SAN VINCENZO: DIBATTITO SU CRIMINI E COMUNICAZIONE OGGI

Roberta Bruzzone e Marco Santarelli

Sabato 7 gennaio 2012, alle ore 18 nuovo incontro de “LA MENTE  E IL ROSMARINO” presso il Relais Poggio ai Santi di San VIncenzo dal titolo «CRIMINI E COMUNICAZIONE OGGI – L’Italia è il paese della paura?». Riflettono sull’argomento la nota psicologa e criminologa Roberta Bruzzone  e il prof. Marco Santarelli, esperto di comunicazione e ricerca  sui sistemi complessi, Associato CNR-ISC. Introduce Alessandra Angelucci, giornalista, e conduce Francesca Vierucci, titolare del Relais Poggio ai Santi.

L’Italia è il paese della paura. È la tesi di Ilvo Diamanti, sociologo e fondatore dell’istituto Demos, presentata durante il seminario “Oltre l’Apocalisse” a Capodarco. Secondo l’Osservatorio Europeo sulla Sicurezza, il nostro paese è “specializzato” nella rappresentazione mediatica della paura, quella legata ai piccoli crimini comuni, come furti, truffe e aggressioni. Nei Tg nostrani lo spazio dedicato ai crimini, infatti, è 40 volte superiore a quello nelle testate tedesche, 5 o 6 volte rispetto ai francesi. In pratica la paura collegata alla criminalità minore in Italia rende di più. E nella classifica degli “imprenditori della paura”, ci sono, al primo posto, Tg1 e Tg5, che trasmettono circa la metà delle notizie “ansiogene” censite dall’Osservatorio; seguono Studio Aperto, Tg2, e ultimi i Tg più schierati, Tg4 e Tg3.

Anche programmi di approfondimento, quali “Porta a Porta” condotto da Bruno Vespa e Matrix alla guida di Alessio Vinci, sembrano aver assunto come punto focale dei loro contenuti la narrativizzazione del crimine, tra spettacolo e serialità.
Ma qual è l’equilibrio sottile che si viene a descrivere tra attori determinanti di un delitto, come la scena di un crimine, l’investigatore e il responsabile della comunicazione mediatica?
Da anni ormai si sente parlare di sopralluogo giudiziario, scena del crimine ed analisi della scena del crimine; molte serie televisive e film hollywoodiani hanno contribuito a far accrescere la curiosità verso questa disciplina dell’autorità giudiziaria competente, ma hanno inoltre contribuito a confondere la realtà con la fiction!

Ma in cosa consiste realmente questa attività? Quali sono le reali procedure?
La Scena del Crimine è una forma di comunicazione? Naturalmente sì ! E allora come dev’essere comunicata all’esterno? Quale rapporto c’è tra l’autore del crimine e l’investigatore? E soprattutto qual è il limite o il senso del pudore che bisogna apporre, nella gestione e divulgazione delle notizie  di un crimine, ai giornalisti della carta stampata e della televisione?
Se c’è una differenza tra investigazione e spettacolarizzazione di un crimine è giunto il momento di dirlo e di sottolinearlo.
Questo il filo conduttore del nuovo incontro de “La Mente e il Rosmarino”, progetto culturale multidisciplinare senza scopo di lucro, promosso dal Relais Poggio ai Santi, Enzo Masci e Fabio Canessa, sotto la direzione scientifica di Marco Santarelli.

Relatori:
– la nota e stimata dott.ssa Roberta Bruzzone, psicologa forense, iscritta all’Albo degli Psicologi della Liguria, criminologa, esperta in psicologia investigativa, criminalistica, Bloodstain Pattern Analysis e Criminal Profiling.
Roberta Bruzzone è autrice e conduttrice del Programma TV “La scena del crimine”, ormai alla sua quinta edizione sull’emittente GBR – Teleroma 56 (canale 877 di Sky) e del programma “Donne mortali”, giunto alla terza edizione, in onda sul canale 126 di Sky – Discovery Channel Real Time. È autrice del testo “Chi è l’assassino. Diario di una Criminologa” (2011, Mondadori), in cui vengono descritti nel dettaglio una decina di casi di omicidio analizzati dalla Dr.ssa Bruzzone in qualità di CT (Consulente tecnico) e analista della scena del crimine.
Alcuni dei casi giunti all’attenzione della cronaca giudiziaria trattati direttamente dalla Dr.ssa Bruzzone in qualità di Consulente Tecnico:
– la strage di Erba
– il caso a pista fredda dei “fidanzati di Policoro” – caso riaperto ufficialmente
– l’omicidio di Barbara Cicioni (Perugia)
– i presunti abusi nella scuola materna “Olga Rovere” (Rignano Flaminio)
– l’omicidio di Sarah Scazzi (Avetrana)
– l’omicidio di Dale Pike a Miami, Florida (per cui è in carcere a Miami l’italiano Enrico Forti)
– il caso di stalking ed omicidio ai danni di Marianna Puscasu (Perugia)
– l’omicidio di Giulia Galiotto (Modena)
– i presunti abusi della “setta” di Brescia
– il duplice omicidio Vanacore/Comunale (Salerno)
– l’omicidio di Nicola Di Gloria (Polla)

il prof. Marco Santarelli, direttore scientifico del progetto “La Mente e il Rosmarino”,  filosofo e scienziato, che ha oggi all’attivo collaborazioni con “Airone”-“Newton”-“Natural Style”, Euronews e Rai International per quanto concerne la divulgazione scientifica; coautore scientifico dell’astrofisica Margherita Hack per diverse pubblicazioni; è Consultant e docente, per attività di formazione, per vari enti; è organizzatore scientifico, insieme ai Proff. Guido Caldarelli e Vinko Zlatic, dell’International School per CNR-ISC su Network Scala free, Filosofia della complessità e Società; è responsabile scientifico per CNR del progetto PoloEdilizia.it, Polo di Innovazione tecnologica su efficienza energetica e biotecnologie; è Direttore scientifico ed ideatore del Festival della Filosofia di Teramo; Visiting Scientist dell’Istituto Matematico di Londra; Docente presso l’Ateneo di Teramo.

PER PRENOTAZIONI: Relais Poggio ai Santi – Tel. +39 0565 798032 – Fax +39 0565 798090- http://www.poggioaisanti.com

Andrea Fabbri

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.1.2012. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 8 ore, 3 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it