DUE TAPPE DELLA TIRRENO-ADRIATICO A SAN VINCENZO

la locandina di presentazione della Tirreno Adriatico

Il 7 e 8 marzo 2012 San Vincenzo ospiterà la partenza delle prime due frazioni della 47esima edizione della Tirreno-Adriatico. Seconda per importanza solo al Giro d’Italia, la corsa a tappe dei “due mari” ai concluderà a San Benedetto del Tronto il 12 Marzo. Alla presentazione hanno partecipato i Sindaci dei paesi ospitanti, Biagi e Tinti, il direttore sportivo Mauro Vegni, il responsabile della gestione sportiva, Stefano Allocchio, il Capitano di Fregata della Guardia Costiera Filippo Marini, il ciclista Michele Scarponi e l’ex commissario tecnico della nazionale italiana ciclismo Alfredo Martini.

Queste il percorso delle prime due tappe:

7 marzo: San Vincenzo-Donoratico 16,9 km. Cronometro a squadre. Prima Parte composta da lunghi rettilinei da San Vincenzo Porto fino a Donoratico, dove con un ampio anello si tocca Castagneto Carducci per rientrare sull’Aurelia in direzione sud.

8 marzo: San Vincenzo- Indicatore (Arezzo) 230 km. Prima tappa per velocisti. Le difficoltà nell’avvicinamento al traguardo sono costituite dai due GPM di Volterra e Castellina in Chianti. Circuito finale di 33,5 km da percorrere due volte.

“E’ con grande soddisfazione che ospitiamo una manifestazione di livello nazionale sul nostro territorio – fanno gli onori di casa i Sindaci Biagi e Tinti – nell’ottica di una valorizzazione delle nostre attività ricettive turistiche, commerciali e sportive. Speriamo – conclude Biagi – che questo sia solo l’inizio di una collaborazione che faccia di San Vincenzo un punto di riferimento per le prossime edizioni della corsa”.

“L’edizione di quest’anno – afferma il direttore Mauro Vegni – è ancora più valida a livello sportivo. Sono anni che la RCS investe sulla Tirreno-Adriatico sia in termini di prestigio che di comunicazione. Basti pensare che parteciperanno Alberto Contador, vincitore dello scorso Giro d’Italia, e Cadel Evans, fresco dominatore del Tour de France. Inoltre – prosegue Vegni – abbiamo deciso di allargare la partecipazione a 22 squadre professionistiche, rispetto alle 20 degli scorsi anni, questo a dimostrazione dell’importanza dell’evento”.

Importanza sottolineata anche da Michele Scarponi, vincitore dell’edizione 2009 e terzo nel 2011: “La Tirreno-Adriatico è il primo appuntamento di rilievo della stagione ed è una corsa durissima che tutti i più grandi vogliono vincere”.

Chiusura per Alfredo Martini, ex CT della nazionale di ciclismo ed oggi Presidente Onorario della Federazione: “ Fin dalla prima edizione del ’66 i più grandi si sono impegnati nella corsa dei due mari, prima in preparazione della Milano-Sanremo e poi, con il passare degli anni, per mettere in bacheca uno dei trofei più prestigiosi del ciclismo internazionale”.

Andrea Fabbri

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.2.2012. Registrato sotto Foto, sport, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 9 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it