UNITI PER SUVERETO: «BIOGAS SUVERETO, ATTO FINALE»

Parodi, a sinistra, ad un convegno

Riceviamo e pubblichiamo da Giuliano Parodi, capogruppo di “Uniti per Suvereto”, in merito alla costruzione di una centrale a biomasse nel territorio di Suvereto. Da settimane questo argomento sta interessando diversi soggetti che si sono detti contrari all’opera.

«Il 1 ottobre scorso si e’ tenuta presso gli uffici della Provincia di Livorno la conferenza dei servizi, il tavolo tecnico dove: il Sindaco di Suvereto, i dirigenti della provincia e SuvEnergy, si sono riuniti per discutere del progetto della centrale  a biogas della Metocca, alla luce delle osservazioni fatte dai Cittadini, dalle forze politiche e dall’Amministrazione.

In quella sede la Provincia ha rigettato il progetto, esponendo i motivi ostativi alla costruzione della centrale,e ricorrendo all’ex art 10bis della L 241/90. Sostanzialmente, la SuvEnergy  aveva facolta’ di presentare per iscritto, entro il termine di dieci giorni le proprie osservazioni.

I 10 giorni per la presentazione delle osservazioni scadono il 19 ottobre  in quanto la comunicazione ex art. 10-bis inviata con raccomandata  è arrivata agli uffici della SuvEnergy il 9 ottobre.

In sostanza i motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza prodotti dalla Provincia sono cosi’ sintetizzabili: “Importanti carenze documentali e informative che impediscono una obiettiva e consapevole valutazione dell’intervento, con particolare riferimento alla verifica della disponibilità del suolo su cui è ubicato l’impianto, alla fattibilità del piano colturale per il raggiungimento della produzione di oltre il 50% di biomassa e del piano di approvvigionamento, in funzione della disponibilità della risorsa idrica da parte del proponente”.

Nel caso la SuvEnergy presenti entro i termini delle osservazioni, queste saranno valutate unicamente dalla Provincia se riguardano aspetti valutati nell’istruttoria degli uffici, o dalla Conferenza dei servizi tutta se riguardano anche aspetti valutati dagli altri Enti partecipanti al procedimento.

In caso di non presentazione delle osservazioni l’amministrazione dovrà procedere con l’emanzione del provvedimento conclusivo del procedimento, che necessariamente dovrà essere conforme alla determinazione assunta nella seduta del 1 ottobre della Conferenza dei Servzi  ossia la non adozione del progetto.

Uniti per Suvereto seguira’ gli sviluppi di questa situazione informando tempestivamente i cittadini».

Giuliano Parodi
Capogruppo UpS

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.10.2012. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 15 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it