegamento in bassa stagione, si confermano isole frequentate da pochi appassionati, che tuttavia sono disposti a sfidare il maltempo per poterle visitare, affascinati dalla splendida cornice naturale.

Interessanti anche  i dati  economici sul turismo verde raccolti nel IX Rapporto Ecotur  e da Coldiretti usciti lo scorso aprile 2012, che dimostrano che in Italia il turismo natura è sempre più dinamico e non più un settore di nicchia. I dati sono significativi: il valore record raggiunto è di 11 miliardi nel 2012. Una crescita che si contraddistingue per un segno positivo in un contesto internazionale di arretramento e perdita di posizioni.

“In materia di turismo natura l’Italia può sicuramente raccogliere la sfida della competitività,- si afferma nel rapporto Ecotur –  grazie ai suoi 871 parchi, oasi e aree protette che coprono il 10% del territorio nazionale. Soprattutto se si considera che nella scelta delle mete la presenza di bellezze naturalistiche e paesaggistiche incide per il 55%; con la cultura, l’arte e la storia, che molto spesso vanno a sovrapporsi e aggiungersi nella scelta, superano in questa speciale classifica “motivazionale” il relax e il divertimento.”

_________________________

A CAMPIGLIA SABATO IN MASCHERA

Sabato 23 febbraio a partire dalle 15 adulti e bambini sono invitati al carnevale nel centro storico di Campiglia Marittima per iniziativa del Centro commerciale naturale La Rocca.

Il ritrovo è previsto al Centro Civico Mannelli da dove si partirà in sfilata per le vie cittadine accompagnati dalla Banda “G. Rossini” di Campiglia M.ma diretta dal maestro Gianluca Tagliaferri. Pentolaccia all’aperto e alle 16.30 animazione con baby dance e truccabimbi al Centro civico. Nel centro storico saranno aperti il Palazzo pretorio, il Circolo mineralogico e la Biblioteca dei ragazzi.

____________________

L’UDC PIOMBINO CHIUDE LA CAMPAGNA ELETTORALE CON UN COMIZIO IN PIAZZA GRAMSCI

L’UDC di Piombino chiuderà la campagna elettorale con il tradizionale comizio Venerdì 22 febbraio in Piazza Gramsci alle ore 18.30, come accade oramai da anni in tutte le elezioni.

Interverranno dal palco il segretario comunale del partito Simone Verucci ed il candidato alla Camera dei Deputati Luigi Coppola.

I temi toccati saranno molti e soprattutto il partito avrà la possibilità di spiegare ai cittadini i motivi di un loro impegno al servizio della comunità.

_____________________

CAMPIGLIA TRA I PRIMI 100 COMUNI CON L’IMU PIU’ ALTO

«Dunque l’IMU sulla prima casa a Campiglia è tra le più  alte d’Italia, per la precisione siamo tra i primi cento tra gli oltre ottomila comuni italiani, con una media  di 325,69 euro a versamento». Così il Comune dei Cittadini commenta la notizia. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«A Campiglia l’aliquota sulla prima casa è stata applicata al massimo (6 per mille) con la motivazione che gli estimi catastali dei nostri fabbricati erano più bassi che altrove. L’elenco pubblicato dal Ministero dell’economia dice cose ben diverse, ovvero che abbiamo estimi nella media e che l’aliquota massima applicata dal Comune ci porta a livelli molto elevati di contribuzione da parte dei nostri cittadini. Cosa che avevamo denunciato.

Sappiamo benissimo che i Comuni vedono restringersi i trasferimenti statali ( e sarà così anche in futuro) e che per garantire servizi essenziali come la scuola e l’assistenza socio-sanitaria si dovrà ricorrere alla contribuzione fiscale. Ma dobbiamo anche renderci conto che non è più sostenibile chiedere a famiglie e imprese quello che non possono più garantire, tanto più se a subirne le conseguenze sono proprio gli strati sociali più deboli, gli onesti e coloro che garantiscono lavoro e produzione; quelli che, più di altri, hanno sempre pagato le tasse.

Tra la tutela dei servizi  e l’aumento della pressione fiscale c’è una politica che si chiama lotta all’evasione, rigore nella spesa e riforma della pubblica amministrazione.

Non basta più neppure l’equità. Bisogna ridurre gli sprechi, l’inefficienza, gli enti inutili, le procedure burocratiche asfissianti e ottuse, i ritardi. Nessun ente pubblico può dirsi al riparo da questo pericolo, direttamente o con le società partecipate che gestiscono servizi  come acqua e rifiuti. I numeri ci dicono che non crescono solo le tasse dei Comuni,  ma anche le tariffe dell’acqua (quasi raddoppiate in 10 anni), dei rifiuti e di altri servizi locali. Nel Comune di Campiglia cresce anche la spesa corrente; quella che famiglie e imprese riducono quando vengono meno le entrate. Qui si è fatto l’opposto: si è massimizzato il prelievo tributario (con in testa l’IMU sulla prima casa) e sono aumentate le spese correnti per il funzionamento dell’ente di oltre 300.000 euro. Di riforme istituzionali neanche si parla (anzi si recede anche dalle gestioni associate), come si tacciono inefficienze e sprechi nella gestione dei servizi.

C’è dunque molto da fare, ma per questo bisogna abbandonare la difesa pregiudiziale del proprio operato,ascoltare i cittadini, mettersi in discussione e avere il coraggio del cambiamento. Per ora non è questo l’indirizzo della nostra amministrazione».

Comune dei Cittadini

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.2.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 22 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it