PIOMBINO: «IL LOTTO ZERO A LIVORNO SI FARÀ, LA SS.398 NON É DETTO»

Riportiamo integralmente un comunicato del consigliere di minoranza Riccardo Gelichi della lista civica “Ascolta Piombino” sul futuro delle infrastrutture nella provincia di Livorno.

«Era il 2008 e la Regione Toscana – inizia il comunicato – esaminando il progetto dell’autostrada Livorno-Civitavecchia prescriveva che le opere costituite dal lotto zero della SS1 Aurelia tra Maroccone e Chioma nel Comune di Livorno e dal tratto della SS 398 di penetrazione al Porto di Piombino, per le quali la SAT si é era assunta l’onere del finanziamento, della progettazione e costruzione, sarebbero dovute essere realizzate prima a o contestualmente ai lavori per la realizzazione dell’autostrada.

Sono passati degli anni e adesso in sede di parere sulla stessa autostrada la Regione Toscana “delibera 990 del 16/11/2011”, dice che la prescrizione sul Lotto zero é da considerare superata perché il Ministero delle Infrastrutture ha garantito un finanziamento di 350 milioni di euro e dunque il lotto si farà.

Invece, è sempre la deliberazione regionale che parla, per quel che riguarda la 398 fino al porto, il progetto lo deve fare la SAT ma ancora non c’è, “ allegato B lotto 7 punto 26”. La Regione si é impegnata per contribuire con 20 milioni di euro e il Ministero delle infrastrutture con venticinque milioni ma se questi sono sufficienti non si sa non essendoci il progetto.

Inoltre non é prescritto nessun finanziamento della 398 fino al porto alla SAT.

Il progetto in questione, quando sarà pronto, dovrà essere inserito nel progetto dell’autostrada e su esso dovrà essere fatta la Valutazione di Impatto Ambientale e l’inizio dei lavori dell’autostrada lotto 2 (San Pietro in Palazzi-Scarlino) dovrà coincidere con l’inizio dei lavori della penetrazione al porto di Piombino.

Naturalmente le prescrizioni regionali, peraltro non nuovissime, non sappiamo se saranno accettate in sede CIPE e riguardano molti altri aspetti irrisolti tra i quali i pedaggi.

Conclusione certa: il Lotto zero si farà, la 398 non é detto.

Se il Sindaco avesse partecipato a un fronte unito di tutte le amministrazioni comunali e delle province e magari avesse ascoltato i cittadini, che la 398 la vogliono davvero e non si accontentano delle declamazioni, forse non sarebbe questa la conclusione.

Non si dimentichi – conclude Gelichi – per inciso che il prolungamento della 398 fino al porto è elemento essenziale prescrittivo per la realizzazione del porto di Poggio Batteria e la Chiusa di Pontedoro e per tutta la Variante due del Porto Commerciale».

Riccardo Gelichi 

                                                                                                              Portavoce di AscoltaPiombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.11.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 21 giorni, 13 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it