CAMPIGLIA: HANNA WEISS INCANTA I RAGAZZI

La celebrazione del giorno della memoria nell’edizione 2011 a Venturina si è articolata tra proiezione di documentari, testimonianze dirette, consegna di riconoscimenti e musiche eseguite dal vivo dall’orchestra di fiati della scuola media diretta dal prof. Abdon Fabbri.

Hanna Weiss ex deportata e sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz Birkenau ha incantato con la sua testimonianza i ragazzi delle terze medie dell’Istituto comprensivo Marconi sabato 22 gennaio a Venturina giorno in cui è stato celebrato il Giorno della Memoria 2011. L’incontro della signora Weiss con gli studenti è avvenuto grazie al programma promosso dall’Istituto storico della resistenza della provincia di Livorno rappresentato da Katia Sonetti. Moltissime sono state le domande rivolte dai ragazzi ad Hanna Weiss, soprattutto su come è riuscita a sopportare e superare le terribili sofferenze della deportazione quando ancora era una bambina.

C’è poi chi ha chiesto se aveva mai pensato di cancellare il tatuaggio con il numero impresso nel campo di concentramento e con orgoglio la signora Weiss ha risposto che non lo avrebbe mai fatto, perché quello è l’unico documento che attesta quella sua esperienza vissuta ed attesta anche la sua vittoria. “Non odio nessuno – ha anche detto Hanna –  la vita mi ha poi dato figli e nipoti, noi ebrei oggi siamo cresciuti, siamo oggi più numerosi dei nostri fratelli sterminati, ma questo numero è il documento di una storia che non può essere cancellata, della quale dobbiamo conservare la memoria”. Alla cerimonia hanno presenziato il sindaco Rossana Soffritti, gli assessori Jacopo Bertocchi e Francesca Sarri, il consigliere comunale Giacomo Serini e il rappresentante dell’Anpi di Livorno Milani.

Nel corso della cerimonia è stata consegnata la Medaglia d’Onore, alla memoria,  per essere stato internato come militare dal settembre 1943 al maggio 1945 a Belgrado, Linz e Mathausen, a Iamos Pistolesi, deceduto nell’ottobre scorso. A ritirare la medaglia dalle mani del sindaco è stato il fratello di Pistolesi. Molto gradito è stato l’intermezzo musicale a cura degli studenti che hanno eseguito alcuni brani legati alla shoah compreso il tema del film “la vita è bella” di Roberto Benigni,molto apprezzato anche dalla signora Weiss che non ha nascosto la sua emozione nell’ascoltarlo. Chiudendo la manifestazione il sindaco ha sottolineato l’alto significato della testimonianza come esperienza unica e irripetibile e quanto sia fondamentale acquisire la consapevolezza del valore del rispetto degli altri.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.1.2011. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 23 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it