IL TARTUFO BIANCO PROTAGONISTA DELLA MOSTRA MERCATO NAZIONALE DI SAN MINIATO

San Miniato (Pi) – Il laboratorio del gusto a cielo aperto più grande d’Italia quello della 42° Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato, si inserisce nel dibattito sulla cucina italiana e si pone all’attenzione nazionale con oltre cento eventi. Protagonista della manifestazione che si svolgerà dal 9 al 25 novembre sarà il Tartufo Bianco, a tutti gli effetti il cibo più costoso della tavola.

Tanti gli eventi che arricchiranno la mostra mercato.

Evento anteprima per la 42° Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato, sarà la quarta edizione di Tartufile. La manifestazione, in programma il prossimo 9 novembre presso Villa Dianella-Fucini a Vinci, città natale di Leonardo, proporrà anche quest’anno un’asta del Tartufo Bianco delle Colline Sanminiatesi il cui ricavato andrà a favore di File, Fondazione Italiana di Leniterapia. Tartufile 2012 vedrà inoltre scendere in campo i più autentici sapori toscani
a favore della solidarietà. Non solo, durante la serata gli ospiti potranno gustare proposte gastronomiche create da chef stellati accompagnate dai vini della Fattoria Dianella.

Per celebrare il record del tartufo bianco più grande del mondo, detenuto da Arturo Gallerini dal 1954, Alessandro Benvenuti, campione del mondo di ferro battuto, forgerà dal vivo con altri fabbri provenienti da tutta Italia un monumento al tartufo dei record, monumento che sarà poi collocato in città e inaugurato alla presenza delle autorità
domenica 25 novembre.

Si prosegue con le “sfide culinarie” tra i migliori chef stellati che proporranno le loro creazioni e le massaie. Grazie ai punti ristoro si potranno assaporare prodotti e piatti realizzati da Chef e Massaie. Tra gli ospiti Luciano Zazzeri patron e cuoco stellato da tanti anni con il suo ristorante La Pineta di Marina di Bibbona (Li), che proporrà l’incontro tra il mare
e il tartufo bianco; Fabio Picchi del ristorante Cibrèo di Firenze proporrà la sua “Lezione di Cucina numero zero”; Giancarlo Gorini del ristorante Poggio Rosso di Castelnuovo Berardenga (Si), di recente proclamato vincitore tra gli chef emergenti del Centro Italia a Expo Rurale. Le massaie saranno invece protagoniste in un’inedita sfida per aggiudicarsi il titolo di Massaia del Tartufo nella quale dovranno cucinare dal vivo un tagliolino al tartufo bianco e sottoporsi al giudizio della giuria popolare. Ci saranno poi i top barmen dell’Associazione Italiana Barmen e sostenitori a proporre drink e appetizer al profumo di Tartufo Bianco. Formaggi italiani in degustazione con l’Onaf (in collaborazione con l’associazione Giovanni Papini) che introdurrano alle tecniche di assaggio e abbinamenti con i vini, mentre i sommelier faranno a loro volta degustare i migliori prodotti enologici italiani.

La condotta Slow Food di San Miniato, le Città Slow italiane, le Città gemellate europee con i loro prodotti, la fabbrica del cioccolato, la piazza dei sapori della Toscana e dall’Italia e i tanti punti di ristoro di qualità faranno da corollario al Re
Tartufo.

Sarà proposto anche un gemellaggio all’insegna del gusto, quello tra il tartufo e il Paremigiano, anche per sostenre le zone dell’Emilia colpite dal terremoto. Il particolare incontro sarà anche l’occasione per i giornalisti dell’agroalimentare italiano per dibattere su “Le eccellenze italiane una via di uscita per superare la crisi”.

Ci sarà spazio anche per il cinema con una mostra fotografica con le foto di scena del film “Cesare deve morire” di
Paolo e Vittorio Taviani diventano una mostra inedita. Gli scatti di Montiroli, fotografo storico dei cineasti di San Miniato, realizzati sul set del film in questa loro “prima” a San Miniato, sono anche speranza e buon auspicio per notte degli Oscar, dove il film rappresenterà l’Italia dopo aver vinto l’Orso d’Oro al Festival di Berlino.

Il programma della 42° Mostra Mercato con il dettaglio delle ore e dei giorni degli eventi è scaricabile dal sito http://www.sanminiatopromozione.it/downloads/smp/programma_tartufo_2012.pdf

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.10.2012. Registrato sotto Foto, sagre_feste, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 16 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it