PIOMBINO: EMODINAMICA SI’, EMODINAMICA NO, EMODINAMICA FORSE?

Ci sono cose, che proprio non si riesce a spiegare. Recentemente infatti, c’è stata un’interpellanza del consigliere di opposizione Gelichi, relativa all’attivazione di un servizio di emodinamica nel nosocomio Piombinese di villa Marina. Questa proposta, bocciata in consiglio comunale, e ha portato a tutta una serie di commenti dei nostri lettori all’articolo, alcuni anche interessanti. A distanza di pochi giorni però, la maggioranza presenta una mozione quasi fotocopia al cui termine si richiede l’attivazione del servizio di emodinamica anche all’ospedale Piombinese. Che il nostro giornale nel suo piccolo, abbia stimolato una riflessione nella maggioranza che prima non c’era? Anche se non fosse così, a noi piace crederlo. Leggiamo insieme l’interpellanza di maggioranza, mentre a questo link c’è quella del Gelichi e i numerosi commenti che invito tutti lettori a leggere.

IL CONSIGLIO COMUNALE
Visto l’elaborato del Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa per conto della Regione Toscana sulla valutazione dei risultati dei servizi sanitari regionali; Appreso che punti di debolezza, tra gli altri, sono la mortalità per malattie cardiocircolatorie (soprattutto nelle donne), rischiò clinico e la sicurezza del paziente cardiopatico grave; Preso atto che la distanza chilometrica tra gli ospedali di Piombino, Livorno e Grosseto spesso può rendere difficile rispettare i tempi standard occorrenti per la sicurezza e la vita del grave paziente cardiologico;
CHIEDE
che sia istituito un tavolo di confronto istituzionale Amministrazione Comunale, USL6, U.O. Cardiologiche della USL6, Società della Salute, Associazioni di Volontariato interessate al trasporto dei pazienti e quindi al collegamento tra Ospedali al fme di fare un’analisi approfondita su:
–    la domanda di interventi di natura cardiologia di emergenza/urgenza sul nostro territorio;
–    la risposta attualmente erogata e la sua appropriatezza;
–    gli eventuali impedimenti a rispondere adeguatamente, in particolare rispettando i tempi necessari alla emergenza cardiologia come sottolineato dalle linee guida dipartimentali e
regionali;
–    l’effettiva opportunità, sulla base delle analisi anzidette, e data la presenza del servizio di emodinamica solo a Livorno e Grosseto, di realizzare un servizio di Emodinamica anche nel nosocomio Piombinese.

PD, SEL, IDV, PSI

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.10.2011. Registrato sotto Foto, grilloparlante, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

7 Commenti per “PIOMBINO: EMODINAMICA SI’, EMODINAMICA NO, EMODINAMICA FORSE?”

  1. Ancora una volta si tenta di piegare la realtà a vantaggio non si sa bene di chi, ovvero, dalla presenza fissa di una foto di copertina si comincia a sospettare… La mozione presentata dai gruppi di maggioranza ERA PRESENTE ANCHE NELLA PRECEDENTE SEDUTA ed è mancato il tempo (dati i numerosissimi interpellanze, oo.dd.gg, e mozioni).
    In quanto ad essere fotocopia, beh inviterei chi ha scritto questa mistificazione bella e buona ad andare a rileggerle entrambi per valutarne attentamente le differenze e se non le vedesse, pazienza ci rassegneremo.
    Cordialmente, Rinaldo Barsotti

  2. Caro Rinaldo,
    L’uomo della foto (ossia il Gelichi di cui ho solo quella immagine ma quando lo vedo cercherò di provvedere facendogliene altre…) mi manda 10 comunicati alla settimana a differenza del vostro partito (il PD) che manda molto poco, (alle volte niente per settimane) al Corriere Etrusco. E’ ovvio che, visto che il Gelichi ci invia così tanto materiale, che qualche volta in più di chi ci manda poco o niente ovviamente viene pubblicato.

    Sai da noi non ci sono i “censori d’ufficio”, che pubblicano solo ciò che devono, a cui siete abituati in altre testate.

    Quindi, l’unica soluzione che ha il PD per apparire quanto e più del Gelichi sul Corriere Etrusco é semplicissima: mandate i comunicati. E non fatelo per il Corriere Etrusco, ma per quei 10.000 e oltre lettori al mese, tra i quali ci sono anche molti votanti del PD, che così sentono una “sola campana”. Se però decidete di non farlo, almeno per cortesia… non lamentatevi.

    Saluti,
    GIuseppe Trinchini

  3. Riccardo Gelichi

    Di solito nei forum, chat, community ecc… si usa il maiuscolo per dare molta enfasi a quello che si scrive, che tradotto nel gergo parlato si traduce in urlare. Non capisco perché il Consigliere Barsotti urla, forse certo di avere la ragione dalla sua parte.
    La mozione a cui si riferisce Barsotti è stata protocollata il 18 ottobre 2011 prot. n° 25250, il Consiglio a cui si riferisce porta la data del 17/10.
    E’ vero che girava fra i banchi anche il giorno 17 ottobre, ma non è stata presentata ufficialmente. Se il PD avesse presentato la mozione, la stessa sarebbe stata discussa contestualmente alla mia e non dopo, in quanto relativa a fatti o argomenti identici: comma 4 dell’articolo 37 del Regolamento delle attività del Consiglio comunale.
    Se fosse stata presentata insieme alla mia e quindi discussa, forse avremmo potuto raggiungere un punto di incontro, elaborando un testo condiviso, invece temo che l’obbiettivo principale fosse solo quello di bocciare il mio testo a prescindere. Sono comunque contento che il PD si sia ricreduto sul merito, e quindi sulla necessità almeno di vagliare l’opportunità di istituire un servizio di emodinamica a Piombino, considerazioni molto dissimili dalle sue Consigliere Barsotti, espresse di recente proprio sul Corriere Etrusco.
    Un saluto, R. Gelichi.

  4. Leggi bene Riccardo leggi bene…(scusi il tu consigliere Gelichi mi è scappato)

  5. giuliano parodi

    mi permetto di citare il signor barsotti dal post precedente: “Il fatto però è che, ammesso fosse possibile ciò in deroga alle maledette leggi economiche che si basano come tutti sanno sulle statistiche delle prestazioni ecc…, a fronte di una pratica di poche unità all’anno che in via teorica si potrebbe ipotizzare per il nostro ospedale attuale che conta un “bacino di utenza” molto contenuto e le migliaia di prestazioni svolte annualmente presso ospedali come Livorno e Pisa che come “bacini di utenza” contano alcune centinaia di migliaia di potenziali utenti provenienti oltreché dai loro territori e province, dal resto d’Italia (basta farci un giretto e si vedrà…), sfido chiunque a sostenere l’idea di subire “serenamente” qui questo tipo di intervento, dunque mancano le CONDIZIONI E NESSUNO PUO’ OBIETTARE SU QUESTO!”…ma se non esistevano le condizioni il 17 ottobre infattti avete respinto la mozione di gelichi, il 18 miracolasamente le cose son cambiate???..a proposito di statisctiche pe quanto riguarda la mortalita’ per malattia cardiache la sola val di cornia (dati ufficiali ASL6) lo scorso anno ha registarto una media di 220 decessi, contro la media della regiona toscana di 204 decessi….in conclusione in val di cornia (non si ancoa di preciso perche’) si MUORE di piu’ che nel resto della nostra regione per malattie cardiache….

  6. roberto bonanni

    cosa chiedono i cittadini alla politica?? coerenza! sig. barsotti coerenza! dire che un servizio pubblico a piombino non e’ utile e poi smentire se stessi il giorno dopo e’ un esercizio che a veramente stancato tutti!! il silenzio a volte e’ piu’ produttivo. cordialmente,R. Bonanni.

  7. Massimo

    Ma come si può, quando si capirà che la salute non ha immagine e non ha bandiere. Ma come si può , se parla ” Il Gelichi ” è eresia, se invece sono altri a dire la stessa cosa è vangelo. Svegliati Piombino, la mia, la nostra città !! Riprendiamoci il futuro !!!! Un abbraccio, Massimo

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 19 ore, 4 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it