NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 3 OTTOBRE 2012

A VENTURINA L’11° EDIZIONE DI “NATURA E CUCINA”

Sabato 6 e domenica 7 ottobre 2012, nell’Area Fieristica di Venturina, si svolgerà l’11° edizione di “Natura e Cucina”, rassegna enogastronomica, con esposizione e degustazione di prodotti tipici locali organizzata dal Comitato Cittadino Venturina, la storica associazione dalla quale ha preso le mosse la moderna area fieristica locale, figlia della tradizione delle fiere agricole e animali degli inizi del secolo scorso.

L’evento si presenta come una vetrina sui prodotti tipici locali e intende valorizzare le razze animali di pregio o rare. Si propone anche una mostra micologica a cura del Gruppo Micologico Piombinese. Nei padiglioni espositivi stand dei produttori agricoli e commercianti, esposizione e degustazione di olio, salumi, miele, e uno spazio particolare per la degustazione dei vini di produttori locali.

«Natura e Cucina – spiega il presidente del CCV Luciano Buccianti – è anche un binomio dove la natura, con i suoi prodotti, sposa la cucina per realizzare piatti tipici e dedicati al territorio toscano, una rassegna unica nel suo genere, dove si possono ammirare il mondo animale, vegetale , agricolo, legati all’enogastronomia».

Sabato 6 la fiera sarà paperta dalle 15.00 alle 24.00 e domenica 7 dalle 10.00 alle 24.00.

L’evento è patrocinato dal Comune di Campiglia M.ma , in collaborazione con la SEFI, la CONAD del Tirreno, il Gruppo Allevatori della Provincia di Livorno, i Cavalieri di San Fiorenzo, il Gruppo Micologico Piombinese, il Gruppo CASM Venturina ed è considerato nel suo genere di notevole importanza.

__________________

A SAN VINCENZO SI PARLA DI “MEDICINA DI GENERE”

Sabato 6 ottobre, a partire dalle ore 9, presso la sala della Torre di San Vincenzo si svolgerà il convegno “La medicina di genere – Salute e medicina in una prospettiva di genere” organizzato dalla Fidapa di San Vincenzo – Val di Cornia.

Durante la giornata di studi, realizzata in collaborazione con l’Azienda Usl 6 –
Zona Val di Cornia, si discuterà di un nuovo approccio alla medicina e alle terapie diversificate in base al genere del paziente.

Ad introdurre i lavori, sarà la Presidente della Fidapa di San Vincenzo – Val di Cornia, Dr.ssa Anna Parrini, seguirà il saluto dell’assessore alla Cultura del Comune di San Vincenzo, Fabio Camerini e dell’Onorevole Silvia Velo. La prima sessione dei lavori sarà moderata dalla Dr.ssa Neda Caroti e prevede l’intervento della ginecologa, nonché Presidente della Commissione Permanente per le problematiche della Medicina di Genere della Regione Toscana, Dr.ssa Annamaria Celesti che parlerà della “Medicina di genere: stato dell’arte e prospettive future”, mentre la Dr.ssa Silvia Maffei, Responsabile Endocrinologia Cardiovascolare Ginecologica del CNR di Pisa, affronterà il tema “La gravidanza patologica spia di patologia vascolare futura”.

Dopo il coffee break, si aprirà la seconda sessione di lavori moderata dal Dr. Gian Paolo degl’Innocenti. Interverrà il Dr. Mario Cordoni, Direttore dell’UO Cardiologia dell’ospedale di Piombino che parlerà de “L’infarto del miocardio nelle donne” mentre l’endocrinologo Dr. Fulvio Cerri affronterà il tema “Tiroide al femminile: patologie tiroidee e loro complicanze in età fertile e menopausa”.

Dopo il buffet, alle 14.30, si aprirà la sessione pomeridiana moderata dall’assessore alle politiche sociali del Comune di Piombino, nonché Presidente della Società della Salute Val di Cornia, Anna Tempestini. Ad intervenire
sull’argomento “Differenze di genere nel processo di formazione e mantenimento dei rapporti di coppia” sarà il Dr. Alessio MINI, psicologo e psicoterapeuta dell’Azienda USL 6 Livorno.

Seguirà una tavola rotonda a cui parteciperanno: la Dott.ssa Monica Mannucci, assessore alla Qualità Sociale della Provincia di Livorno, la Dott.ssa Maria Teresa Sposito, assessore alle Pari Opportunità della Provincia Livorno, la Dott.ssa Sara Tognoni, assessore alle Politiche Sociali del Comune San Vincenzo, il Dr. Nelso Calonaci, Direttore UO Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Piombino, la Dr.ssa Cinzia Cioncoloni, Responsabile Medicina dello Sport Val di Cornia, il Dr. Giuseppe Telara, Dermatologo, il Dr. Gian Paolo Degl’Innocenti, Medico di Medicina Generale Val di Cornia, la Dr.ssa Grazia Mascitelli, farmacista. E’ previsto l’accreditamento di n° 4 crediti formativi per il personale medico, infermieristico e tecnico. Inoltre, i partecipanti potranno cogliere l’occasione per visitare la mostra del Maestro Daniele Govi “San Vincenzo paese dell’anima” allestita presso i locali della Torre.

Per informazioni e iscrizioni: fidapavaldicornia@gmail.com

______________________

RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA TOSCANA SEMPRE PIU’ VIRTUOSA

FIRENZE – La Raccolta differenziata in Toscana nell’anno 2011 si è attestata a quota 42,21% con un incremento rispetto all’anno precedente di oltre due punti, confermando l’andamento positivo iniziato nel 2008. Tra i 95 Comuni più virtuosi anche San Vincenzo (con il 47,40% di raccolta differenziata), Sassetta (con il 48,98%) e Bibbona (46,72%).

La produzione di rifiuti urbani nel 2011 è diminuita significativamente, col dato pro capite che è passato da 670 a 630 kg/abitante, valore analogo a quello del 2000: una diminuzione confrontabile si era avuta nell’intero periodo tra il 2006 e il 2009. Anche il dato assoluto di produzione di rifiuti urbani, pari a circa 2,37 milioni di tonnellate, è in sostanziale diminuzione rispetto al 2010 (-5,6 %).

«Il trend della RD è positivo – commenta l’assessore regionale all’ambiente e all’energia Anna Rita Bramerini – ma i dati che emergono dimostrano che ancora molto c’è da fare, che occorre velocizzazre gli investimenti da parte degli Ato e che siamo ancora lontani dall’obiettivo nazionale che fissa la raccolta differenziata al 65% nel 2012. Tutto lavoro che sarà ben presente nel prossimo piano dei rifiuti. Il fatto che la raccolta differenziata cresca con un trend costante – continua Bramerini – conferma il grande impegno che la Regione sta dedicando alla riorganizzazione del sistema di gestione dei rifiuti e alla promozione della raccolta differenziata. In particolare sottolineo gli accordi di filiera con Corepla per il riciclaggio effettivo di materiali plastici e il lavoro con Coreve per impostare gli utilizzi alternativi al vetro non riciclabile nelle vetrerie. L’obiettivo vero, infatti, è e deve essere sempre di più, quello di far tornare a nuova vita la materia che viene raccolta in modo differenziato cosicché i cittadini possano vedere concretamente gli oggetti prodotti dal loro impegno. La Regione Toscana ha già finanziato quattro bandi per un totale di 8 milioni di euro per incentivare gli acquisti verdi, una tappa decisiva per lo sviluppo del riciclo che prende il via dalla raccolta differenziata, perché va ricordato che la raccolta differenziata è un mezzo non un fine”.

Per il 2011 a scala di Ambito il risultato migliore in termini di efficienza della raccolta differenziata è stato quello dell’ATO Toscana Centro (province di Firenze, Pistoia e Prato) che, con il 47,42%, ha superato per la prima volta l’obiettivo del 45% di raccolta differenziata previsto dal D.Lgs. 152/2006. Seguono l’ATO Toscana Costa (province di Livorno, Lucca, Massa e Pisa) con il 42,40% e l’ATO Toscana Sud (province di Arezzo, Grosseto e Siena) con il 38,11%.

A livello provinciale l’obiettivo di legge è stato superato dalle province di Firenze (49,55%), Lucca (48,92%), Prato (48,45%) e Siena (46,46%), mentre è ancora al 30% di raccolta differenziata la provincia di Grosseto (30,05%).

Il decreto dirigenziale appena emanato stabilisce per ogni comune della regione l’entità del tributo per lo smaltimento in discarica in funzione dell’efficienza della raccolta differenziata e della produzione pro capite di rifiuti urbani, oltre all’applicazione dell’addizionale del 20% prevista dalla norma nazionale (D.Lgs. 152/2006) per chi non avesse superato l’obiettivo di raccolta differenziata.

L’addizionale non sarà applicata ai 70 comuni dell’ATO Toscana Centro e ad altri 57 comuni toscani che nel 2011 hanno superato l’obiettivo di raccolta differenziata del 45% (32 comuni dell’ATO Toscana Costa e 25 comuni dell’ ATO Toscana Sud); lo scorso anno l’addizionale non si applicava solo a 78 comuni.

______________________

AL TEATRO CONCORDI UN OMAGGIO ALLA CANZONE D’AUTORE ITALIANA

E’ ormai immminente un evento culturale musicale a Campiglia Marittima nell’antico teatro barocco dei Concordi. Si tratta di “Utopie d’autore”, organizzato dall’associazione culturale musicale Aspettando Godo, che si terrà il 5 e il 6 ottobre.

Per il 5 ottobre 2012 è in programma l’esibizione della leggendaria opera Rock Orfeo 9 (che ha ottenuto una standing ovation alla mostra del cinema di Venezia 2008) di Tito Schipa Jr. Questa leggendaria opera trovò la sua scintila ispiratrice all’isola d’Elba 40 anni fa. Ospite d’onore della serata sarà Gian Piero Alloisio, leader dell'”Assemblea musicale teatrale di Genova”. Verrà presentato in anteprima anche lo spartito completo dell’opera.

Il 6 Ottobre invece vedrà protagonista Claudio Lolli, con l’edizione 2012 del raduno che riunisce annualmente gli estimatori del grande poeta-cantautore bolognese. Per l’occasione ritornano in campo i musicisti originali che incisero con Lolli “Ho visto anche degli zingari felici”.

Questo il link di riferimento per le informazioni sull’evento: http://www.aspettandogodot.it/utopiedautore.htm

________________________

LIBERA E WWF CERCANO VOLONTARI ANTIMAFIA

Via alla terza  edizione del Corso “Interventi ecologici e artistici nelle terre confiscate alle mafie” che ha lo scopo di formare squadre di nuovi volontari capaci di interventi concreti nelle aree gestite dalle cooperative del sistema di Libera. L’iniziativa unica è curata da Libera Toscana in stretta collaborazione con il WWF.

Il biologo Carlo Scoccianti, direttore delle Oasi Stagni WWF di Focognano e  Val di Rose (FI), grazie alla sua lunga esperienza in costruzione di nuovi habitat su vasta scala, è l’ideatore di questo progetto che ha come fine la “rivitalizzazione” dei terreni confiscati alle mafie.

«Da alcuni anni – racconta Carlo- ho deciso di dedicare gratuitamente la mia collaborazione professionale alla lotta contro illegalità. Iniziando dalla zona di Corleone, già nel 2010, abbiamo progettato e creato piccoli interventi di tipo ecologico e artistico per rendere il paesaggio più interessante esteticamente e più funzionale alla biodiversità» e ancora «Si tratta di realizzare piccole strutture con le pietre raccolte sul luogo, in modo che possano offrire rifugio per rettili, anfibi e altre specie della piccola fauna terricola, oppure creare pozze e piccoli stagni per la riproduzione degli anfibi oppure ancora piantare siepi e piccole macchie. Questi interventi oltre ad una funzione pratica sul paesaggio e sulla biodiversità hanno anche un forte valore simbolico. Infatti noi tutti (cioè lo Stato), rientrando in possesso dei beni frutto di affari illeciti, desideriamo che questi stessi non vengano più sfruttati indiscriminatamente come avveniva in precedenza ma, al contrario, divengano esempio concreto della possibilità di creare nuovo lavoro per i giovani del luogo e, allo stesso tempo, di tutelare concretamente le comunità di esseri viventi che vi sono presenti».

Il corso si svolgerà come sempre nell’Oasi WWF Stagni di Focognano (Campi Bisenzio- Fi) che costituisce un esempio straordinario di costruzione di ettari ed ettari di nuovi habitat partendo da una situazione ambientale poverissima, dominata dalla agricoltura di tipo estensivo. Il WWF continuerà quindi a supportare questo progetto fornendo la ‘palestra’ nella quale i nuovi volontari seguiranno le lezioni teoriche e parteciperanno alle azioni pratiche per la biodiversità e la conservazione del paesaggio insieme a  decine di volontari che da anni gestiscono questa area protetta.

Per informazioni ulteriori e iscrizioni:  WWF Toscana 055.477876 cell. 3383994177

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.10.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 3 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it