LA VIDEO ART SI FA STRADA A VISIONARIA 2010

il logo del festival

Una selezione di dieci opere rigorosamente “visionarie” e di grande impatto visivo, concorreranno nella sezione speciale dedicata alla Video Art, dell’attesissima diciannovesima edizione di Visionaria anno 2010. Il Video Festival Internazionale del Cortometraggio in programma a Piombino dal 16 al 23 ottobre, torna a scommettere su questa nuova forma di comunicazione ed espressione artistica, perché come ha spiegato il direttore artistico Mauro Tozzi è stato “tra i primi festival italiani ad occuparsi di videoarte e sperimentazione fin dalla primissima edizione nel 1991”.

Le dieci opere in concorso sono: “52 takes of the same thing, then boobs – 52 inquadrature della stessa cosa, poi tette” di T. Arthur Cottam (Usa 2010), “Deck – Ponte” di Richard O’ Sullivan (United Kingdom 2010), “Parallel – Parallelo” di Owen Eric Wood (Canada 2009), “Quest’estate le zanzare saranno più cattive” di Silvia De Gennaro (Italy 2010), “Tangos” di Massimo Arduini (Italy 2010), “The Art Qaeda’s Project” di Wei-Ming Ho (Taiwan 2010), “The Polymoids“ di Tina Willgren (Sweden 2010), “Un B.A.N.C. – Una panchina” di Elise Fay (Belgium 2010), “Underskin – Sottopelle” di Alessandro Amaducci (Italy 2009), “Varfix” di Kotaro Tanaka (Japan 2010).

A selezionarle è stata la giuria composta da Pino Modica e Mauro Tozzi per Visionaria, Marco Rossi Lecce, ex gallerista romano ed esperto di arte contemporanea, e dai critici Francesca Franco e Patrizia Ferri. Sulle ragioni della scelta, Mauro Tozzi si esprime così: “Nel corso degli anni abbiamo cercato di fondere il piacere della visione con la qualità dellaproposta, scegliendo opere che avessero un’idea artistica ed una buona tecnica. Spesso, infatti, si tende ad accumulare immagini, quando invece è la scelta di togliere, di arrivare all’osso,a rivelarci l’idea che sostiene l’opera”.

Legata al concorso, anche quest’anno, sarà allestita una mostra che espone le opere dei dieci finalisti. “E’ una tradizione che comincia nel 2006, ideata e promossa da Pino Modica, – conclude Mauro Tozzi – quando abbiamo pensato di incoraggiare i giovani artisti permettendogli di mostrare al pubblico il proprio talento”. La mostra resterà aperta presso la Galleria Agorà di Piombino dal 16 al 23 ottobre dalle 16,30 alle 19,30. E per la prima volta, saranno i visitatori i veri protagonisti, perché potranno scegliere il vincitore e assegnare la Targa Vision Art.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.10.2010. Registrato sotto cultura, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 1 ora, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it