EUROPEI NUOTO DI FONDO PIOMBINO: ORO NELLA 25 KM AD ALICE FRANCO

Alice Franco oro nella 25km all'arrivo

La premiazione della 25 km maschile

Il sindaco premia Alice Franco

Oro e bronzo per l'Italia nella 25km femminile

Italia 1° nel medagliere europeo

Italia 1° nella Coppa delle Nazioni

Nell’ultimo giorno di gare per i Campionati Europei di Nuoto di Fondo che si stanno svolgendo in questi giorni a Piombino oro e bronzo all’Italia nella 25 km femminile con Alice Franco e Martina Grimaldi. Nella 25 km maschile vince Stoychev; quarto Ruffini, sesto Cleri.

Per l’Italia tra gli uomini gareggiano Valerio Cleri, che ha partecipato alle Olimpiadi di Londra classificandosi diciassettesimo nella 10 km, Federico Pirani e Simone Ruffini, che qui a Piombino ha già partecipato alla 10 km. Per loro la gara ha avuto inizio alle 9.00. La gara delle donne invece è partita alle 9.15, e vede la partecipazione di Alice Franco, che deve difendere la medaglia d’oro ottenuta a Eilat l’anno scorso. Gareggiano anche la pluricampionessa Martina Grimaldi e Fabiana Lamberti.

Alice Franco 1° all’arrivo della 25km

La gara femminile. La svolta è a circa metà gara, quando il gruppo dei maschi, partiti quindici minuti prima, raggiunge le ragazze. Le due azzurre e la spagnola Dominguez riescono a mantenere per oltre 7 chilometri il passo degli uomini, eliminando di fatto dalla lotta per il podio tutte le altre. Alice Franco, campionessa uscente, ha il piglio di chi vuole confermarsi. Scatto insostenibile negli ultimi 500 metri e oro bis in 5 ore 31’21″9. Martina Grimaldi è terza in 5 ore 31’34″6 dietro alla Dominguez, argento in 5 ore 31’26″3. Nona l’altra azzurra in gara, Fabiana Lamberti, in 5 ore 51’52″0.

“Negli ultimi 500 metri mi sono detta ‘forza che ce la faccio!’ – esulta all’arrivo Alice Franco, che si conferma oro europeo – Visto che Martina ha vinto la 10 e Rachele la 5, questa era la mia chance e volevo confermarmi anch’io. E’ stato un Europeo fantastico con una grande organizzazione. Ci siamo sentiti davvero a casa e questo ci ha aiutato nei risultati che abbiamo ottenuto. Dedico questa vittoria alla mamma che è venuta a sostenermi nella 10 e anche al mio papà. E’ stato un anno lungo, difficile. Aver nuotato vicino ai ragazzi mi ha aiutato. E’ stata una gara divertente, ritmo veloce e condizioni del mare ottime. Ora posso andare in vacanza felice e soddisfatta. Dove? Al mare insieme a Fabiana Lamberti. Poi mi rimetto a lavorare e ci vediamo a Barcellona 2013!”.

“La gara è andata bene, forse ho pagato un po’ la stanchezza – dice Martina Grimaldi – Chiudo una stagione lunga e faticosa ma bellissima. La ricorderò per tutta la vita”.

La partenza della 25km maschile

La gara maschile. Dopo una prima metà con il gruppo compatto, negli ultimi 3-4 giri si stacca un sestetto che comprende i tre del podio e i due azzurri Simone Ruffini e Valerio Cleri: l’esordiente Federico Pirani si è ritirato per alcuni piccoli problemi fisici dopo 17 chilometri. Il campione del mondo della distanza a Roma 2009 Valerio Cleri perde il passo dei primi all’ingresso nell’ultimo giro: restano in quattro per le medaglie. Il campione del mondo di Shanghai 2011 Petar Stoychev fa valere la sua esperienza e si impone in 5 ore 04’02″3 sul portoghese Arseniy Lavrentyev (5 ore 04’05″4) e il francese Axel Reymond (5 ore 04’06″3), che ha tirato in testa per tre quarti di gara. Simone Ruffini è quarto col sorriso di chi ha ottenuto il miglior risultato nella distanza con 5 ore 04’24″6; Valerio Cleri sesto in 5 ore 06’10″6.

“Sono stracontento – dice Ruffini all’arrivo – Avrei messo la firma sul quarto posto. A un certo punto ho cominciato a credere nella possibilità della medaglia, ma quando i tre davanti hanno cambiato ritmo ho avuto un momento di crisi e non sono riuscito a tenere. L’acqua non era poi così calda ma si nuotava bene. Aver superato un grande campione come Cleri mi ha dato la spinta per avvicinarmi ai primi tre. La benzina era finita ma ero motivatissimo. E’ la seconda volta che nuoto la 25 km. Per me è una grande soddisfazione; meglio di così oggi non potevo fare”.

Ritrova il sorriso Valerio Cleri, dopo l’Olimpiade non all’altezza delle sue possibilità. “Sono davvero contento perché è stata una gara difficile – spiega – Soprattutto dopo Londra non è stato semplice rientrare mentalmente in gara. Ci tenevo ad essere qui perché è uno splendido posto, perché siamo in casa e perché l’organizzazione è fantastica. Ora ci sarà tempo per fare considerazioni, ma sono soddisfatto. Ai 20 chilometri ero già ‘mezzo morto’!”.

L’Italia trionfa quindi con quattro medaglie d’oro e tre di bronzo, il primo posto nel medagliere e nella classifica per Nazioni. L’unica gara in cui gli azzurri non centrano (ma sfiorano) il podio è la 25 chilometri maschile, con Simone Ruffini quarto e Valerio Cleri sesto. E’ grande Italia. Il medagliere della nazionale di fondo era iniziato a crescere in questi europei di Piombino con la vittoria di Martina Grimaldi nella 10 km il primo giorno di gare – Grimaldi che oggi ha chiuso al terzo posto nella 25km – per poi continuare con il doppio oro al collo di Rachele Bruni prima nel Team Event, poi nella 5 km e concludendosi con l’impresa odierna di Alice Franco nella gara più micidiale, più massacrante di tutto il nuoto. Dopo cinque ore e mezza la nuotatrice di Asti è riuscita a mettere a segno l’affondo finale lasciandosi alle spalle la spagnola Margarita Dominguez Cabezas, alla fine giunta seconda alle sue spalle.

Vincere tutte le gare in una rassegna continentale è qualcosa che ha già di per se’ dell’incredibile, ma ancora più sensazionale è pensare che il quadruplo oro di Piombino ricalca perfettamente i risultati dello scorso anno ai campionati Europei di Eilat Posizioni invariate e atlete invariate, con la Bruni doppio oro, la Grimaldi vincitrice della 10 km e la Franco nella 25 km. Con il quarto posto di Simone Ruffini e la sesta piazza di Valerio Cleri nella gara maschile l’Italia manca per un soffio un’altra impresa di dimensioni epiche, quella di salire sul podio in tutte le gare della manifestazione.

Dopo i bronzi di Bolzonello e Ferretti nella 10 e nella 5 km gli azzurri mandano a vuoto l’ultimo colpo, quello forse più difficile da mettere a segno. L’Italia si conferma quindi nazionale campione d’Europa nel nuoto di fondo, con un risultato che scaturisce da un impegno spesso sottovalutato che nelle ultime stagioni ha saputo tante volte portare il tricolore in cima alle classifiche internazionali in questa disciplina.

 

Gli azzurri in gara

Martina Grimaldi, 24 anni fra dodici giorni, nata a Bologna, tesserata per Fiamme Oro e Uisp Bologna e allenata da Fabio Cuzzani. Nella 25 chilometri ha vinto il bronzo agli Europei di Budapest 2010. Nella 10 chilometri ha vinto il bronzo olimpico a Londra, un oro (Roberval 2010), un argento (Shanghai 2011) e un bronzo (Roma 2009) mondiali due ori (Piombino 2012 e Eilat 2011) e un argento europeo (Dubrovnik 2008).

Il sindaco premia Alice Franco 1° nella 25 km

Alice Franco, 23 anni di Asti, tesserata per Esercito e Asti Nuoto e allenata da Pino Palumbo. Campionessa europea uscente e bronzo mondiale a Shanghai 2011 nella 25 chilometri, ha vinto anche due bronzi europei a Dubrovnik 2008 (5 e 10 km).

Fabiana Lamberti, nata a Napoli 23 anni fa, è tesserata per Fiamme Oro e CC Napoli. E’ alla seconda convocazione in Nazionale dopo il nono posto nella 5 km a Eilat 2011.

Valerio Cleri, 31enne di Palestrina, è tesserato per Esercito e CC Aniene e allenato da Emanuele Sacchi. Nella distanza ha vinto un oro (Roma 2009) e un argento (Roberval 2010) mondiali e due ori (Dubrovnik 2008 e Budapest 2010) europei. Ha vinto anche un oro (Roberval 2010) e un argento (Napoli 206) mondiali e un argento (Budapest 2010) europei nella 10 km.

Simone Ruffini, nato a Tolentino 22 anni fa, è tesserato per Esercito e Pesaro Nuoto e allenato da Marco Forni. Ha vinto due medaglie europee a Budapest 2010: argento nel team event e bronzo nella 5 chilometri individuale.

Federico Pirani, 23enne romano, è tesserato per il CC Aniene e allenato da Emanuele Sacchi. E’ all’esordio in Nazionale.

_______________________________

I RISULTATI DELLE GARE DI OGGI (premi sul lnk per i risultati completi):

 

La premiazione della 25 km maschile

25 kM MASCHILE  (tempi in dettaglio)

1° classificato STOYCHEV Petar (BUL),
2° classificato LAVRENTYEV Arseniy (POR),
3° classificato  REYMOND Axel (FRA),
4° classificato  RUFFINI Simone (ITA),
5°  CHERVYNSKIY Igor (UKR)

 

Oro e bronzo per l’Italia nella 25km femminile

25 KM FEMMINILE (tempi in dettaglio)

1° classificata FRANCO Alice (ITA),
2° classificata DOMINGUEZ CABEZAS Margarita (ESP),
classificata GRIMALDI Martina (ITA)
classificata RYBAROVA Silvie (CZE)
classificata BARROT Celia (FRA)

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.9.2012. Registrato sotto Foto, sport, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 21 giorni, 10 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it