PIOMBINO: LUNEDI’ AL MAGONELLO PREMIAZIONE DEL TORNEO VAN TOFF

Premiazione del Torneo 2008

Lunedì sera 2 agosto al Magonello si svolgerà la finale della 13° edizione del torneo di calcetto Van Toff., pseudonimo calcistico di Ruggero Toffolutti, vittima di un incidente in fabbrica nel ’98. Il torneo è organizzato dall’associazione per la sicurezza dei luoghi di lavoro “Ruggero Toffolutti” e da Uisp, con il patrocinio del Comune di Piombino. All’iniziativa sarà presente un ospite speciale, Simone Vanni, schermidore pisano medaglia d’oro per il fioretto alle Olimpiadi di Atene del 2004.

Una presenza di significato che, in perfetta sintonia con il messaggio forte e concreto coniato per il decennale, “battere l’indifferenza è di rigore”, accomuna la morte sul lavoro allo sport e all’importanza che questo dovrebbe avere nel veicolare messaggi positivi.

Al torneo, che ha preso avvio all’inizio di giugno con il triangolare tra legami d’acciaio (lavoratori Thyssen Torino), tute blu piombino e resto del mondo (immigrati stranieri),  hanno partecipato  complessivamente circa cinquanta squadre.

Il programma di lunedì sera inizierà alle ore 20 circa con la disputa delle squadre finaliste.

I primi a confrontarsi saranno il “bar Nazionale” contro “Casa della Marmitta”; seguiranno “Tabaccheria Magnani” contro “Magic Moment” e alle 22 la finale Van Toff Under 16 A con “Bertocci Montaggi/Living Club” e Nuova Eibm”.

Oltre agli altri premi in palio, durante la serata di lunedì al capocannoniere del girone A verrà consegnato il bracciale d’oro messo in palio dalla famiglia Toffolutti. Alla premiazione sarà presente il sindaco Anselmi.

Martedì sera si disputeranno invece le semifinali femminili con la finalissima prevista invece per giovedì 5 agosto. In quell’occasione alle 20 si svolgerà la finale 3° posto “Van Toff” femminile, alle 21 la finale 1° posto e alle 22 la finale under 16 B tra ristorante Boccondivino e Forno del Cantone.

Le statistiche Ufficiali: Al lavoro peggio che in guerra

COSA DICONO LE STATISTICHE UFFICIALI:

Nel 2009: 1.050 morti,790 mila infortuni,34.646 nuovi casi di malattie professionali

Dal primo gennaio: 602 morti, 602.824 infortuni, 15.070 nuovi  invalidi

COSA DICONO GOVERNO E IMPRESE:

“gli infortuni sono in calo  del  7,5%; il 25% dei  mortali avviene sulla strada (infortuni in itinere) e  quindi si tratta di incidenti stradali”

COSA NON DICONO:

nel 2009 la produzione industriale è calata di quasi il 20%  ( Meno lavoro-meno infortuni)

-il lavoro nero è aumentato   (Chi non è assicurato non denuncia gli infortuni)

-molte aziende mascherano gli   infortuni con  le ferie o con la malattia

– le omesse denunce sono in aumento come la forza  delle aziende grazie al ricatto della   delocalizzazione

– gli infortuni in itinere colpiscono camionisti, rappresentanti, operai dei cantieri stradali, pendolari.  Quindi, di infortuni sul lavoro si tratta

– di lavoro si muore perché di precarietà si vive . Due operai  morti su tre sono precari. E gli immigrati pagano un prezzo altissimo

E SOPRATTUTTO NON DICONO  CHE::

– il prezzo della vita  vale meno della produzione

– i controlli, invece di essere rafforzati,  vengono indeboliti

–  chi si ribella al lavoro rischioso, subisce sanzioni disciplinari e  non è tutelato da chi  dovrebbe difenderlo

NOI  GRIDIAMO INVECE: CHE LE RAGION I DEL PROFITTO NON  POSSONO ESSERE PIU’  IMPORTANTI  DEGLI  ESSERI  UMANI

RIALZIAMO LA TESTA PIU’ DIRITTI, PIU’ SICUREZZA, PIU’ GIUSTIZIA PER TUTTI.

Associazione Ruggero Toffolutti

Per la sicurezza del lavoro

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.8.2010. Registrato sotto cronaca, sport, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 17 giorni, 12 ore, 51 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it