PISA: CONVEGNO SULLA MEZZADRIA IN TOSCANA

La Toscana deve molto ai mezzadri: dall’economia al paesaggio, dall’organizzazione sociale alla cultura della sostenibilità.  Venerdì 19 novembre con inizio alle 9,30 al Palazzo Franchetti di Pisa, sede del Consorzio Fiumi e Fossi (via San Martino), si svolgerà un importante convegno nel quale storici di varie Università italiane e straniere si confronteranno sulla mezzadria in Toscana, in Italia e nelle altre regioni mediterranee.

Questo contratto agrario, rimasto in vigore dal medioevo fino alla metà del ‘900, ha plasmato il territorio e la vita di intere generazioni, lasciando una cospicua eredità di segni e di valori. Le fattorie e i poderi, spesso con le loro famiglie numerose e patriarcali, hanno rappresentato le strutture più importanti del mondo contadino.

Il convegno è stato organizzato dall’Istituto di Ricerca sul Territorio e l’Ambiente “Leonardo”, del quale fanno parte varie facoltà e dipartimenti universitari e le province di Livorno e di Pisa, e che sta svolgendo da anni un ampio lavoro di documentazione e ricerca sul mondo rurale della Toscana. L’iniziativa, realizzata anche grazie alla collaborazione di Provincia di Pisa, Regione Toscana, Università di Pisa, CIA, Confagricoltura e Coldiretti, è inserito nell’ambito di “2010 Anno del Mezzadro”, un progetto triennale proposto da IdastSimbdea (Società italiana per la Museografia e i Beni Demoetnoantropologici) ed approvato dal Consiglio regionale.

“Il Convegno – spiega la prof. Giuliana Biagioli, docente di storia economica all’Università di Pisa e presidente dell’IRTA Leonardo –  si propone di fare il punto  sulle ricerche che hanno  indagato la complessità del mondo mezzadrile nel tempo e nello spazio, con attenzione al recupero della memoria e dei saperi contadini, ma anche ponendo  l’agricoltura e il territorio rurale al centro di un rinnovato interesse come fondamento di una riflessione sull’economia e il territorio di oggi.”

Nel corso dei lavori, oltre alle relazioni degli studiosi, saranno presentate anche progetti e tecniche innovative per lo studio e la documentazione del mondo agricolo.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.11.2010. Registrato sotto ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    67 mesi, 7 giorni, 10 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it