NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 10 NOVEMBRE 2010

PORTOFERRAIO: INCONTRO PER VALORIZZARE IL CENTRO STORICO

In data 11 novembre 2010 alle ore 11,00, presso la Sala Consiliare del Comune, l’Amministrazione Comunale di Portoferraio incontrerà le associazioni di categoria, le parti sociali e il Centro commerciale naturale del Centro Storico.

Detto incontro è finalizzato alla discussione e alla firma di un protocollo d’intesa in cui si concordano gli obiettivi del programma di riqualificazione e sviluppo del centro storico e si individuano i contenitori culturali e sociali sui quali l’amministrazione intende attivare interventi di riqualificazione  all’interno del progetto “Made in Elba”, che prevede il potenziamento delle infrastrutture pubbliche di servizio a sostegno delle attività commerciali, artigianali e turistiche.

____________________________________

PSI: SU BARATTI IL COMITATO DEL NO NON DICA BUGIE!

Riceviamo e pubblichiamo.

«La prossima volta il Comune, anzi, il Sindaco in persona, mandi un invito, meglio se su pergamena e scritto a mano ed in bella calligrafia, al comitato “Giù le mani da Baratti!” perché non basta che da domenica inizi un percorso partecipato su Baratti, aperto a tutti. Per loro, e magari solo per loro, ci voleva l’invito formale “…come riconoscimento del ruolo che svolgiamo per contribuire a rendere più ampio e democratico il percorso partecipativo…”, come affermato nel loro recente documento.

Probabilmente i primi freddi danno alla testa, perché è davvero uno strano concetto di democrazia e di partecipazione quello secondo cui alcuni cittadini, solo perché più organizzati di altri, devono avere un ruolo più importante nel decidere su un qualcosa che appartiene invece a tutti.

Fallita poi la bufala della cementificazione di Baratti, visto che questa, come riconosciuto anche dall’altro comitato, quello campigliese, si ridurrebbe al solo intervento alle Caldanelle, discutibile quanto si vuole, ma di sicuro fuori Baratti, il nuovo obiettivo su cui mobilitare i cittadini per questi comitati del no è la lotta contro “…la privatizzazione di alcuni tratti della poca spiaggia rimasta…” Ennesima bufala, perché il piano particolareggiato proposto non toglie un solo metro quadrato di spiaggia pubblica, ma solo la realizzazione di un solarium in legno su sassi e scogli nell’area dopo Canessa, attualmente adibita a parcheggio privato. Dunque su questo piano si può avere le idee che si vogliono, lo si può contestare quanto si vuole, lo si può fare liberamente nel percorso partecipativo organizzato dal Comune, ma per favore lo si faccia dicendo la verità e non evocando paure che non hanno ragione di esistere, altrimenti si è in cattiva fede».

Stefano Ferrini

Segretario del PSI – PIOMBINO

_______________________________

SAN VINCENZO: PAOLINO RUFFINI IN «IO? DOPPIO!!»

Si terrà a San Vincenzo (LI) “la puntata zero” dello spettacolo “Io Doppio” di Paolino Ruffini, il varietà comico che l’attore e presentatore livornese porterà in giro nei migliori teatri italiani fino alla prossima primavera.

Si parte dunque da San VIncenzo, il 15 novembre al Teatro Verdi, con l’anteprima dello spettacolo divertente e spensierato che gioca col mondo del cinema e della tv, ideato e interpretato dallo stesso Ruffini (ex Vj di Mtv, visto al cinema tra gli altri in “Natale a New York”, “Un’Estate ai Caraibi”, “La Prima cosa bella”, “Maschi contro femmine”).

Tra le grandi novità di questo spettacolo un attesissimo “Tra moglie e marito” in cui alcune coppie si contenderanno succulenti premi e “La storia del cinema” rivisitata grazie all’aiuto del pubblico: non c’è in realtà un vero e proprio testo di riferimento, la forza dello show sta nella stupefacente capacità di improvvisazione di Paolino e nella spontaneità degli spettatori chiamati sul palco.

Il pubblico è di tutte le età, si va dai bambini (a cui Paolino dice sempre: “Mi raccomando non dite parolacce!”) ai signori più anziani incuriositi da questo fenomeno. I boati di risate si sprecano e dopo 5 minuti sembrano tutti sullo stesso ottovolante proiettato verso un divertimento sfrenato. Questo spettacolo non si può né scaricare, né masterizzare: è uno show che va al di là delle semplici etichette, ed è ogni volta diverso, ogni volta unico.

Non si può raccontare: va vissuto per capire l’atmosfera gioiosa e leggera che si crea, e la voglia di puro divertimento che unisce tutti i presenti, sempre all’insegna della semplicità e della popolarità, come in una serata tra amici. Se davvero ridere fa bene alla salute, “Io Doppio” è una bella aspirina naturale, una grossa risata è un autentico toccasana in tempi di crisi e di continue polemiche.

Prezzo unico euro 20,00, posto numerato.

_____________________________________________

PIOMBINO: TORNA AL MUSEO L’ANFORA DI BARATTI

La bellissima Anfora di Baratti torna ad illuminare le stanze del museo archeologico del territorio di Populonia. Per il reperto simbolo del museo piombinese, riaffiorato dal mare tra Baratti e San Vincenzo nel 1968, è terminato il periodo di trasferimento nel Palazzo ducale di Genova.

Da settembre ai primi giorni di novembre, infatti, l’Anfora di Baratti è stata una delle attrazioni della mostra “Meditazioni mediterraneo”, allestita in occasione della biennale del Mediterraneo. E’ stato il grande interesse suscitato dal reperto custodito nel museo di Piombino a fare in modo che i curatori della mostra genovese chiedessero alla Soprintendenza per i beni archeologici della Toscana di autorizzare il suo trasferimento temporaneo. Per due mesi l’Anfora di Baratti ha dialogato con altri preziosi reperti, al centro di una mostra che ha attirato nelle stanze di Palazzo ducale circa 20mila visitatori. Ora che l’esposizione temporanea ha chiuso i battenti l’Anfora termina il suo viaggio e rientra “a casa”, per tornare ad essere il punto di forza del ricco patrimonio archeologico che rende il museo archeologico un luogo importante sia per i turisti, che per gli studiosi e gli appassionati di archeologia.

Il ritorno dell’Anfora non fa che rendere ancora più interessante la visita al museo archeologico, che a novembre è aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 da martedì a venerdì su prenotazione per gruppi o scuole. Info e prenotazioni: 0565 226445, prenotazioni@parchivaldicornia.it www.parchivaldicornia.it

____________________________________

“DIRE E FARE” DAL 17 AL 20 NOVEMBRE ALLA FORTEZZA DA BASSO

Vetrina sulle migliori pratiche del governo locale, “Dire e Fare” si svolge alla Fortezza da Basso di Firenze dal 17 al 20 novembre 2010 (programma completo e aggiornato su www.dire-fare.eu).

Nell’edizione 2010 più spazio ai giovani con il percorso SottoVenti, in cui legalità, educazione ambientale, scienza e tecnologia si incontrano con i titolari delle “giovani cittadinanze”. «E’ cosa buona che i giovani trovino un loro spazio in una rassegna che non solo invita a “dire” ma impegna tutti a “fare” per migliorare i rapporti tra amministrazione pubblica e cittadini». Così Stella Targetti, assessore all’Istruzione e vicepresidente di Regione Toscana, nel presentare la tredicesima edizione di “Dire e Fare”, rassegna dell’innovazione nella pubblica amministrazione promossa da Anci e Regione Toscana.

Secondo Sabrina Sergio Gori, sindaco di Quarrata e vicepresidente vicario di Anci Toscana, la reazione alla crisi e il rilancio dell’economia partono necessariamente da una rivalutazione del ruolo degli enti locali e delle loro attività. «Un sistema delle autonomie messo in ginocchio dai tagli – aggiunge, non è una soluzione alla crisi ma un rischio per i cittadini, per la qualità della loro vita e per i loro diritti, che mina quei principi di solidarietà e di collaborazione che da semp! re reggo no la nostra società».

Sottolineando il ruolo cruciale dell’innovazione per reagire alla crisi, Marcello Bucci, direttore della rassegna, la definisce «uno strumento di confronto. Punto di forza di Dire e Fare, che la differenzia dalle altre mostre di questo tipo dedicate alla Pubblica amministrazione, è la capacità di parlare a mondi diversi: terzo settore, bambini, famiglie, giovani».

________________________________

SAN VINCENZO: ENTRO IL 30 NOVEMBRE PER LA SEDE ALLA CITTADELLA

Scade il 30 novembre il termine per presentare le domande per l’affidamento in gestione e per l’utilizzazione delle sedi associative della Cittadella delle Associazioni.

È stato pubblicato il bando per l’affidamento in gestione e per l’utilizzazione delle due sedi associative della Cittadella delle Associazioni. L’affidamento avrà la durata di un anno a partire dalla data della stipula della convenzione e comunque con scadenza non oltre il 31 dicembre 2011. Potranno fare domanda per l’affidamento in uso le associazioni che siano iscritte all’Albo Comunale al momento della scadenza del bando, che non dispongano, al momento della partecipazione al bando, di una sede propria e che non utilizzino a qualunque titolo locali di proprietà dell’amministrazione comunale.

Le domande, redatte su un apposito modulo e  in carta semplice, dovranno essere indirizzate al Sindaco di San Vincenzo e debitamente sottoscritte dal Presidente o dal legale rappresentante dell’associazione e dovranno giungere all’ufficio Protocollo entro le ore 12.00 di martedì 30 novembre 2010.

Ogni associazione affidataria presenterà semestralmente al Comune la documentazione delle spese di gestione.  L’amministrazione comunale si occuperà della manutenzione straordinaria degli immobili, del reintegro degli arredi e delle attrezzature, del mantenimento a norma degli impianti e delle condizioni di  agibilità dei locali.

Le domande di concessione in uso di ciascuna delle due sedi associative  saranno selezionate da un’apposita commissione adottando come criteri di valutazione il numero di iscritti alla associazione, la quantificazione dell’attività svolta nell’ultimo triennio, il numero di anni di iscrizione all’albo comunale, fino all’anno 2010, il numero di associazioni con le quali l’associazione richiedente sia disposta a condividere la sede.

In fase di primo affidamento le sedi associative saranno affidate, in maniera prioritaria, ad associazioni rappresentative rispettivamente di giovani o di anziani del comune. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio Sport al numero 0565/707213.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.11.2010. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 9 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it