I REGIONALI DI BOCCE A SAN VINCENZO

Sarà San Vincenzo (LI) e il suo bocciodromo comunale ad ospitare dall’8 al 16 aprile i Campionati Regionali di Bocce edizione 2011 promossi dal Comitato Regionale Toscana della Federazione Italiana Bocce e dall’A.S.D. Bocciofila San Vincenzo, in collaborazione con il Comitato Provinciale FIB di Livorno, il Coni Regionale Toscana, il CONI Provinciale di Livorno e il Comitato Paralimpico Regione Toscana e patrocinati della Regione Toscana, dalla Provincia di Livorno e dal Comune di San Vincenzo.

Circa 400 fra atleti appartenenti alle categorie Uomini, Donne, Giovani e Diversamente abili provenienti da tutta la regione si sfideranno sulle corsie dell’impianto di piazza Papa Giovanni XXIII per conquistare il titolo di campione regionale. Sabato 9 appuntamento con i Campionati Regionali Seniores, Domenica 10 è la volta degli Juniores e Sabato 16 chiuderanno la manifestazione i Campionati Regionali Diversamente abili. Le gare saranno dirette dal signor Luciano Scricciolo di Grosseto coadiuvato dal gruppo degli arbitri FIB della Provincia di Livorno, coordinato dal delegato provinciale FIB Ettore Ghini.

Questa importante manifestazione sportiva rappresenta un’occasione di promozione delle eccellenze del territorio fra i numerosi bocciofili, le loro famiglie e i sostenitori, che intervengono sempre numerosi e per tutta la cittadinanza di San Vincenzo. Il sindaco Michele Biagi e l’Assessore alle politiche sociali e sanità, sport, spettacoli, politiche giovanili e decentramento Sara Tognoni hanno subito fatto proprio il progetto di valorizzare sport e cultura attraverso il coinvolgimento delle associazioni locali nell’organizzazione di una settimana di eventi, attività sportive e culturali aperte a tutti: dalle esibizioni dei Cantori Popolari, della Filarmonica Giuseppe Verdi e la Corale Città di San Vincenzo alla presentazione di libri e un convegno dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia.

Grazie al Presidente della Bocciofila San Vincenzo Ivano Giannini e ai suoi collaboratori, numerose associazioni si sono coordinate per offrire un panorama di attività ed eventi che dimostrano come il “fare rete”, condividere esperienze e informazioni in un dialogo continuo fra cittadini e istituzioni sia uno dei modi più vantaggiosi per migliorare la qualità della vita di tutti.

I numeri delle Bocce in Toscana

La Federazione Italiana Bocce è presente in modo capillare su tutto il territorio nazionale grazie ai suoi 130.000 tesserati in più di 3.000 Società Bocciofile. La Toscana organizza ogni anno più di 170 gare con una presenza di oltre 20.000 partecipanti. I tesserati sono 3.150 per 75 Società affiliate. In Provincia di Livorno le società sono 4 e i tesserati sono circa 352.

LE SPECIALITA’ DI GIOCO presenti ai Campionati Regionali edizione 2010

RAFFA

La specialità prende il nome dal tiro di RAFFA, un tiro radente al terreno, possibile proprio per la natura di quest’ultimo. Il gioco, come sempre in questa disciplina, ha come traguardo l’avvicinare il più possibile la propria boccia al pallino, o togliere quella dell’avversario con un tiro di raffa o di volo, dichiarato dall’esecutore prima della giocata.

VOLO

Anche nota col nome in Boule Lyonnaise (che ha origine dalla città di Lione in cui il gioco è nato), in Italia quasta specialità è nota anche come Volo e si pratica con bocce grandi e di metallo.

PETANQUE

Si pratica su ogni tipo di terreno. Il giocatore, a differenza della Raffa e del Volo, deve svolgere il proprio gioco a piedi fermi in un cerchio tracciato sul terreno, avente un diametro tra i 35 e i 50 cm. Il pallino deve essere lanciato dal cerchio sopracitato ad una distanza che varia dai 6 ai 10 mt.

STRISCIO

Nella prima metà del secolo scorso, ogni paese toscano aveva il suo piccolo campo di bocce, ognuno governato da regole e modalità di gioco proprie, tutti accomunati, però, dalle stesse caratteristiche: campi di gioco a fondo “baulato”, ossia “con le sponde rialzate in modo che la boccia oscillasse da un lato all’altro”, e tutti realizzati in terra battuta con la buca a fondo campo e un chiodo al posto del pallino e bocce di legno, generalmente di sorbo, lasciato stagionare almeno un anno sotto l’acqua corrente prima di essere lavorato da abili falegnami che, tornendolo, ottenevano sfere perfette. Tipico della società agricola toscana, lo “striscio” è una specialità unica che la FIB toscana ha voluto salvaguardare dall’oblio promuovendone la conoscenza e veicolando un passato fatto di identità, valori e legami utile alla comprensione del nostro futuro, non solo sportivo.

L’attività con le scuole

Visto il grande successo ottenuto dal progetto “Un futuro di ricordi” nell’edizione 2010, FIB Toscana ha dediso di proporre questa esperienza fra alunni della classe 3ª e 5ª sezione B della scuola Gianni Rodari. Un educatore, formato presso FIB Regionale Toscana ha guidato i bambini attraverso attività ludiche, di gioco strutturato, di scoperta guidata, di ascolto, di ricerca. I ragazzi hanno raccolto emozioni e commenti in un diario degli incontri. Una commissione valuterà gli elaborati e designerà i vincitori che verranno premiati Mercoledì 13 Aprile durante il pomeriggio di giochi e merende.

Ecco il programma completo della manifestazione:

Venerdì 08

Bocciodromo

Torneo di bocce “Bocce-abile” a cura di Associazione La Provvidenza

Inizio ore 9,30; Finali e Premiazioni ore 12,30

Sabato 9

Bocciodromo

Campionati Regionali Seniores

Inizio ore 9,30; Finali e Premiazioni ore 17,30

Ore 18,00 Cantori Popolari

Sala consiliare del Comune di San Vincenzo

Ore 16,00 Convegno “150 anni dall’Unità d’Italia” a cura di Circolo Culturale Sciarada

Domenica 10

Bocciodromo

Campionati Regionali Juniores – Inizio ore 9,30; Finali e Premiazioni ore 16,30

Ore 21,00 Incontro amichevole di bocce Bar Pirò/ Comitato promozione valorizzazione San Vincenzo Settore Gemellaggi/Consulta giovanile

Lunedì 11

Bocciodromo

Ore 14,00 Incontro amichevole di bocce fra amatori ASD Bocciofila San Vincenzo

Ore 15,00 Tiro con l’arco con gli Arcieri Costa Etrusca

Martedì 12

Bocciodromo

Ore 18,00 Incontro amichevole di bocce a cura di Associazione Comunque Giovani/Carnevale del Mare/Associazione Tennis

Ore 21,00 Quadrangolare tra le Società della Provincia di Livorno (ASD Bocciofila San Vincenzo, ASD Bocciofila Cecina, ASD Bocciofila Venturina, ASD Bocciofila Piombinese)

Mercoledì 13

Bocciodromo

Ore 15,00 Festa dei bambini – Premiazione concorso “Bocce un futuro di ricordi” e merenda per i bambini delle Classi IIIB e VB della scuola elementare Gianni Rodari di San Vincenzo

Giovedì 14

Bocciodromo

Ore 17,00 Incontro dedicato al 150° Anniversario dell’Unità d’Italia a cura di ANPI

Renato Gorgoni presenta la sua poesia “Sindacato”.

Venerdì 15

Bocciodromo

Ore 17,00 Prentazione libro “L’Albero del pepe rosa”, Robin Edizioni, di Fabio Baldassarri a cura del Vice sindaco Fabio Camerini, sarà presente l’autore.

Ore 21,00 Gruppo Amaduccio

Sabato 16

Bocciodromo

Campionati Regionali Diversamente abili – Inizio ore 9,30; Finali e Premiazioni ore 16,30

Ore 17,30 Esibizione della “Filarmonica Giuseppe Verdi” e “Corale Città di San Vincenzo

Per tutta la durata della manifestazione presso il bocciodromo sarà allestita una personale del pittore Rino Rossi e una mostra fotografica a cura del Circolo Fotoamatori di San Vincenzo.

La manifestazione è realizzata in collaborazione con

ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia

ASD ACES Arcieri Costa Etrusca

Associazione Carnevale del mare

Associazione La Provvidenza

Associazione Tennis

Bar Pirò

Cantori Popolari

Circolo Culturale Sciarada

Circolo Fotoamatori

Comitato Promozione Valorizzazione San Vincenzo Settore Gemellaggi

Comunque Giovani

Consulta giovanile di San Vincenzo

Corale Città di San Vincenzo

Filarmonica Giuseppe Verdi

Scuola G. Rodari – Classi III B e V B

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.4.2011. Registrato sotto Foto, sport, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 23 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it