EARTH OUR: IN TOSCANA GIA’ 26 LE ADESIONI

È il messaggio del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon a lanciare il conto alla rovescia finale verso l’Ora della Terra del WWF, il più grande movimento globale per il pianeta mai organizzato, che domani 26 marzo coinvolgerà centinaia di milioni di persone, nel numero record di 134 Paesi – e oltre 200 Comuni italiani (in Toscana ad oggi 23), quasi il doppio dell’anno scorso – in un simbolico giro del mondo a luci spente attraverso tutti i fusi orari, per dimostrare che il mondo è pronto ad affrontare la lotta al cambiamento climatico e costruire fin da oggi un futuro sostenibile.

“In tutto il mondo gli individui, le comunità, le imprese e i governi stanno realizzando nuove idee e tecnologie per creare un futuro comune sostenibile” ha detto il segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon. “Domani, uniamoci insieme per celebrare questo sforzo comune per proteggere il pianeta e garantire il benessere umano. Usiamo 60 minuti di buio per aiutare il mondo a vedere la luce”.

“Il WWF ha deciso di mantenere vivo lo spirito dell’evento, nonostante la tragedia in Giappone, il rischio nucleare e i combattimenti in corso nel Mediterraneo, perché l’Ora della Terra dà un messaggio globale di speranza, in un futuro sostenibile per il Pianeta, in un benessere reale per le persone” ha detto Stefano Leoni, presidente del WWF Italia. “A tutti chiediamo un impegno che vada oltre il gesto simbolico e duri nel tempo, come suggerisce il nuovo logo 60 “più”, per costruire ogni giorno un futuro sostenibile, in cui l’umanità viva davvero in armonia, con la Natura e con se stessa.”

“Oggi abbiamo disponibili tecnologie pacifiche, pulite, rinnovabili e sicure, e tante altre ne potremo creare con il  nostro ingegno – ha detto Mariagrazia Midulla, responsabile Clima e Energia del WWF Italia – Ma insieme alle tecnologie, faranno la differenza le pratiche quotidiane di individui, comunità, imprese, Governi, per azzerare le emissioni di gas serra e usare in modo saggio ed equo le risorse naturali che il pianeta ci offre.”

IN TOSCANA IL 26 MARZO CHI HA ADERITO AD OGGI ALL’ORA DELLA TERRA:

•    A Firenze il Comune, che ha concesso il proprio Patrocinio all’iniziativa,  spegnerà le luci di Palazzo Vecchio e per la prima volta quelle di Ponte Vecchio, meravigliosa icona artistica mondiale, dove verrà organizzato un banchetto informativo WWF dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

Il Comune di Firenze ha diramato l’invito ai cittadini  alle associazioni di categoria, ai sindacati a spegnere le luci nella fascia indicata dall’evento Earth Hour. Segnalerà l’evento nelle pagine web della rete civica.
•    A Pisa il Comune, Assessorato all’Ambiente e l’Opera della Primaziale Pisana aderiscono spegnendo la magnifica Torre
•    A Pontederà (Pi) il Comune  spegnerà la Biblioteca Comunale e la Biblioteca dei Ragazzi
•    A Seravezza (Lu) il Comune spegnerà le luci dell’Area Medicea
•    A Prato il Comune spegnerà le luci del Castello dell’Imperatore
Banchetto informativo WWF dalle 9,30 alle 19 in Piazza Buonamici a Prato
•    A Carmignano (Po) il Comune spengerà la Rocca del Campano
•    A Vernio (Po) il Comune aderirà spegnendo le luci della facciata comunale e dei lampioni della P.zza del Comune
•    A Pistoia il Comune spegnerà le luci del Palazzo Comunale. Prevista una conferenza stampa dell’Amministrazione comunale con il WWF. Banchetto informativo WWF dalle ore 9 alle ore 12,30 in Via Roma
•    A Quarrata (Pt) il Comune spegnerà piazza del Risorgimento
•    A Ponte Buggianese (Pt) anche il Comune aderisce  spegnendo  P.zza  del Santuario (sede del Comune)
•    Ad Arezzo il Comune spegnerà Piazza San Jacopo
Banchetto informativo WWF dalle ore 9:00 alle ore 20:00 nel centro storico in Corso Italia
•     A Cortona (Ar) il Comune si è impegnato a spegnere la Fortezza Medicea
•    A Marciano della Chiana (Ar) il Comune provvederà a spegnere la Torre centrale
•    A Castiglion Fiorentino (Ar) il Comune spegnerà la Torre del Cassero
•    A Siena il Comune spegnerà Piazza del Campo
Banchetto informativo al Centro Comm.Coop Le Grondaie -Si
•    A Sovicille (Si) l’amministrazione comunale provvederà a spegnere l’Edificio della Pieve di Ponte allo Spino
•    A Monticiano (Si ) il Comune spegnerà il Palazzo Comunale
•    A Monteriggioni (Si) il Comune spegnerà la cinta muraria del Castello di Monteriggioni
•    A Colle Val d’Elsa (Si) il Comune spegnerà il Castello e l’area di Sant’Agostino
•    A Casole d’Elsa (Si) il Comune spegnerà La Rocca (sede del Comune) e a Pievescola il Centro Polivalente
•    A Piombino (Li) il Comune si è impegnato a spegnere “Il Rivellino” antica porta della città e cardine del sistema difensivo di Piombino. Sempre a Piombino la Parchi Val di Cornia S.p.A spegnerà le luci del Castello di Piombino
•    A San Vincenzo (Li) il Comune ridurrà, per un’ora le emissioni luminose in Corso Italia, spegnendo un corpo illuminante ogni due. Sarà spenta, nello stesso orario, anche tutta l’illuminazione pubblica in Piazza Grandi e in Piazza Unità d’Italia.
•    A Marciana Marina (LI)  il Comune spegnerà la Torre del Lungomare
•    A Capalbio (Gr) il Comune spegnerà l’intero Centro storico e una parte della frazione di Capalbio Scalo

A Livorno,  sempre il 26 marzo, organizzato dal Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno in collaborazione con l’Associazione Livornese Scienze Astronomiche, la Società Astronomica Italiana e con il partenariato del WWF e delle Associazioni Livornesi Scienza e Tecnologia, si terrà  il convegno “Inquinamento luminoso:salute,risparmio e sicurezza” dove è previsto l’intervento del presidente WWF Toscana Marcello Demi

Inoltre , anche in alcune  Oasi WWF in Toscana, come ogni anno, numerose sono le iniziative previste che  festeggiano l’Ora della Terra: cene a lume di candela, caccia al tesoro e passeggiate notturne  (programmi in dettaglio su http://wwf.it/oradellaterra/eventi.htm) in compagnia degli animali notturni e delle costellazioni:

-Oasi WWF Laguna di Burano. Capalbio – Gr ( 0564/898829 lagodiburano@wwf.it)
-Oasi WWF Bosco Rocconi. Roccalbegna – Gr  (347.5823441 boscorocconi@wwf.it)

-Oasi WWF Orti Bottagone. Loc. Vignarca Piombino- Li  (334.7584832 ortibottagone@wwf.it)

I PATROCINI

L’Ora della Terra 2011 ha ricevuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), dell’Unione Province d’Italia (UPI), dell’Associazione Comuni Virtuosi, del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane. Ha già aderito anche l’Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani (AGESCI).
In Toscana il Comune di Firenze e il Comune di Pistoia hanno patrocinato l’iniziativa

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.3.2011. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 21 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it