PIOMBINO: AL VIA LE FIRME PER ABROGARE IL “PORCELLUM”

Lunedì 5 settembre, nella sede di Sinistra Ecologia e Libertà a Piombino in Via Ferrer 60, si è costituito formalmente il COMITATO LOCALE a sostegno dell’informazione, della promozione e della raccolta di firme necessarie per i due REFERENDUM ELETTORALI ABROGATIVI DELLA LEGGE “PORCELLUM”.

Le prime adesioni pervenute sono quelle di SEL, dell’IdV e di Libertà e Giustizia della ValdiCornia, ma il Comitato nasce per avere la massima apertura ad ogni forza politica, sindacale, sociale e culturale che vorrà aderirvi anche nei prossimi giorni.

In quest’ottica, pur avendo preferito un’adesione piena e unitaria al Comitato nascente, abbiamo apprezzato che la Federazione del PD locale ci abbia richiesto i moduli e abbia così consentito ai militanti democratici di poter esprimere, con la loro firma alla loro Festa e nei vari circoli, l’appoggio ai due Referendum.

Ci auguriamo pertanto che gli sforzi dei prossimi giorni siano portati comunque con una visione collaborativa, per rafforzare la possibilità di raggiungere il numero delle 500.000 firme nazionali, necessarie per avviare la Campagna referendaria nella primavera del 2012.

Il Comitato, pur sapendo che il ritornare alla Legge Mattarella possa non essere considerata la migliore delle soluzioni legislative possibili per garantire la massima democraticità e governabilità allo stesso tempo, ha fatto la scelta di non attendere più, dopo anni di diatribe parlamentari inconsistenti, e di puntare all’abrogazione della ” peggior legge elettorale”.

Questo piuttosto che attendere invano una nuova legge che non arriva mai per gli infiniti contrasti in un Parlamento, oramai delegittimato e privo della necessaria autorità, diretta espressione di nomine partitiche.

 

Il Comitato come primi impegni di lavoro ha indicato quelli per i BANCHETTI PER LA RACCOLTA DI FIRME nei prossimi giorni ( avremo tempo fino al 25/9 purtroppo).

 

I cittadini che vorranno firmare potranno così farlo NEI PROSSIMI GIORNI presso i Banchetti del Comitato situati :

MERCOLEDI 7 e 14 SETTEMBRE DALLE 10 ALLE 12 IN VIA FERRER A PIOMBINO ( DI FRONTE AL COMMISSARIATO)

SABATO 10 SETTEMBRE DALLE 9,30 ALLE 12,30 DI FRONTE AI SUPERMERCATI COOP DI VIA GORI, DI PIAZZA BERLINGUER A SALIVOLI (PIOMBINO) ED A SAN VINCENZO

SABATO 17 SETTEMBRE DALLE 17,30 ALLE 19,30 IN PIAZZA VERDI ( PIOMBINO)

I PRIMI PROMOTORI:   Libertà e Giustizia ValdiCornia, Sinistra Ecologia e Libertà, Italia dei Valori Serni Andrea

______________________

 IL COMMENTO DELL’ASSOCIAZIONE LIBERTA’ E GIUSTIZIA:

«Per noi di Libertà e Giustizia – inizia il comunicato – che per anni e per primi abbiamo detto: “Mai più alle urne con questa legge”, il Paese è ormai giunto all’ultima chiamata.
La nostra mobilitazione nazionale vuole innanzitutto testimoniare il senso di ribellione verso tutta la classe politica che in questi anni non ha ascoltato gli appelli della società civile affinchè fosse fatto ogni sforzo, fosse colta ogni occasione per far passare in Parlamento una nuova legge elettorale. La più semplice delle quali era quella in due articoli che riportava al Mattarellum. Oggi è veramente molto tardi, comunque dobbiamo provarci. Oggi è l’ultima chiamata.

Non abbiamo scelto noi i tempi e le modalità di questa raccolta di firme, nata soprattutto per bloccare un’altra iniziativa referendaria. I tempi in certe situazioni sono tutto. Ora sia chiaro: o si riesce a raccogliere 500.000 firme entro settembre e allora si può fare il referendum nella primavera del 2012 (se non finisce la legislatura), oppure non ci si fa, si prende più tempo e allora il referendum salta perché nel 2013 comunque ci sono le elezioni. Quindi…

Adesso è il momento di firmare per il referendum che cancella questa legge.

Per questo Martedi 5 Settembre, nella sede di Sinistra Ecologia e Libertà a Piombino in Via Ferrer 60, si è costituito formalmente il COMITATO LOCALE a sostegno dell’informazione, della promozione e della raccolta di firme necessarie per i due REFERENDUM ELETTORALI ABROGATIVI  DELLA LEGGE “PORCELLUM”

Le prime adesioni pervenute sono quelle di SEL, dell’IdV e di Libertà e Giustizia della ValdiCornia, ma il Comitato nasce per avere la massima apertura ad ogni forza politica, sindacale, sociale e culturale che vorrà aderirvi anche nei prossimi giorni.

In quest’ottica, pur avendo preferito un’adesione piena e unitaria al Comitato nascente, abbiamo apprezzato che la Federazione del PD locale ci abbia richiesto i moduli e abbia così consentito ai militanti democratici di poter esprimere, con la loro firma alla loro Festa  e nei vari circoli, l’appoggio ai due Referendum.

Ci auguriamo – conclude Libertà e Giustizia – pertanto che gli sforzi dei prossimi giorni siano portati comunque con una visione collaborativa, per rafforzare la possibilità di raggiungere il numero delle 500.000 firme nazionali, necessarie per avviare la Campagna referendaria nella primavera del 2012».

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.9.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 2 ore, 22 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it