NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 DICEMBRE 2012

PIOMBINO: SLITTATO A LUNEDI’ IL TAVOLO SULLA LUCCHINI

L’incontro destinato a fare un po’ di chiarezza sul futuro dello stabilimento piombinese  era atteso per la giornata di oggi. Ma ieri,la notizia è stata pubblicata direttamente sul sito del ministero per lo sviluppo economico, è arrivata la notizia: il tavolo tra il Governo, le banche e l’advisor finanziario Rotschild, nel tentativo di individuare una soluzione per il sito toscano del gruppo siderurgico, slitta a lunedì.

La richiesta di rinvio è stata avanzata al ministero dagli istituti di credito (nel pool che si occupa della ristrutturazione del debito ci sono Banca Monte dei Paschi di Siena, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Pop di Milano, Bnl, Natixis, Centrobanca, Banco Popolare, Cassa di risparmio di Firenze, CreBerg, Bnp Paribas) a causa di non meglio precisati problemi tecnico-organizzativi.

Non è un segnale positivo per l’impianto toscano: secondo fonti vicine alla trattativa sarebbe stato lo stesso Mise a prendere di petto la situazione, spostando l’incontro allo scopo di potere sedersi a un tavolo compatto e non, come lasciavano trasparire i rumors delle ultime ore, con le banche in ordine sparso.
Al centro del dibattito la grave situazione patrimoniale e debitoria del gruppo, e gli interrogativi sul futuro industriale dello stesso.

_________________________

FERRINI (PSI): «SI PORTI IN CONSIGLIO LA DELIBERA SU GROSSETO»

«Non si può prendere a schiaffi i cittadini, quasi 5000 firme meritano il massimo rispetto da parte della politica.» Così si esprime Stefano Ferrini, segretario dei socialisti piombinesi, sulla raccolta di firme per far passare Piombino nella nuova maxi provincia di Grosseto/Siena.

E prosegue: «Abbiamo consentito che un percorso partecipato, come quello di Baratti, dove in media avevano partecipato 20 persone, determinasse il Piano Particolareggiato costringendo il Comune a rivederlo drasticamente, e negativamente secondo noi. Adesso, di fronte a quasi 5000 firme non si può dire “Aspettate ancora, dobbiamo pensarci”: sarebbe il più bel regalo a Grillo ed all’antipolitica!»

Ferrini poi conclude: «Piombino ha tutto l’interesse a collegarsi con l’area Sud della Toscana perché facendo così sarebbe parte di un’area omogenea che ha interessi economici che hanno bisogno di uno sbocco al mare per i loro traffici e noi possiamo garantirlo. Saremmo noi utili a loro e loro utili a noi, al nostro sviluppo. Del resto, già sui rifiuti, sul trasporto pubblico, sulla riorganizzazione della Parchi e sulla localizzazione di un nuovo ospedale a Riotorto le scelte sono andate giustamente in questa direzione e questo non sarebbe altro che l’atto conclusivo di un percorso che Piombino ha già impostato da tempo e che noi socialisti abbiamo condiviso. Per questo la delibera deve andare in Consiglio Comunale il 12 dicembre per essere da subito inserita nel decreto del Governo sulla riorganizzazione delle Province, sarebbe un grave errore perdere altro tempo».

____________________

UN FLASHMOB PER DIRE «PIOMBINO C’E’»

Sabato 8 dicembre alle 13 si svolgerà a Piombino un flash mob che ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulla città, a seguito della crisi industriale.

L’iniziativa, alla quale parteciperà anche il sindaco, è stata promossa da Greta Panicucci, una giovane titolare di un negozio in città, con il patrocinio del Comune di Piombino. Tutte le persone che interverranno al flash mob dovranno formare con la loro presenza la scritta umana “Piombino c’è”. La finalità è anche quella di valorizzare alcune parti particolarmente suggestive della città dal punto di vista paesaggistico, dal momento che l’iniziativa si svolgerà in un’area del porticciolo medicea nel centro storico.

Per avere maggiorni informazioni si può contattare direttamente Greta Panicucci 3280159848.

__________________________

GIOMMETTI SI DIMETTE PRIMA DEL BALLOTTAGGIO

Il consigliere comunale Riccardo Giommetti si è dimesso domenica scorsa, poco prima degli spogli per il ballottaggio delle primarie del centro sinistra. Ancora non ha dichiarato la motivazione del gesto ma sicuramente fa riflettere il tempismo con cui è arrivata questa decisione.

A San Vincenzo, unico comune della zona in cui ha retto bene la preferenza per Matteo Renzi ma dove molti degli esponenti dell’amministrazione si erano schierati per Bersani, il clima non è dei migliori e le dimissioni di Giommetti, ben visto anche nel futuro del partito, muovono ancora di più le carte in tavola.

_____________________

PIAZZA BOVIO: UNA RAPPRESENTANZA DI CITTADINI SEGUIRA’ I LAVORI

Da martedì 10 dicembre parte il cantiere per la riqualificazione di piazza Bovio che durerà circa 180 giorni. Per consentire un’informazione adeguata e un coinvolgimento sull’andamento dei lavori, l’amministrazione comunale ha inviato una lettera a coloro che avevano preso parte al percorso partecipativo del 2008 in cui, oltre a informare sull’avvio dei lavori, si chiede la disponibilità a far parte di una piccola rappresentanza di 3 persone che possano seguire da vicino lo svolgimento dei lavori per l’esecuzione del progetto definitivo approvato dalla giunta comunale.

La rappresentanza potrà effettuare un sopralluogo ogni due mesi, preventivamente organizzato dall’amministrazione comunale, durante il quale i tecnici del cantiere illustreranno le opere in corso, le eventuali difficoltà incontrate e le soluzioni trovate, e nel corso del quale potranno essere fatte domande o eventuali segnalazioni. Dopo il sopralluogo, la commissione dovrà scrivere una breve relazione sull’andamento dei lavori, inviarla all’Urp che si occuperà di reperire eventuali informazioni richieste dai cittadini, di verificare con la rappresentanza medesima che tutte le informazioni siano state reperite e successivamente di inviare la relazione a tutti gli altri partecipanti rendendola pubblica sul sito del Comune.

L’obiettivo non è, ovviamente, rimettere in discussione il progetto ma bensì avere la possibilità di essere coinvolti sull’andamento dei lavori, dopo il contributo dato in termini di idee e proposte nell’ambito del percorso partecipativo.

_______________________

TOREMAR: RINNOVATA LA “AETHALIA” DESTINATA ANCHE ALLA TRATTA PIOMBINO-PORTOFERRAIO

Presentata al molo Capitaneria del porto di Livorno la ‘nuova’ motonave Aethalia di Toremar. Presente all’inaugurazione, insieme all’amministratore delegato di Toremar Achille Onorato, l’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao.  

«Il programma di rinnovamento della flotta Toremar procede – ha detto Ceccobao – come espressamente previsto nel contratto di servizio che la Toscana ha stipulato con il nuovo proprietario di Toremar. Si conclude il primo anno interamente gestito dal nuovo armatore e, nonostante la generale crisi del settore, i risultati per l’Arcipelago toscano sono stati positivi. Toremar ha garantito un servizio affidabile e tariffe stabili ed agevolazioni per i residenti, così come previsto dal contratto di servizio».

«La Toscana – prosegue l’assessore – è stata una delle poche Regioni italiane a portare in fondo la procedura di privatizzazione delle compagnie ex Tirrenia,nel rispetto di quanto previsto dall’Unione Europea. Siamo soddisfatti di aver evitati sanzioni europee e al tempo stesso aver garantito un buon servizio ai nostri cittadini».

Il rinnovamento della motonave Aethalia segue quello della Oglasa, ma il programma di rinnovamento della flotta prevede, oltre al restauro, anche la sostituzione delle navi più vecchie. Così le due motonavi Aegilium e Planasia sono state sostituite dalle più moderne Giuseppe Rum e Rio Marina Bella.

La nuova Aethalia a partire da oggi coprirà le tratte Piombino-Portoferraio-Piombino e Livorno-Capraia-Livorno. La motonave ha una stazza lorda di 2914,87 tonnellate per 83,52 metri di lunghezza, è stata costruita nel 1991 ed è in grado di trasportare 790 passeggeri e 96 auto.  Con l’intervento appena concluso è stata completamente rinnovata: tutto l’acciaio della nave è stato ripristinato attraverso sabbiatura, mentre le strutture resistenti dello scafo sono state sottoposte ad un completo ciclo di trattamento protettivo. Sono state inoltre effettuate modifiche a livello strutturale, al fine di aumentare le caratteristiche di stabilità e quindi di  sicurezza della nave.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.12.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 2 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it