NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 19 OTTOBRE 2012

FORUM SAN VINCENZO: “LA CITTADELLA DELLE ASSOCIAZIONI UNA TRAPPOLA CON CONTINUE SPESE”

Riceviamo e pubblichiamo da Nicola Bertini, capogruppo del Forum di Centro Sinistra per San Vincenzo.

«Chi pensa che prima si debba ottenere l’agibilità e solo successivamente si possano fare entrare i cittadini in una struttura, rimarrà parecchio deluso dalla vicenda della cittadella delle Associazioni. Il fatto che si compiano ulteriori modifiche per ottenere l’effettiva agibilità della struttura implica che per due anni quella specie di cubo, era aperto senza che vi fossero i permessi necessari. È stato persino concesso ad una associazione che, logicamente, l’ha sfruttato quanti più giorni possibile per balli, festicciole e quant’altro.

Stiamo parlando dell’opera pubblica che avrebbe dovuto risolvere i problemi di spazi per le associazioni, per il volontariato e per manifestazioni varie. Si è rivelata una trappola con continui imprevisti e nuove spese. Di solito Sindaco e Giunta non si curano di tutto ciò e tendono a non metterci la faccia, in questo caso sarà bene che l’Assessore competente spieghi ai cittadini come mai non solo si è aperta al pubblico, ma si è persino concessa ad una associazione con una gara pubblica, un immobile privo dei requisiti minimi di sicurezza».

Nicola Bertini

_____________________________

I PARCHI DELLA VAL DI CORNIA PROTAGONISTI A RIMINI

I Parchi e Musei della Val di Cornia saranno presenti al TTI (Travel Trade Italia), importante workshop dedicato al Prodotto Turistico Italiano che si svolgerà,  in contemporanea con TTG Incontri, a Rimini dal 18 al 20 ottobre 2012.

La presenza dei Parchi della Val di Cornia al TTI, piazza di incontro fra domanda ed offerta, organizzata con un vero e proprio sistema di business networking dedicato all’incoming, rappresenta per l’intero territorio della Val di Cornia un’opportunità importante per affacciarsi al più grande marketplace dedicato alla  promozione e alla commercializzazione dell’Italia.

Ma il TTI è solo uno degli appuntamenti in calendario. Dopo la partecipazione a settembre al workshop della BETA di Cecina, la Parchi Val di Cornia è stata presente al Roadshow del TTG dedicato al turismo Natura, Benessere e Cultura svoltosi il 2 ottobre scorso a Firenze e due nuovi appuntamenti si susseguiranno tra fine ottobre e inizio novembre. Il 29 ottobre saranno a Roma per partecipare ad un Roadshow dedicato al Turismo Scolastico e il 12 novembre a Milano per un Roadshow rivolto ai Cral.

La partecipazione a questi workshop professionali rappresenta un’occasione per illustrare a target mirati il potenziale che il territorio della Val di Cornia con i suoi Parchi e Musei, ma anche con il mare, le terme, l’enogastronomia e tanto altro ancora, può offrire al mondo del turismo organizzato in tutte le sue forme.

Un lavoro, quello della società Parchi, di costante attività sul fronte della vendita delle proprie specificità che ha come conseguenza diretta la promozione dell’intero territorio della Val di Cornia.

__________________________

TRASPORTI: TARIFFE DEGLI ABBONAMENTI FERROVIARI  IN BASE AL REDDITO

FIRENZE – Aumenti necessari a causa dei tagli del Governo, ma attuati esentando le fasce di reddito più basse dagli interventi sulle tariffe, necessari per garantire i servizi di trasporto. Questa la logica che ha guidato la scelta della Regione Toscana di creare, per la prima volta, due diverse fasce di prezzo, ‘tariffa ordinaria’ e ‘tariffa Isee’, per gli abbonamenti ferroviari regionali, per gli abbonamenti Pegaso e per gli abbonamenti alle linee bus di competenza regionale (quelle che prevedono tratti autostradali che collegano capoluoghi o centri maggiori lontani da Firenze).

L’introduzione scatterà dal primo di novembre, ma chi ha reddito certificato Isee inferiore ai 36.151,98 euro, non vedrà modificate le tariffe attuali. In base allo studio che è stato effettuato dall’Irpet si tratterebbe di oltre il 70% degli attuali utenti. Chi invece ha redditi superiori avrà un aumento del 20% sugli abbonamenti. Per i biglietti di corsa singola, invece, è previsto un aumento generale del 10% (tranne i biglietti per la ferrovia TFT, +20%).

«Abbiamo fatto una scelta di equità sociale e abbiamo scelto di introdurre per la prima volta anche nel trasporto pubblico tariffe differenziate in base al reddito, riducendo al massimo la burocrazia per gli utenti toscani – spiega l’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao – Dobbiamo renderci conto che i tagli statali alle risorse per il tpl, su ferro e su gomma, sono insostenibili e mettono in crisi un intero settore, non solo in Toscana. Se vogliamo salvaguardare il servizio serve coraggio. Sul tpl gomma abbiamo messo a punto una riforma che porterà efficienza e risparmio, sul trasporto ferroviario serve riorganizzare le linee intervenendo sulle corse poco utilizzate. Ma questo non basta. Il Governo, anche nell’ultima legge di stabilità ci obbliga ad aumentare i ricavi se vogliamo garantire un livello di servizi adeguato».

La Regione Toscana ha visto venire meno a causa dei tagli statali ben 170 milioni di euro dalla risorse destinate al trasporto pubblico su ferro e su gomma, e si trova ancora in un regime di grande incertezza, non essendo state ancora assegnate le risorse promesse (circa 320 milioni). A queste si somma un ulteriore taglio di 50 milioni di contributo per il contratto di servizio toscano che lo Stato erogava direttamente a Trenitalia.

Per aver diritto alle ‘tariffe Isee’ (quelle non aumentate) l’utente dovrà presentare alla biglietteria, laddove richiesto, un’attestazione Isee della propria fascia di reddito inferiore ai 36.151.98 (fascia A). Per i mesi di novembre e dicembre 2012 sarà sufficiente anche un’autocertificazione basata sui propri redditi Irpef o Isee.

Per evitare abusi la Regione Toscana informa che saranno effettuate verifiche per i possessori di abbonamenti con tariffa Isee anche in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate.

___________________

PROGETTO GIOVANISì: LO SPORTELLO MOBILE ARRIVA ANCHE A VENTURINA

Lo sportello informativo mobile del progetto della Regione Toscana arriva a Venturina il 25 ottobre, dalle 17 alle 19, nella saletta comunale “La Pira” di Venturina.

Durante questo incontro potranno essere approfondite le varie aree che il progetto Giovanisì offre ai giovani da 18 ai 40 anni, tra le quali contributi per l’affitto, tirocini retribuiti o agevolazioni per le aziende in caso di assunzioni, ma anche servizio civile regionale ed interventi mirati allo studio e alla formazione, con prestiti d’onore per percorsi di specializzazione. Inoltre sono previste azioni per il sostegno al lavoro e per l’accesso agevolato al credito.

A partire dalle 18.15 verrà organizzato un focus specifico sull’impreditoria agricola, con la descrizione dei bandi già proposti

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.10.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 21 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it