NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 19 FEBBRAIO 2013

LIBRO VOLANDO. LETTURE E ANIMAZIONI PER BAMBINI E RAGAZZI IN BIBLIOTECA

Riotorto – Nell’ambito del progetto nazionale “Nati per leggere”, da martedì 19 febbraio fino al 26 marzo la biblioteca civica di Riotorto organizza cinque incontri dedicati a bambini e ragazzi proponendo letture di fiabe e racconti.

Si inizia martedì 19 febbraio alle 19,30 con la lettura de “Il pifferaio di Hamelin”, trascritta dai fratelli Grimm (età consigliata dai 3 anni in su). La storia si svolge nel 1284 ad Hamelin, in Bassa Sassonia. Un uomo con un piffero si presenta in città e promette di disinfestarla; il borgomastro acconsente promettendo un adeguato pagamento. Non appena il Pifferaio inizia a suonare, i ratti restano incantati dalla sua musica e si mettono a seguirlo, lasciandosi condurre fino alle acque del fiume, dove muoiono annegati. La storia continua con le sue diverse versioni e adattamenti. Il ciclo di incontri continua poi martedì 5 marzo alle 17 con “I fantastici libri volanti di Mr. Morris Lessmore” di William Joyce (età consigliata dai 6 agli 8 anni. Gli altri appuntamenti, a cadenza settimanale, martedì 12 marzo alle 16,30 con “Uil piccolo porcellino. La vera storia dei tre porcellini”, di Georg Maag; martedì 19 marozo “Amici animali” di autori vari, il 26 marzo “Abbaia George” di Jules Feiffer (tà consiglio 3-4 anni). L’iniziativa è organizzata dal Comune di Piombino e dalla cooperativa Itinera, con il sostegno di Unicredit. Prenotazione obbligatoria in biblioteca o al numero 0565 63412.

__________________

WWF: GRANDE SUCCESSO DELLA “GIORNATA DEL FRATINO” ALL’OASI DI BOLGHERI

E’ stato straordinario il livello di partecipazione dei volontari che hanno risposto all’appello per la “Giornata del Fratino – 5° Memorial Raimondo Stiassi” organizzato dal WWF Toscana e dall’Oasi WWF Padule di Bolgheri in collaborazione con il Comune di Bibbona, il Comune di Castagneto Carducci, l’ASBI di Bibbona, l’ASIU, la Tenuta San Guido, i cittadini OTP di Cecina e Vada e la radio web WIP Radio.

Oltre ai cittadini ed ai volontari WWF provenienti da tutta la Toscana, hanno partecipato inoltre il gruppo Scout di Cecina, il Gruppo Botanico Livornesi ed il Giardino Botanico Dunale “La Soldanella” di Marina di Castagneto Carducci. Alla giornata ha presenziato anche la signora Raffaella Stiassi, figlia di Raimondo, ed una rappresentanza del Corpo Forestale dello Stato UTB di Cecina.

Oltre 100 volontari, dotati di guanti e sacconi condominiali hanno “setacciato” circa 3 km. di arenile prospicienti l’Oasi WWF Padule di Bolgheri, l’Oasi Dunale del Gineprino e l’Oasi Dunale Camilla, queste ultime dedicate alla memoria di Raimondo Stiassi, storico volontario WWF che attraverso la sua meticolosa azione di salvaguardia della vegetazione spontanea di prima duna, ha ricostruito in due decenni gli embrioni dunali che hanno dato origine alla nascita dei due avamposti protetti a cavallo tra i due comuni costieri.

Sono stati raccolti circa 8 quintali di rifiuti spiaggiati o abbandonati, in particolare plastiche e vetro, oltre ad ingombranti di varia natura  (un pezzo di imbarcazione, un grande tramaglio insabbiato che ha richiesto il lavoro  di  7 volontari, una boa di grandi dimensioni, una bombola del gas, materassi,  brandine ed ombrelloni abbandonati nel folto del tombolo costiero).

Dopo lo splendido buffet vegetariano organizzato dall’ASBI e bagnato dall’ottimo “Difese” messo a disposizione della Tenuta San Guido , i volontari hanno avuto modo di godere dello straordinario spettacolo naturale della storica Oasi WWF Padule di Bolgheri, grazie alla disponibilità della Tenuta San Guido, nel corso della visita guidata gratuita condotta dalle guide WWF.

Il WWF vuole richiamare l’attenzione dell’Amministrazione Comunale di Castagneto Carducci allo scopo scongiurare l’uso di macchinari pesanti, peraltro non consentito dal Piano di Gestione della Fascia Costiera, spesso utilizzati per la pulizia  primaverile  sugli arenili dalle proprietà private frontiste presenti lungo il litorale castagnetano, pregiudicando la stagione riproduttiva  del fratino, specie simbolo degli arenili, che nidifica a partire da marzo fino alla fine di giugno.

____________________________________

SEL: «L’ACQUA DEVE ESSERE PUBBLICA»

Martedì 19 febbraio alle ore 21,00 a Venturina, presso la saletta comunale La Pira, Sinistra Ecologia Libertà parlerà di acqua e beni comuni con Eugenio Baronti, candidato SEL alla Camera e Tommaso Panigada, Forum ambiente SEL Lucca.

«Il consiglio di Stato – commenta SEL – ha dichiarato illegittimi i profitti dei privati sulle bollette dell’acqua e ha riconosciuto come sovrana la volontà popolare espressa nei referendum del 2011. La sinistra al governo dovrà garantire il rispetto del voto referendario: la gestione dell’acqua deve essere pubblica!».

___________________________

ELEZIONI: CRISTINA SCALETTI OGGI A LIVORNO

Martedì 19 febbraio L’assessore regionale e capolista toscana alla Camera di Centro Democratico Cristina Scaletti sarà a Livorno per la campagna elettorale insieme ai candidati e ai rappresentanti locali di Centro Democratico.

PROGRAMMA

– ore 11, mercato centrale: incontro con gli operatori e con i commercianti del centro cittadino
– ore 13, Foodoc (negozio n.28): pranzo al mercato con trippa offerta ai presenti
– ore 15, Scali Olandesi 38: incontro di tutti i candidati ed esponenti della coalizione di centrosinistra con i cittadini, i rappresentanti delle associazioni, del mondo delle professioni e del lavoro, sui principali contenuti del programma.

_____________________________

SAN VINCENZO: AL VERDI LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE  IN “COME TU MI VUOI”

Mercoledì 20 febbraio quinto appuntamento con la stagione teatrale del Teatro Verdi. Alle 21.15 andrà in scena lo spettacolo “Come tu mi vuoi”, interpretato dall’attrice Lucrezia Lante della Rovere, un libero adattamento a cura di Masolino D’Amico della commedia di Luigi Pirandello, con la regia di Francesco Zecca.

Scritta per Marta Abba, “Come tu mi vuoi” è la sola commedia di Pirandello ambientata almeno parzialmente fuori d’Italia, il primo atto si svolge infatti a Berlino, e nella Berlino degli ultimi anni venti, quella dei cabaret di Grosz e Kurt Weill, dove il drammaturgo soggiornò a lungo.

Qui la protagonista, una donna che l’autore chiama l’Ignota, balla e intrattiene i clienti in un locale equivoco, ma in realtà è mantenuta da un ricco e vizioso scrittore che la soffoca con le sue ossessioni. L’occasione per sfuggire a costui e alle ambigue profferte delle giovane figlia di costui, anch’essa innamorata di lei, si presenta all’Ignota quando uno sconosciuto, un italiano, riconosce o crede di riconoscere nella donna la moglie di un suo amico, scomparsa dieci anni prima durante la Grande Guerra, quando le truppe austro-germaniche invasero il paesino friulano dove la coppia abitava, saccheggiando la loro casa

Ispirata dal caso Canella-Bruneri che furoreggiava al tempo in cui la commedia fu scritta, “Come tu mi vuoi” ha una struttura molto compatta, composta com’è da questo antefatto torbido e misterioso, l’azione si risolve addirittura con un colpo di rivoltella, e poi da una lunga conclusione, ovvero il secondo e il terzo atto che si svolgono senza soluzione di continuità, alcuni mesi dopo, in una villa friulana. Qui si cerca di stabilire definitivamente l’identità dell’Ignota mediante una sorta di processo familiare non privo di colpi di scena.

Secondo il suo solito, Pirandello lascia che le cose si chiariscano gradualmente, tenendo lo spettatore il più possibile all’oscuro di quello che veramente accade e poi da ultimo sorprendendolo con un finale ambiguo, che ribadisce l’impossibilità di raggiungere una verità che valga per tutti.

_____________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.2.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 14 ore, 38 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it