PIOMBINO SEDE DELLA FESTA NAZIONALE PD SU LAVORO ED ECONOMIA

Il logo del Partito Democratico

Si svolge a Piombino quest’anno la festa nazionale del Pd dedicata ai temi di economia e lavoro. Dal 26 agosto al 9 settembre, al Parco “8 marzo”, ogni giornata prevede tre eventi: uno workshop pomeridiano e un dibattito serale accompagnati dalla proiezione di un film o esposizione di una mostra. Dalle politiche industriali alla sicurezza sul lavoro fino ai servizi, dal  turismo al pubblico impiego, i 15 giorni di Festa vedranno la presenza di centinaia di relatori su tutti i settori dell’economia.

La Festa è organizzata dal Dipartimento economia e lavoro del Partito nazionale con il PD della Toscana e quello della Val di Cornia. Già in programma 11 dibattiti, 14 workshop, 6 presentazioni di libri e poi film, spettacoli, mostre e materiale multimediale. Il tutto per rappresentare il complesso mondo dell’economia, della politica industriale, del mercato del lavoro e della sua sicurezza e qualificazione.

Nel programma dei dibattiti serali le sezioni sono “economia”, “sociale” e “politica”. Negli workshop il Partito Democratico incontra le imprese su “industria” (siderurgia, chimica, agricoltura e industria alimentare, tecnologie avanzate, sistema moda, piccole e medie imprese) e “servizi” (supporto allo sviluppo della manifattura, turismo, infrastrutture logistiche, distribuzione commerciale, pubblico impiego). Non vengono tralasciate le tematiche quali la salute e sicurezza dei lavoratori, la riconversione ecologica, le bonifiche e il riuso.

Nel programma è previsto anche, sabato 1 settembre, l’incontro nazionale dei Circoli del lavoro.

Alle varie iniziative partecipano componenti del governo, parlamentari europei e nazionali, dirigenti di partito, amministratori, rappresentanti delle imprese e le loro associazioni, sindacati, esperti. Agli eventi mediatici registi, attori, cantanti, critici.

 

E’ stata significativa la scelta di fare la festa nazionale a Piombino nel momento più grave che sta vivendo il polo siderurgico. E la presenza qui del dibattito sull’economia sottolinea l’impegno di tutto il PD e la consapevolezza che il polo di Piombino e’ strategico per l’economia italiana” dice Ivan Ferrucci, responsabile economia e lavoro PD Toscana.

E’ un grande onore per noi ospitare a Piombino la Festa Democratica Nazionale su Economia e Lavoro. Ci metteremo il massimo dell’impegno e dello sforzo organizzativo per fare una festa all’altezza di questo evento – commenta Valerio Fabiani, segretario PD Val di Cornia Elba -. In questo senso voglio ringraziare i centinaia di volontari che rappresentano l’ossatura della festa e di un partito popolare quale noi siamo. Piombino, la Val di Cornia, l’Elba e tutto il territorio circostante hanno rappresentato il simbolo di quella civiltà del lavoro che ha reso l’Italia un grande paese, attraverso le lotte del movimento operaio, di quello contadino e dei minatori nel corso del ‘900. Noi pensiamo che possano diventare un punto di rifermento importante anche per le battaglie nuove che dovremo mettere in campo per riaffermare la centralità di questa economia reale, del lavoro, dipendente e autonomo, che in questi anni è stato sovrastato dalla finanziarizzazione dell’economia e che oggi è portatore di nuove istanze”.

L’iniziativa è la naturale articolazione della seconda conferenza nazionale del lavoro tenuta a Napoli il 15 giugno 2012 – dice Enrico Ceccotti, responsabile politiche industriali del PD nazionale -. Nei dibattiti, nella sezione economica, si parte dalla situazione dell’Europa con i suoi squilibri e la necessità di maggiore coesione, si prosegue con l’Italia dove di austerità si muore. Quindi quale politica industriale fondata sull’innovazione per la crescita, le buone pratiche dei governi territoriali: regioni, province, comuni. Nella sezione sociale le proposte del Partito Democratico sulle politiche attive del lavoro, sullo stato sociale come risorsa per lo sviluppo, su pensionati ed esodati e sui giovani e le donne. Nella sezione politica come rifondare la repubblica fondata sul lavoro e quale rinnovamento del PD con un’adeguata classe dirigente. Negli workshop il Partito Democratico incontra le imprese”.

 

———————-

Qui sotto il lungo programma della manifestazione (alcune iniziative sono in via di definizione):

Domenica 26 agosto,

alle 18 si parte con lo workshop “Per un pubblico impiego qualificato”. Introduce Lucio Cafarelli, responsabile Pubblico impiego del PD, Oriano Giovannelli, deputato PD, Mimmo Carrieri, sociologo dell’Università di Teramo, Elisa Simoni, assessore al lavoro Provincia di Firenze.

Alle 21 proiezione del film “L’industriale” con il regista Giuliano Montaldo e Gianni Cuperlo, presidente Centro Studi PD.

 

Lunedì 27 agosto,

alle 18 “Chimica italiana: quale innovazione e ricerca”. Introduce Ludovico Vico, deputato PD,  Sergio Lombardini, direttore Ricerca e Innovazione Versalis/Eni, Guido Ghisolfi, vicepresidente di Mossi e Ghisolfi, Marco Versari, direttore marketing Novamont.

Alle 21 dibattito su “Democrazia industriale e partecipazione dei lavoratori al governo delle imprese” con Emilio Gabaglio, responsabile Forum nazionale Lavoro PD, Pier Paolo Baretta capogruppo PD commissione bilancio Camera, Luca Visentini, segretario confederale europeo CES, Pier Angelo Albini, direttore relazioni industriali Confindustria, Gaetano Sateriale, responsabile innovazione Cgil.

Alle 21.30 spettacoli di canti per il lavoro con Simone Cristicchi e i Minatori Santa Fiora.

 

Martedì 28 agosto,

alle 18 “Riconversione ecologica: energia sostenibile, bonifiche, riuso”. Introduce: Filippo Bubbico, senatore PD, con Bernardo De Bernardini, presidente ISPRA, Sergio Gentili, coordinatore Forum Ambiente PD, Sergio Blasi, segretario PD Puglia.

Alle 21 proiezione del film “Il muro della Thyssen Krupp” con il regista Mimmo Calopresti.

 

Mercoledì 29 agosto,

alle 18 “La filiera industriale del sistema Moda”. Introduce Andrea Lulli, deputato PD. Con Valeria Fedeli, Presidente della Federazione Sindacale Europea FSE THC, Andrea Cavicchi, Presidente Unione Industriale Prato.

Alle 21 dibattito su “Le buone pratiche di governo regionale: poli e distretti, fondi strutturali, agenzie regionali” con Matteo Tortolini, consigliere PD Regione Toscana, Enrico Rossi, presidente Regione Toscana, Piero La Corazza, presidente Provincia Potenza, Piero Fassino, sindaco di Torino.

 

Giovedì 30 agosto,

alle 18 “Infrastrutture logistiche per lo sviluppo”. Introduce Valerio Fabiani,  Segretario PD Val di Cornia Elba. Con Matteo Mauri, responsabile nazionale infrastrutture e trasporti PD, Silvia Velo, deputata PD, Marco Filippi, senatore PD, Alessandro Ricci, presidente Interporto Bologna, Luciano Guerrieri, presidente Autorità portuale Piombino, Giuseppina Della Pepa, segretaria di ANITA, Giuseppe Rizzi di Fercargo.

Alle 21 il tema è “L’Italia e l’Euro: di austerità si muore”. Con Valerio Fabiani, segretario PD Val di Cornia Elba, Enrico Letta, vicesegretario PD, Paolo Guerrieri presidente forum economia PD, Paolo Pirani, segretario confederale UIL, Pietro Modiano, presidente Nomisma e Gianni Anselmi, sindaco di Piombino.

 

Venerdì 31 agosto,

alle 18 “Turismo: diversificare l’offerta, migliorare i servizi”. Introduce Michele Biagi, Sindaco San Vincenzo. Con Armando Cirillo responsabile turismo PD nazionale, Elisa Marchioni, deputata PD, Teresa Armato, senatrice PD, Claudio Albonetti, presidente Assoturismo-Confesercenti, Filippo Fossati, presidente nazionale UISP, Roberto Peria, sindaco Portoferraio, Giampiero Sammuri, presidente  Federparchi.

Alle 21 Claudio Sardo, direttore dell’Unità coordina “III repubblica: democrazia fondata sul lavoro” con Stefano Fassina, responsabile dipartimento economia e lavoro PD, Susanna Camusso segretaria generale Cgil e Vincenzo Boccia, presidente piccola industria di Confindustria.

 

Sabato 1 settembre,

alle 10, Piombino ospita l’incontro nazionale con i Circoli del Lavoro alla presenza di Stefano Fassina, Armando Cirillo, Valentino Filippetti e Roberto Guerzoli.

Alle 20 proiezione del film “La ballata dei precari” con regista e attori.

Alle 21 “Giovani e donne: Le vere sfide dell’occupazione” è il confronto introdotto da Annalisa Vittore del dipartimento economia e lavoro del PD con Roberta Agostini, membro della segreteria nazionale PD, Fausto Raciti, segretario Giovani Democratici, la deputata Marianna Madia, Salvo Barrano dell’associazione XX maggio, Valentina Settimelli, Annalisa Rosselli, economista università Tor Vergata Roma.

 

Domenica 2 settembre,

alle 18 “La filiera automotive: componentistica auto, trasporti collettivi”. Introduce: Enrico Ceccotti responsabile politica industriale PD, Paola De Micheli, deputata PD e responsabile Pmi, Mauro Ferrari, presidente Gruppo componenti Anfia, Bruno Bertagna, direttore generale TRW, Alessandro Genovesi, Cgil Basilicata.

Alle 21 “La politica industriale: da Europa 2020 a una nuova Industria 2015, innovare per crescere”. Introduce Enrico Ceccotti, responsabile politica industriale PD, Andrea Lulli, capogruppo PD commissione attività produttive alla Camera, Claudio De Vincenti, sottosegretario Ministero Sviluppo Economico, Alessio Gramolati, segretario CGIL Toscana, Paolo Bonaretti, direttore Aster, e Gianni Anselmi, sindaco di Piombino.

 

Lunedì 3 settembre,

alle 18 “Le tecnologie industriali avanzate: Il caso Finmeccanica”. Introduce: Enrico Ceccotti. Con Giovanni Soccodato, direttore Strategie Finmeccanica, Mario Margini, coordinatore Economia Lavoro Liguria, Ivan Ferrucci, responsabile economia lavoro PD Toscana.

Alle 21 presentazione del libro “Il lavoro prima di tutto” di Stefano Fassina con l’autore, Francesco Cundari dell’Unità, il presidente della Regione Enrico Rossi e il senatore Franco Marini.

 

Martedì 4 settembre,

alle 18 “Siderurgia: ciclo integrale, acciai speciali, trasformazioni”. Con  Ludovico Vico, deputato PD, Gianni Anselmi, sindaco Piombino, Antonio Gozzi, Federacciai, Giancarlo Quaranta del gruppo Riva, Francesco Chindemi, AD Lucchini, Leandro Nannipieri, DG AD Arcelor Mittal Piombino, Giovanni Piazza, direttore Tenaris Dalmine Piombino.

Alle 21 “Stato sociale: una risorsa per lo sviluppo”. Introduce: Silvia Velo, deputata PD, con Cecilia Carmassi della segreteria nazionale PD, Maria Cecilia Guerra, sottosegretario Ministero Lavoro, Sergio Cofferati, deputato europeo PD e Achille Passoni, senatore PD, Luigi Mariucci, coordinatore lavoro PD Emilia Romagna.

 

Mercoledì 5 settembre,

alle 18 “La salute e la sicurezza dei lavoratori: fattori di sviluppo e di competitività delle imprese”. Introduce Claudio Stanzani, responsabile PD salute e sicurezza dei lavoratori. Con Vincenzo De Luca, senatore PD, Maria Grazia Gatti, deputata PD, Franco Lotito, presidente CIV INAIL, Anna Rita Proietti, responsabile ufficio Ambiente e Sicurezza Federlazio, Roberto Cianotti, esperto sicurezza macchine impianti con un esponente dell’Associazione Toffolutti contro le morti sul lavoro.

Alle 21 “Politiche attive del lavoro: riqualificazione professionale”. Introduce Ringo Anselmi, assessore lavoro e formazione Provincia Livorno, Gianni Principe, responsabile lavoro mercato del lavoro PD, Gianfranco Simoncini, assessore attività produttive, lavoro formazione Regione Toscana, Rita Ghedini, senatrice PD e Riccardo Mazzarella di Isfol.

 

Giovedì 6 settembre,

alle 18 “La distribuzione commerciale: risorsa per le città e la crescita economica. Con Antonio Lirosi, responsabile commercio PD, Marco Lami, di Unicoop Tirreno, Massimo Vivoli di Confesercenti, Lorenzo Miozzi di Federconsumatori, Caterina Bini, presidente commissione attività produttive e commercio regione Toscana.

Alle 21 “Per una classe dirigente adeguata: il rinnovamento del PD”. Coordina: Valerio Fabiani con Stefano Fassina, Andrea Orlando, presidente forum giustizia PD, il segretario toscano del partito Andrea Manciulli e Carlo Carboni, economista Università Ancona.

 

Venerdì 7 settembre,

alle 18 “Globalizzazione e crisi: il ruolo della cooperazione allo sviluppo”.  Introduce Salvatore Monni del Dipartimento Economia e Lavoro PD. Con Claudio Martini, responsabile esteri PD Toscana, Massimo Pallottino di LVIA, Giulio Marcon di Sbilanciamoci, Marco Saladini di ICE.

Alle 21 “L’Europa al bivio: superare gli squilibri e incrementare la coesione sociale”. Con i deputati europei PD Leonardo Domenici e Roberto Gualtieri, Laura Garavini, deputata PD, Massimo D’Antoni, economista Università Siena, Antonio Calabrò, direttore Fondazione Pirelli.

 

Sabato 8 settembre,

alle 18 “Agricoltura e industria alimentare”. Con Corrado Martinangelo ed  Enzo Lavarra del forum nazionale agricoltura PD, la deputata PD Susanna Cenni, l’assessore regionale Gianni Salvadori, Biagio Mataluni di Confindustria Benevento, Giampaolo Pioli, sindaco di Suvereto, Pierluigi Piro di Orbetello pesca.

Alle 21 “Stato sociale. Pensionati e esodati: non ho l’età”. Introduce Ivan Ferrucci, coordinatore PD Economia e Lavoro Toscana. Coordina Massimo Mascini, direttore Il diario del Lavoro, con Cesare Damiano, capogruppo PD commissione lavoro Camera, Giorgio Santini, segretario generale aggiunto Cisl, Carla Cantone, segretaria generale SPI e l’economista Gianni Geroldi.

 

Domenica 9 settembre,

alle 20 ultima iniziativa su “Micro e piccole imprese alla riscossa”. Introduce: Rossana Soffritti, sindaco Campiglia Marittima. Con Giancarlo Sangalli, senatore PD, Raffaele Brancati di Met, Vittorio Bugli, capogruppo PD Regione Toscana, Valter Tamburini, presidente Rete Impresa Toscana, Giuseppe Ponzi, presidente PMI Confindustria Toscana.

Alle 21.30 proiezione del film “We Want Sex” con Serena Sorrentino, della segreteria Cgil, e la coordinatrice  precari Uil.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.8.2012. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

4 Commenti per “PIOMBINO SEDE DELLA FESTA NAZIONALE PD SU LAVORO ED ECONOMIA”

  1. angelo

    Festa Nazionale del LAVORO.
    Questo è il tema cruciale della festa e del PD.
    Sono invitati a parlare, tra gli altri, vista l’ enorme esperienza personale maturata,
    VELO, MANCIULLI, TORTOLINI, ANSELMI e FABIANI.
    Certamente i giovani precari di Piombino dopo aver ascoltato quanto maturi siano i pensieri di questi campioni della ” faticata ” si sentiranno molto rassicurati sul proprio futuro.
    Vi ricordate ” Miracolo a Milano ” di Vittorio De Sica, ecco ora ce ne vorrebbe a Piombino uno vero.

  2. marco

    in che mani e che lavoratori!

  3. zeno

    perchè? di destra, di centro o di sinistra, a qualche piombinese in quest’ultimo mezzo secolo è passata per l’anticamera del cervello l’idea di lavorare?
    solo due lavori funzionano egregiamente…il governo sciocco e la critica altrettanto sciocca e assolutamente inutile.

  4. Carlo Manrico

    Bene, è proprio con queste feste che si risolvono i problemi dell’Italia! Parole, Parole, Parole, da chi ha schifato il lavoro fin dalla culla, ha scelto la politica!!!
    C’è anche un assessore provinciale che ha goduto della Legge Mosca, iniziando a lavorare che era ancora nelle palle del su’ babbo!
    Ma fateci il piacere!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 22 ore, 47 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it