NOTIZIE DALLA COSTA DEGLI ETRUSCHI DEL 28 NOVEMBRE 2010

PIOMBINO: PORTA A TERRA APRE IL BANDO PER IL PALIO 2010

L’associazione Porta a terra è al lavoro per organizzare l’8 maggio del 2011 la cerimonia di benedizione del Palio di Santa Anastasia patrona della nostra città e la successiva disputa del Palio tra gli arcieri abbinati ai Rioni piombinesi.

Ha intanto promosso il bando di concorso per la realizzazione del drappo invitando tutti gli artisti interessati della Val di Cornia a comunicare la loro adesione entro il 5 dicembre alla sede dell’associazione Porta a terra in via dell’Arsenale 4 (tel. 0565/22.13.23). Dimensioni del bozzetto 130×90, dovranno esservi rappresentate sia la Santa che la città di Piombino. Quello scelto dalla giuria verrà realizzato dall’artista su tela a spese degli organizzatori che contribuiranno anche al rimborso delle spese.

_________________________________

IL PROGETTO “3DESTINI” E’ ARRIVATO ALLA SUA SECOINDA TAPPA

E’ nato nel 2009 ad opera del Centro Interculturale Samarcanda di Piombino e dell’Ass. “APP” e sostenuto da innumerevoli associazioni. “3Destini” è un Fumetto realizzato da Marco Arzilli che racconta una storia di immigrazione di tre fratelli che partono d’Africa per cercare un futuro diverso in Europa, verso l’Italia, a Piombino.

I dialoghi, le nuvolette, erano da costruire da parte degli studenti delle scuole medie superiori, pubbliche e private, di Piombino. Ben 280 sono stati i ragazzi e le ragazze coinvolti, che pur non essendo un campione statistico, rappresentano uno spaccato importante dei giovani studenti piombinesi. L’obbiettivo e quello di capire, attraverso i dialoghi, la visione sul tema immigrazione da parte dei giovani, non tanto come problema politico, ma come atteggiamento relazionale. Lo scopo è quello di far crescere nei giovani il senso critico e la responsabilità di un’opinione su questo come su altri temi ed eventi.

Nel 2011 sarà pubblicato un opuscolo con le riflessioni, valutazioni, tracce per ulteriori approfondimenti. La seconda tappa e la programmazione di 3 film, scelti dal critico cinematografico Prof. Fabio Canessa, che portano a riflettere sul significato del’esperienza della relazione con l’altro, rovesciando la prospettiva consueta della diffidenza nei confronti dell’altro da noi e guardando le cose dal punto di vista del diverso.

Vi invitiamo a partecipare portando il vostro personale contributo di esperienza. Le proiezioni si svolgono alla Saletta Rossa del Comine di Piombino via S. Antonio con la collaborazione di “OFFI-CINE cineclub Piombino” i giovedì  2 – 9 – 16 dicembre 2010 alle ore 17.

«NEL DISASTRO» SPETTACOLO DI DANZA CONTEMPORANEA AL CONCORDI

Venerdì 3 dicembre, al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima, primo appuntamento con la danza contemporanea. La compagnia Aldes, diretta dal ballerino e coreografo Roberto Castello (autore, tra l’altro, di alcune coreografie del programma televisivo “Vieni via con me” di Fazio e Saviano) presenta “Nel Disastro”, spettacolo fuori abbonamento che attraverso la danza, la voce e la parola, dà  vita ad una surreale e grottesca rappresentazione delle tragedia individuale e del disastro collettivo di un tempo (il nostro) e di un paese sconcertanti.

“Nel Disastro” è l’ottavo capitolo de Il migliore dei mondi possibili, progetto di Roberto Castello partito nel 2002 e articolato in dieci sezioni tematiche autonome: dieci spettacoli autosufficienti ciascuno dei quali composto di piccoli frammenti, piccole opere che, a seconda dell’argomento, mutuano di volta in volta il loro linguaggio da fonti diverse: danza, performance art, teatro delle marionette, happening, teatro. “Nel Disastro” è dedicato alle vite degli individui e, con feroce ironia, deride la fallocentricità  dei rapporti. Attraverso un meccanismo di amplificazione di dati autobiografici e intimità  svelate, gli interpreti danno vita, non a personaggi, ma alle ansie, inquietudini, fragilità , debolezze, desideri, inadeguatezze, dolori e nevrosi di questo tempo. Una riflessione sul senso del vivere contemporaneo, o forse più esattamente, sulla sua assenza, strutturata in una sequenza di assoli intervallati da brevi scene collettive. Una commedia pop disperata, esasperata, dove si ride delle comuni mancanze.

Per informazioni e prenotazioni: presso il botteghino del Teatro dei Concordi (tel. 0565 837028), nell’orario 09.30/12.30 (lun/ven) e 16.30/19.30 (mer). Info: http://www.teatrodellaglio.org/TdCWebSite/stagione/

__________________________________

CONVEGNO A PIOMBINO SUL DOLORE PELVICO NELLE DONNE

Sabato 27 novembre, si è tento a Piombino, presso il presidio ospedaliero “Villamarina”, un convegno dal tema “Il dolore pelvico cronico nella donna” a cui hanno preso parte medici tra i migliori specialisti della Toscana e il dottor Stefano Tamburro che ha portato la sua esperienza francese.

Il seminario è stato organizzato dal dottor Nelso Calonaci, direttore  U.O. Ostetricia  e Ginecologia Piombino-Portoferraio e il dottor Francesco Calonaci, sempre del reparto di Ostetricia e Ginecologia di Piomino, in collaborazione con la dottoressa Anna Ghizzani responsabile Servizio di Terapia Sessuale, Clinica Ostetrica, Università degli Studi di Siena.

Hanno partecipato al convegno, patrocinato dal Centro Italiano di Sessuologia – Delegazione Toscana, i dottori Carli Giancarlo, professore di Fisiologia Università di Siena e direttore della Scuola di Specializzazione; Suman Annalisa, psicoterapeuta Università Siena, Sicolo Marco, urologo USL 6 di Livorno, Colosi Enrico, direttore dell’U.O.S. Medicina della Riproduzione dell’A.USL9 di Grosseto, Luisi Stefano, ricercatore Clinica Ostetrica e  Ginecologica Università Siena, Tamburro Stefano, ricercatore Centro Internazionale di Chirurgia ed Isteroscopia, tecniche avanzate, Clermont Ferrand (Francia), Intini Rosanna, medico Psicoterapeuta,  Università di Siena.

Per le info sui risultati raggiunti gli interessati possono consultare il dottor Francesco  Calonacci all’indirizzo: dr.fcalonaci@tiscali.it
_______________________________

SAN VINCENZO: VERGOGNOSA LA STORIA DEI NITRATI NELL’ACQUA

Nicola Bertini, capogruppo del Forum di centrosinistra, critica l’atteggiamento tenuto dalla pubblica amministrazione in merito ai tassi fuori legge dei nitrati nell’acqua potabile. Leggiamo insieme.

«Vergognoso il comportamento dell’Amministrazione sui nitrati nell’acqua. Valuteremo se esistono i presupposti per agire in ogni sede contro una simile superficialità e negligenza ai danni della salute dei cittadini. Innanzitutto – inizia Bertini – non è possibile che la stessa acqua sia potabile per l’ASA e non potabile per l’ASL. In secondo luogo è veramente strano che un alto livello di nitrati scompaia nel giro di un paio d’ore. Come può esserci da parte dei cittadini una fiducia relativamente alle informazioni che arrivano dal gestore o dalla Giunta?

Infine, e questo è il dato più preoccupante di tutti, con quali modalità il Sindaco ha informato la cittadinanza del rischio relativo al consumo di acqua? È semplicemente vergognoso che la tutela della salute pubblica sia affidata ad una ordinanza pubblicata su internet. Quanti cittadini sono stati tempestivamente informati della pericolosità dell’acqua? Due, tre? Esistono altri strumenti per raccomandare a TUTTI i cittadini di non consumare l’acqua perché momentaneamente inquinata.

Ricordiamo che l’acqua del nostro Comune, di norma, è solo grazie ad una deroga relativa ai valori di boro che non potrà essere più rinnovata grazie ad una decisione della UE. Visto come il Comune ha sempre gestito questo fattore è certamente un bene perché, nonostante le nostre numerose interrogazioni e mozioni in proposito, Biagi non ha fatto altro che informare la cittadinanza – anche per l’alto valore del boro – tramite internet!

Siamo tutti d’accordo  – conclude Bertini – che le nuove tecnologie siano importanti, tuttavia è dovere precipuo di una Amministrazione informare tutti i cittadini sulle normali caratteristiche dell’acqua del rubinetto e, in caso di superamento dei livelli, sull’inadeguatezza dell’acqua per il consumo umano. Un altro episodio che mina l’affidabilità delle istituzioni, ci pare che non ce ne sia bisogno».
Nicola Bertini

_____________________________

“ACQUE SPORCHE” ANCHE A SUVERETO

Uniti per Suvereto invece illustra la problematica più nel suo complesso.

«La Comunita’Europea non concedera’ piu’ deroghe e tra poco l’acqua del rubinetto sara’ dichiarata non potabile. Circa un anno fa Uniti per Suvereto aveva sollevato, tramite un interrogazione consiliare questo problema, in vista appunto della scadenza delle deroghe invitando il Sindaco e l’ASA a dare spiegazioni: la risposta che ci fu data e’ lo stesso leit-motiv ripetuto anche in questi giorni dall’azienda si puo’ riassumere nel concetto “stiamo lavorando per voi” A questo punto e’ necessario che l’ASA dia informazioni dettagliate all’amministrazioni e ai cittadini dello stato di avanzamento dei lavori e se ci sono i capitali per concludere gli investimenti. D’altra parte anche i sindaci hanno minimizzato il problema non informando accuratamente e costantemente la popolazione sui valori aggiornati di Boro ed Arsenico e, seguendo le direttive europee, sconsigliandone l’uso ai minori di 14 anni. Le basse percentuali di tali sostanze non devono trarre in inganno, studi internazionali parlano che una somministrazione continuata nel tempo puo’ provocare disturbi di varia natura fino al tumore.

Il sito web del nostro comune non ha nessun aggiornamento sui valori dell’acqua del 2010, il trimestrale comunale SUVERETO INFORMA, come dichiarato dal Sindaco Pioli doveva contenere una sezione dedicata alla “Qualita’ dell’acqua”, cosa mai avvenuta. Il Codacons ha mandato una lettera ai comuni chiedendo di non far piu’ pagare ai propri cittadini l’acqua fin quando questa non avra’ valori tali per ritenerla potabile.

L’ASA ricordiamolo deve ancora estinguere il debito maturato negli anni con le amministrazioni, entro dicembre dovra’ versare la seconda rata nelle casse del comune di Suvereto il cui importo e di circa 40.000 euro, il primo gennaio 2011 gli ATOO saranno sopressi e le competenze passeranno forse alle Provincie, in questo scenario confuso il cittadino e i suoi diritti, giusto per rimanere in tema, non naviga certo in acqua sicure».

Uniti per Suvereto

________________________________________

SUVERETO: «PITTURA E SCULTURA IN LIBERTA’» DI TEOFILO COLOMBINI

E’ allestita a Suvereto la prossima mostra di pittura e scultura di Teofilo Colombini che si potrà visitare alla galleria La Ciotola in via Matteotti, 14 dal 28 novembre al 12 dicembre. L’inaugurazione e l’apertura al pubblico in contemporanea sono previste per domenica 28 novembre alle 10.00, per poi proseguire con orario 10.00-12.30 e 15.00-21.00, tutti i giorni.

Artista dalla produzione che spazia fra discipline, tecniche e generi diversi Colombini porta avanti una ricerca personale che cerca di interpretare in maniera sempre nuova la libertà dell’arte. L’ispirazione che segue una linea creativa e concettuale, lo slancio emotivo  ma spesso anche percorsi razionali, guidano la mano di Colombini in percorsi spesso originali. I lavori dell’artista venturinese negli ultimi tempi vengono utilizzati per accompagnare scritti e poesie nelle pubblicazioni dell’associazione “Insieme per la Cultura” di Mestre presieduta da Maurizio Meggiorini. In esposizione a Suvereto sculture in marmo, legno naturale e policromo, dipinti a olio o acrilico  su materiali vari, dalla tela alla tavola al cartaceo, talvolta in combinaizone.

_________________________________

ESERCITAZIONE INTERNAIZONALE TEREX: PROVA ALLA SCUOLA PRIMARIA

La scuola primaria Altobelli di Venturina ha partecipato il 25 novembre all’esercitazione della Protezione civile “Terex 2010” come scuola campione scelta nella provincia di Livorno. L’esercitazione Terex 2010 si svolge dal 25 al 28 novembre simulando un evento sismico di magnitudo 6.4 in Garfagnana e Lunigiana sulla scorta del quale si procede alla prova di evacuazione delle scuole di altre zone.

Come disposto dal piano Terex la scuola Altobelli, allertata senza dare un orario preciso, ha seguito il proprio piano di evacuazione alla presenza del dirigente scolastico Raffaella Biagioli, dell’assessore alla protezione civile di Campiglia Mario Paladini e dei dipendenti comunali addetti al servizio, del responsabile della sicurezza della scuola ing. Misuri e del rappresentate sindacale dei docenti addetto alla sicurezza.

La scuola Altobelli ha 222 alunni dei quali 11 diversamente abili. Sono 22 le unità di personale tra docente e non docente. Erano presenti all’esercitazione 207 alunni di cui 6 diversamente abili e 17 unità di personale. L’esercitazione ha consistito nell’evacuazione dell’edificio una volta ricevuto l’allarme, tramite tromba e campanella, alle 11.39. L’esercitazione ha dimostrato il corretto comportamento degli alunni e del personale secondo il piano di evacuazione. Tutti si sono mossi ordinatamente in fila per non rischiare di creare panico ed incidenti, è stata fatta assistenza ai diversamente abili  e sono state seguite tutte le procedure per garantire l’incolumità.

L’assessore Paladini ha espresso soddisfazione per l’esercitazione che rientra in quelle operazioni di prevenzione fondamentale affinché, in caso si verifichino delle calamità, i ragazzi siano in grado di agire in sicurezza. Tali esercitazioni, indipendentemente dalle esercitazioni generali come Terex, vengono effettuate nel comune da ogni plesso scolastico con regolarità.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.11.2010. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    42 mesi, 19 giorni, 20 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it