COMUNE DEI CITTADINI: QUESTA SERA L’ASSEMBLEA PUBBLICA A VENTURINA

VENTURINA – Il 3 agosto si è tenuta la conferenza nazionale dell’ANAS per approvare il progetto autostradale della SAT. Da mesi le liste civiche chiedono ai sindaci di promuovere consigli comunali aperti per illustrare il progetto che da tempo è sul tavolo della Regione, delle Province e dei Comuni.  A Campiglia, addirittura, c’è una delibera del Consiglio che, all’unanimità, impegnava il Sindaco a farlo. Non è successo niente. A Piombino un ordine del giorno simile è stato respinto.  Cosa hanno detto i sindaci all’ANAS, al ministro Matteoli e al Governo?   Sono questi i temi della assemblea pubblica che si terrà questa sera alle 21 nella ZTL di Venturina. Leggiamo insieme il comunicato congiunto delle liste civiche della Val di Cornia.

«Chi, dall’interno delle maggioranze, si è provato ad esprimere posizioni come “no al pedaggio” e “prolungamento della SS.398 fino al porto ” è stato pesantemente redarguito. Una sorte che è toccata anche al Presidente della Provincia che ha osato mettere in dubbio l’opportunità di cedere ad un privato una strada pubblica. Chi, dall’esterno, dice le stesse cose è etichettato come sabotatore contro lo sviluppo. Una frase che non vuole dire niente, ma che viene usata ogni qualvolta non si hanno argomenti per replicare alle critiche.

La situazione più grave è in Val di Cornia, dove da parte del PD c’è la consegna del silenzio e quando parla lui dice tutto e l’opposto di tutto. Fa le manifestazioni per dire no al pedaggio , poi dice che il pedaggio va accettato e si può trattare per qualche “sconto”. Chiede la 398 fino al porto, ma pretende che nessun altro partito lo chieda (SEL e IDV) perché, dice, è già tutto fatto. Non risponde sulla fornitura di inerti  dalle cave di Campiglia e San Vincenzo e non dice se è stato chiesto che siano  usati  prioritariamente i rifiuti industriali recuperati dalla TAP.  Ha colpevolmente taciuto sul fatto che il dott. Bargone è contemporaneamente presidente della SAT e commissario di governo per l’autostrada: controllato e controllore.

La realtà è che il progetto presentato dalla SAT non risolve i problemi del territorio. Se non ci saranno correttivi sostanziali, in provincia di Livorno l’autostrada altro non sarà che la cessione ad un privato di una strada esistente (già a 4 corsie e con limite di velocità a 110 km/h) sulla quale saranno realizzati pochi lavori di adeguamento e molte opere per far pagare il pedaggio a tutti, residenti compresi. Gli effetti saranno l’aggravio di spese per cittadini e imprese e il ritorno del traffico sulla vecchia Aurelia. Un rischio che non possiamo correre.

Inoltre nel progetto della SAT non sono previste opere essenziali che erano state prescritte obbligatoriamente  nel 2006: la 398 non arriva la porto, il cavalcavia per la stazione di Campiglia non si farà.  A San Vincenzo nord,inoltre, si prevede una nuova barriera per il pagamento dei pedaggi che avrà seri effetti sul traffico locale. Sono argomenti seri che richiedono un confronto aperto e trasparente, con i cittadini, con i partiti e con le associazioni.

In assenza di iniziative delle istituzioni, come sarebbe stato auspicabile, le liste civiche di Campiglia, San Vincenzo e Suvereto promuovono un assemblea pubblica il 5 Agosto, alle ore 21, nella ZTL di Venturina. Cercheremo di illustrare cosa davvero prevede il progetto pubblicato sul sito della Regione Toscana.

E’ un occasione – concludono –  per far sentire la voce dei cittadini che, per le nostre amministrazioni, non hanno neppure il diritto di conoscere».

CdC, Forum per San Vincenzo, UpS.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.8.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 4 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it