NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 2 NOVEMBRE 2012

PRELIEVI GRATUITI SU PRENOTAZIONE NEI DISTRETTI ASL DI SAN VINCENZO, VENTURINA E CAMPIGLIA.

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune dei Cittadini.

«Apprendiamo con soddisfazione quanto dichiarato dalla dottoressa Donatella Pagliacci, responsabile dei distretti dell’ASL, secondo la quale nei distretti sanitari di Venturina, San Vincenzo e Campiglia “tutta l’attività di prelievo, attualmente ad accesso diretto, sarà erogata su prenotazione. Se fino ad oggi si era costretti ad andare presto e attendere pazientemente il proprio turno, adesso è possibile scegliere in anticipo l’orario e presentarsi solo pochi minuti prima per le consuete operazioni amministrative”.

Da tempo andavamo sostenendo che la mancanza di prenotazioni costringeva i
cittadini, spesso anziani e con disagi fisici, a mettersi in fila all’alba, di fronte alle porte chiuse dei distretti e talvolta a tornare il giorno dopo per raggiunto limite dei prelievi giornalieri stabiliti. Sollevammo il problema a seguito di segnalazioni. Non era difficile comprendere che quella prassi, nonostante la buona volontà del personale addetto, era inadeguata e poteva essere migliorata con accorgimenti organizzativi.

Prendiamo atto con favore che ora si va nella direzione auspicata. E’ un piccolo risultato che dimostra che i servizi possano essere migliorati senza costi aggiuntivi. Dimostra anche che serve maggiore attenzione da parte delle amministrazioni comunali ai problemi della sanità, nell’ospedale e sul territorio.

Naturalmente quello dei prelievi è solo un piccolo passo per il rilancio dei servizi sanitari e sociali sul territorio, nell’ottica della prevenzione e della riduzione delle prestazioni negli ospedali. Il recente decreto legge sulla sanità contiene indicazioni che a noi sembrano di grande interesse per ridisegnare l’assistenza territoriale, come la costituzione di poliambulatori territoriali dotati di strumentazione di base, aperti al pubblico per tutto l’arco della giornata, nonché nei giorni prefestivi e festivi con idonea turnazione, che operano in coordinamento e in collegamento telematico con le strutture
ospedaliere.

E’ una strategia che condividiamo e che stimola Regioni, Comuni e Aziende sanitarie a rivedere la propria organizzazione. L’auspicio è che di questi problemi, contrariamente a quanto accaduto fino ad oggi, si parli presto anche nei nostri consigli comunali».

Comune dei Cittadini

____________________

ASCOLTAPIOMBINO: «BENE LE PROVINCE MA ANDIAMO CON GROSSETO»

 Riceviamo e pubblichiamo da Riccardo Gelichi, portavoce della lista civica ascolta Piombino che commenta le decisioni prese in merito alle nuove province della Toscana.

«La nuova super provincia semina perplessità; così articola il Tirreno di giovedì quanto si avverte nelle dichiarazioni dei rappresentanti istituzionali e politici della Val di Cornia, dopo che il governo ha dovuto assumere le decisioni in merito alle province toscane in mancanza di proposte chiare da parte delle stesse, e della Regione Toscana.

La Lista Civica Ascolta Piombino aveva già segnalato la debolezza con la quale, tanto i vertici politici regionali quanto la stessa presidenza della regione, governavano la bagarre scoppiata fra presidenti delle province, sindaci e Consiglio delle Autonomie Locali, in merito alle proposte che lo stesso CAL era chiamato a produrre perché la Regione potesse, successivamente, esprimere un parere univoco e decisivo al Governo.

Adesso nessuno si lamenti, noi dal canto nostro ci riteniamo soddisfatti delle scelte operate dal Governo, perché rispecchiano ciò che da tempo ritenevamo giusto a differenza del Governatore Rossi, che proponeva capoluoghi Pisa e Siena. Noi al contrario riteniamo che i grandi traffici commerciali e industriali che si sviluppano lungo la costa Toscana, funzionali alla presenza degli innumerevoli centri manifatturieri e dei porti commerciali di Piombino e Livorno, promuovano, di fatto, Livorno e Grosseto presidi circoscrizionali del territorio costiero Toscano.

Detto questo, siamo sempre stati anche favorevoli al trasferimento dei comuni di Piombino, Campiglia e Suvereto alla Provincia di Grosseto, in quanto comuni ad essa aderenti territorialmente e geograficamente affini, ma soprattutto necessario per l’economia dell’intera Val di Cornia agricola e non, e al nuovo ruolo del porto di Piombino come porto della Toscana Sud.

Pertanto, ritenendo necessario agire immediatamente al di fuori delle opportunità politiche dei singoli, ci rivolgiamo ai Sindaci ed ai rappresentanti politici più riformisti della Val di Cornia, perché si attivino facendo proprio tale obbiettivo».

Riccardo Gelichi

Portavoce di AscoltaPiombino

_______________________

PIOMBINO: SERATA FINALE DELL’OPEN BOX AL CENTRO GIOVANI

Domani sabato 3 novembre a partire dalle ore 17 si svolgerà la seconda e ultima giornata del festival dei giovani “Open Box”, organizzato del Centro Giò De Andrè di Piombino.

La festa, che si terrà proprio nei locali del Centro Giovani in via della Resistenza 4 a Piombino, vedrà la partecipazione di alcune band musicali: Throwers away, Dusko, The innovation, Audio Box, Easy Revenge e gli Afo4 con un tributo acustico agli Afterhours.

___________________

IL CONSIGLIO COMUNALE DI CAMPIGLIA COMMENTA LA SENTENZA DI STOCCARDA

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno contrario alla decisione della Procura di Stoccarda che ha archiviato l’inchiesta sulla strage nazista di Sant’Anna di Stazzema del 12 agosto 1944, in cui furono massacrate 560 persone, tra cui numerose donne e 116 bambini indifesi.

Si legge nel documento “Profondo dolore, rabbia e sdegno, oltre il disgusto,
hanno caratterizzato le reazioni della popolazione e di tanti esponenti del mondo della cultura e della politica, compreso il presidente del parlamento europeo Martin Schulz che, presente alla commemorazione della strage, aveva sottolineato in modo solenne il dolore dell’Europa unita, visti i numerosi appelli e prese di posizione, tra cui quella del sindaco di Stazzema, Michele Silicani e del Presidente della Regione Toscana Rossi nei confronti del governo affinché l’Italia chieda il rispetto delle norme europee e chieda alla Germania di contribuire a fare giustizia, considerato che con questa archiviazione, i giudici di Stoccarda si sono resi (come evidenziato dal dott. Sandro Ventura – presidente della Congregazione ebraica progressiva di Firenze – nella sua lettera all’ambasciata di Germania a Roma) «praticamente complici dell’eccidio compiuto dalla 16^ divisione corazzata “Reichsfuerer SS” e hanno coperto di vergogna il loro Stato e il loro popolo giustificando i colpevoli”».
In questo modo, si dice nel documento che è stato approvato nella stessa forma da molti altri consigli comunali, è stato anche squalificato e vanificato il lavoro di molti anni svolto dalla magistratura militare italiana, in seguito al quale il Tribunale di La Spezia ha emesso una condanna di dieci ergastoli. Nessuno intende mettere in prigione i nazisti colpevoli della strage, in quanto già novantenni, ma si trattava solo di chiedere una condanna formale per rendere giustizia alle vittime e ai loro familiari. Il consiglio comunale esprime sdegno e rabbia di fronte alla presa di posizione dei giudici di Stoccarda e invia la propria solidarietà ai familiari delle vittime di Sant’Anna e ai pochi
sopravvissuti ancora in vita, chiede al governo italiano una ferma protesta e che venga richiesto alla Germania di contribuire a fare giustizia, nel rispetto del popolo italiano e di quello tedesco, la cui maggioranza possiede sicuramente valori antifascisti e si rifà sempre ai principi della democrazia.

Il documento è stato inviato alla Presidenza della Repubblica, alla Presidenza del Senato, alla Presidenza della Camera, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai Ministri dell’Interno, della Giustizia, al Comune di Sant’Anna di Stazzema.

________________________

PIOMBINO: CONCERTO JAZZ CON IL QUINTETTO TH3M

Martedì 13 novembre alle 21,15 al Metropolitan appuntamento per gli appassionati di jazz con il quintetto TH3M, formato da Bob Franceschini al sassofono, il vibrafonista Mark Sherman, Martin Gjaconovski al basso, Paolo di Sabatino al pianoforte e Adam Nussbaum alle percussioni.

Il concerto, organizzato dall’associazione musicale Woodstock con il patrocinio del Comune di Piombino, vedrà in scena musicisti di grande talento e di fama internazionale.

Bob Franceschini ha frequentato la High School Music and Art di New York, dove ha conosciuto e ha suonato con Kenny Washington, Marcus Miller e Omar Hakim. Questi giovani leoni formarono un gruppo jazz che suonò con musicisti del calibro di Tom Browne, Chaka Khan. Bob nel corso della sua lunga carriera suonerà con George Benson, Paul Simon, Ricky Martin a molti altri.

Vincitore del Premio della critica Down Beat 2007-2010, Mark Sherman negli ultimi otto anni ha suonato soprattutto come leader in Europa, Russia, Cina, Corea, Usa, Canada, Australia. Sherman si può inserire stilisticamente nel post bop e il suo repertorio propone originals e standard. Insegna alla Jiulliard School di New York e alla New Jersey University. Recentemente è stato scelto come ambasciatore degli Stati Uniti e del jazz al Lincoln Center in giro per il mondo, facendo oltre 30 masterclasses e performance. Ha registrato oltre 150 cd come sideman e 10 come leader.

Il newyorkese Adam Nussbaum è uno dei turnisti più preparati del mondo del jazz contemporaneo. Le incisioni dei canali “mainstream” e “fusionoriented” alle quali ha partecipato, sono migliaia e di tutto rilievo. Dopo aver suonato con Stan Gets, dal 1984 lavora con l’orchestra di Gil Evans e con le formazioni di Randy Brecker e Elian Elias.

Considerato invece uno dei più grandi bassisti jazz in Europa, Gjaconovski ha studiato presso la Hochschule fur Musik di Colonia, ha suonato nei gruppi di Paul Khun, Lynne Aryale, Trummer Olivia e la Big Jazz Band di Francoforte. Ha inciso, in collaborazione con altri, più di 80 cd jazz e world music.

Paolo di Sabatino ha partecipato a numerose trasmissioni radio televisive e ha suonato con professionisti come M. Urbani, Cafiero, Paolo Fresu, Gegè Telesforo e molti altri. Ha collaborato con molti attori e nel 2009 Mario Biondi ha inserito due canzoni co-firmato da Paolo nel suo album “If”. Il talento collaborativo di questo quintetto di musicisti straordinariamente dotati ha quindi attraversato il mondo.

Per informazioni e prevendite biglietti: 0565 30385 oppure 3318266839.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.11.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 11 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it