PIOMBINO: LA CRISI FA SLITTARE I LAVORI PROMESSI DAL COMUNE

Bilancio e modifiche al programma triennale delle opere pubbliche. Su questi temi si è incentrata la seduta del consiglio comunale della mattina. Una discussione ampia, nata dall’esigenza di riallineare le previsioni di bilancio formulate nel corso dell’anno sulla base di uno scenario finanziario mutato, condizionato dalla drastica riduzione delle entrate previste inizialmente.

A imporre alcune modifiche importanti al bilancio e al piano delle opere pubbliche per il triennio 2010-2012, una serie di cause e problematiche diverse, sopraggiunte nel corso degli ultimi mesi: da una parte la riduzione delle entrate da oneri di urbanizzazione e dei proventi delle multe, che hanno comportato un importante taglio alle spese per manutenzioni; dall’altra la partecipazione al Piuss e il necessario finanziamento delle opere secondo una tempistica ben stabilita.

Scorcio del Comune di Piombino

A questo si aggiunge la decisione di finanziare la scuola elementare di Riotorto non più tramite mutuo ma con entrate dell’ente relative al 2011, il ridimensionamento del costo della bonifica di Città Futura che da 20 milioni di euro a 13 milioni e mezzo; l’introduzione nell’elenco degli interventi della progettazione dell’ambito di Marina, e quindi della ristrutturazione di piazza Bovio e del piazzale di alaggio del Porticciolo con l’obiettivo di poter avviare i lavori entro l’anno.

Sulla base di queste modifiche slitta al 2011 quindi la realizzazione della nuova scuola elementare di Riotorto, il cui costo complessivo supera i 5 milioni di euro. Insieme a questa il prossimo anno sono previste, tra le altre, la ristrutturazione di piazza Bovio, l’ampliamento della piscina comunale, il finanziamento del 1° lotto dei lavori per la sistemazione della costa urbana.
Confermato inoltre per il 2010 il finanziamento di tutta una serie di opere tra cui il completamento di via Garibaldi, la realizzazione della nuova sentieristica del promontorio, l’avvio della bonifica di Città futura, da concludersi nel 2011, il giardino dell’Orto dei Frati.

Le delibere relative alle variazioni di bilancio e alle modifiche del Piano triennale sono state approvate con i voti favorevoli di tutta la maggioranza (Pd, Gruppo Misto, Sinistra e Libertà, Italia dei Valori) e il voto contrario delle minoranze (Rifondazione comunista, Pdl, Polo di centro destra, Unione di Centro).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.10.2010. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 10 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it