NOTIZIE DALLA COSTA DEGLI ETRUSCHI DEL 4 FEBBRAIO 2011

LUCCHINI: PROFICUO L’INCONTRO CON LE BANCHE A MOSCA

L’incontro a Mosca fra le banche finanziatrici di Lucchini e il magnate russo Alexei Mordashov (proprietario di Severstal che detiene la maggioranza del gruppo siderurgico italiano) e’ stato positivo. Le parti, hanno fatto passi in avanti decisivi verso l’intesa sulla ristrutturazione del debito di oltre 700 milioni. All’incontro in Russia erano presenti Unicredit, Bnp Paribas e Intesa Sanpaolo che sono i maggiori creditori del gruppo.

A breve verra’ fatto il punto con gli altri istituti creditori e secondo fonti bancarie il cerchio e’ destinato a chiudersi rapidamente. Contrariamente a ipotesi precedenti, le ultime indicazioni non comprendono la conversione di crediti in capitale da parte delle banche.

______________________________________

CST NET, IERI INCONTRO IN REGIONE

Incontro nell’ufficio dell’assessorato all’economia per valutare la situazione della Cst Net, l’azienda di Venturina (LI ) specializzata nella produzione di componenti elettronici e circuiti per stampanti che da tempo attraversa una situazione delicata.

L’assessore Gianfranco Simoncini si è intrattenuto con i rappresentanti sindacali, l’assessore alle attività produttive del Comune di Campiglia Marittima Barbara Del Seppia ed un rappresentante del Gruppo Lonati, proprietario della Cst Net.

I sindacati hanno avanzato all’azienda la proposta di richiedere la cassa intergrazione in deroga e di individuare un nuovo progetto imprenditoriale in grado di rilevare la forza lavoro e lo stabilimento.

Al termine della riunione l’assessore ha deciso di convocare un nuovo tavolo, per il 16 febbraio, con  istituzioni, rappresentanti del Gruppo Lonati e quei soggetti che si sono dimostrati disponibili ad inserire una nuova attività imprenditoriale nell’area.

_________________________________

CAMPIGLIA: NO AD UN ASILO NIDO NEL CENTRO STORICO

Riceviamo e pubblichiamo dalla lista civica Comune dei Cittadini.

«Aprire un nido nel centro storico per la maggioranza di Campiglia non è neppure una possibilità da prendere in considerazione. Questo l’esito del dibattito in Consiglio Comunale sull’ordine del giorno presentato dal Comune dei Cittadini con il quale si chiedeva alla Giunta di esaminare la proposta.

La risposta è stata di netta chiusura sostenendo, ancora prima di esaminare il problema,  che non ci sarebbero le risorse economiche per fare un simile investimento, che nel Comune non c’è bisogno di nuovi posti negli asili nido, che non ci sono le condizioni finanziarie per gestire un nuovo servizio.

La cosa stupisce non poco se si pensa che pochi minuti prima, in occasione della discussione sul programma delle opere pubbliche, alla maggioranza era stata contestata la decisione d’investire 750.000 euro a Campiglia nel 2011 per la ristrutturazione degli ex Macelli alla Fonte di Sotto. Un intervento non certo prioritario per il quale Sindaco e Giunta hanno ammesso di non sapere neppure cosa intendano farci, parlando genericamente e confusamente di foresteria, locali per associazioni, locali per cucine, ecc.  Si è avuta la netta impressione che l’intervento possa solo favorire lo svolgimento di qualche festa paesana. Sulla domanda di posti negli asili nido parlano le liste d’attesa e dicono che il bisogno esiste.

Per le spese di gestione, infine, Comune dei Cittadini aveva dichiarato la sua piena disponibilità a ricercare nel bilancio le economie per finanziare il nuovo servizio.

In realtà, questa chiusura mette in luce l’assenza di qualsiasi strategia della maggioranza per rivitalizzare un centro storico sempre meno vissuto dai residenti e, per questo, meno attraente anche per il turismo e per i servizi.

Al contrario, per Comune dei Cittadini la presenza di un asilo nido si integra con la proposta di prevedere, nel nuovo regolamento urbanistico, interventi di edilizia sociale nel centro storico rivolti alle giovani coppie.

Ci auguriamo che la posizione espressa dal capogruppo del PD e dal Sindaco possa essere riconsiderata perché quello che abbiamo ascoltato in Consiglio è destinato ad aggravare lo stato di abbandono del centro storico».

3 febbraio 2011

Comune dei Cittadini

_________________________________

CAMPIGLIA M.MA: E’ ATTIVO L’ESTRATTO CONTO FORNITORI SUL SITO WEB

Il comune di Campiglia ha  attivato, nell’ottica di sempre maggiore trasparenza e rapidità di accesso alle informazioni, un nuovo servizio on line sul sito web istituzionale del comune. Si tratta dell’estratto conto fornitori on line, un servizio rivolto ai fornitori di beni e servizi al comune di Campiglia, che ne faranno richiesta e attraverso il quale potranno conoscere lo stato dei loro rapporti economici in corso con l’ente.

Tale servizio consente ai Fornitori di poter visualizzare in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, l’avanzamento dei pagamenti di fatture o note contabili riferite a forniture di beni e/o servizi. La consultazione on-line consente ad ogni fornitore di verificare la propria situazione contabile in forma sicura e protetta; in particolare: se il documento contabile è stato registrato; in quale fase dell’iter amministrativo si trova, se in carico all’ufficio che ha effettuato la registrazione o in ragioneria per l’avvio delle procedure di pagamento (liquidazione, emissione mandato); in caso di emissione del mandato, con quale modalità di pagamento è stato effettuato.

Per accedere al servizio (presente sulla sezione “Atti pubblici” del sito www.comune.campigliamarittima.li.it) gli interessati devono fare richiesta delle credenziali al Comune di Campiglia Marittima, Ufficio Contabilità, utilizzando una delle seguenti modalità: fax al n. 0565 839266 -all’indirizzo di PEC del Comune: comune.campigliamarittima@postacert.toscana.it –  posta ordinaria, Via Roma 5, 57021 Campiglia Marittima (Li).

_______________________________________

VENTURINA: COMITATO CITTADINO IN ASSEMBLEA PER IL RINNOVO DEGLI ORGANI

Venerdì 4 febbraio, alle ore 21,00 in seconda convocazione, presso la saletta Auser di Venturina,Via dell’Unità 15, si terrà l’Assemblea dei Soci del Comitato Cittadino Venturina. Sono invitati il sindaco e la giunta comunale. Questo l’ordine del giorno dell’incontro: relazione morale del Presidente uscente, relazione economica, nomina commissione elettorale, organizzazione delle votazioni per il rinnovo del consiglio, varie ed eventuali.

Con la fine del 2010 si è concluso il mandato biennale del consiglio  direttivo presieduto da Luciano Buccianti, pertanto si terranno le votazioni per il rinnovo del  consiglio che resterà in carica negli anni 2011-2012. La relazione del presidente, ripercorrerà i fatti salienti dell’anno 2010,  relativamente all’attività del CCV, in particolar modo legato alle iniziative espositive Natura e Cucina e Expo Model.

Si parlerà anche delle problematiche legate al museo ed alla zona ristorazione  dell’area sud dell’Area Fieristica. “Proprio in quella zona è  da evidenziare l’increscioso atto di vandalismo di cui è stato oggetto il bad del Comitato Cittadino – dice il presidente Buccianti –  si è trattato di un duro colpo, perchè la merce rubata ed i danni  alla struttura e attrezzature ammontano a una cifra elevata che va a gravare sulle risorse del CCV”.

La relazione anticiperà inoltre i programmi per l’anno 2011, che coincide con i 150 anni dell’Unità d’Italia ed i 40 anni di fondazione del CCV. Il 2011 coincide anche con i cento anni della prima  fiera zootecnica, che potrebbe avere la sua rievocazione nell’ambito della  prossima rassegna di Natura e Cucina. Si darà poi lettura della relazione economica e quindi sarà nominata la  commissione elettorale. “Desidero esortare i componenti dell’attuale consiglio – dice il presidente uscente – a proseguire negli impegni , con la stessa abnegazione dimostrata sino ad oggi, e rivolgere un invito ai nostri concittadini a partecipare alla vita associativa del CCV, entrando a far parte del nuovo consiglio, per dare ulteriore slancio al mondo dell’associazionismo”.

______________________________________

TOREMAR, CECCOBAO AI SINDACATI: “LA PROCEDURA DI GARA GARANTISCE I LIVELLI OCCUPAZIONALI ATTUALI”

“La procedura di gara attuata per la privatizzazione della Toremar garantisce il pieno rispetto dei livelli occupazionali esistenti al momento della cessione”. Lo ha affermato l’assessore regionale a trasporti e infrastrutture Luca Ceccobao nell’incontro che ha avuto recentemente con le organizzazioni sindacali regionali della Toscana. All’ordine del giorno, la procedura di gara relativa a Toremar e ai servizi di cabotaggio marittimo regionale.

Nel corso dell’incontro è stata fatta un’analisi complessiva della situazione e sono stati illustrati gli elementi rilevanti del bando di gara. In particolare, in merito alle problematiche sollevate dai sindacati riguardo alle garanzie occupazionali, è stato ribadito che sono state pienamente rispettate le indicazioni approvate dalla Giunta regionale negli atti propedeutici alla gara.

“Si tratta – ha detto Ceccobao – ed è un punto di forte rilevanza, di una gara ‘a doppio oggetto’, vale dire che la Regione vende sia la società che i servizi. E’ un meccanis mo che garantisce il trasferimento alla nuova società di tutti i 198 occupati a tempo indeterminato”.

Gli 11 concorrenti (opportunamente secretati) alla gara per la privatizzazione della società di navigazione, che oggi è di proprietà della Regione Toscana, hanno tempo fino al 21 marzo prossimo per inviare le proprie offerte che saranno valutate da una specifica commissione per individuare quella più idonea. Tra i punti qualificanti della gara il miglioramento dei servizi, il rinnovo della flotta, ed un’attenta politica tariffaria.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.2.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 6 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it