TEMPESTINI: ANCHE IN VAL DI CORNIA OPERATIVO IL CENTRO ANTI-VIOLENZA

La settimana scorsa nella tranquilla Suvereto era successo un fatto molto spiacevole. Una donna è stata raggiunta dall’ex marito mentre aspettava che il figlio uscisse da scuola e li picchiata, con i genitori degli altri alunni che sono dovuti intervenire per evitare che la situazione degenerasse. Sulla vicenda pubblichiamo un commento del presidente della Società della Salute Anna Tempestini.

«Il grave episodio accaduto nei giorni scorsi a Suvereto conferma la necessità di una  sempre maggiore sensibilizzazione e attenzione ai problemi legati alla violenza, a cui il nostro territorio, purtroppo, non è estraneo.

La condanna di tali atti, brutali e intimidatori, sia nei confronti della mamma oggetto delle violenze che di suo figlio e dei cittadini che si sono trovati ad assistervi, deve essere, come ha ricordato il Sindaco di Suvereto Giampaolo Pioli, totale e a questa devono seguire azioni di tutela della donna e di suo figlio.

Il nostro territorio è preparato ad affrontare situazioni come quella che si è verificata a Suvereto. E’ presente, infatti  il Centro Antiviolenza, una struttura gestita da personale qualificato in grado di offrire sostegno psicologico e giuridico alle vittime di violenza intra ed extra familiare, fornendo loro un primo aiuto ed indirizzandole verso i Servizi di Assistenza Sociale che si adopereranno per aiutare le donne che vivono un dramma sociale e culturale, dramma che sconvolge e coinvolge non solo chi lo  vive direttamente  ma l’intero territorio in cui i fatti si verificano.

Inoltre, come ha ricordato il Dr Paolo Tamberi, per la signora è scattato il “Codice Rosa” un protocollo che assicura alla donna oggetto di violenza, un percorso protetto all’interno del Pronto Soccorso; infatti uno dei locali del Pronto Soccorso è stato destinato all’accoglienza e alla presa in carico e consente di garantire la massima privacy alla donna che subisce violenza ed attivare successivamente i servizi in rete (UF Assistenza Sociale, Forze dell’Ordine, etc.).

Le Istituzioni del nostro territorio – conclude Anna Tempestini – stanno lavorando congiuntamente da molto tempo per contrastare il fenomeno della violenza, non solo nei confronti delle donne, ma anche di altri soggetti fragili che, in una condizione di sudditanza psicologica, sono i bersagli preferiti di chi fa della violenza l’unico mezzo di   comunicazione».

 

                                                                                                                                             Il Presidente della SdS

                                                                                                                                             Ass. Anna Tempestini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.11.2011. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 1 giorno, 16 ore, 8 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it