LA BANDA «GALANTARA» SI ESIBISCE AL PRO PATRIA

Piombino: Sabato sera, all’interno dei giardini Pro Patria sotto il castello gran concerto della Banda Cittadina “A. Galantara”. A lato della manifestazione prosegue il mercatino delle Pulci organizzato dalla Pro Loco della città che è anche gestore dei giardini e che ricorda a chi è interessato che la partecipazione è libera e gratuita.
Un mercato delle pulci è un mercato in cui si commerciano oggetti di poco valore e usati. Nell’uso comune, l’espressione implica in genere un’enfasi sullo scarso valore della
mercanzia, che la distingue da forme più generiche come mercato o mercatino dell’usato.
Possono partecipare al mercatino delle pulci i privati cittadini e/o collezionisti che non esercitano l’attività commerciale in modo professionale, ma vendono ai consumatori in
modo del tutto sporadico ed occasionale oggetti usati non aventi valore storico od artistico, che rientrino comunque nell’ambito delle finalità del mercato.
La Pro Loco di Piombino, gestore dell’area dei giardini Pro Patria, non partecipa in nessun caso alla transazione e non percepisce nessun canone dal venditore occasionale, ma si
limita ad offrire a titolo gratuito gli spazi ai soggetti interessati alla vendita occasionale.

Il “Mercatino delle Pulci”di Piombino si terrà dalle ore 21.00 alle ore 24.00 presso i giardini Ex Pro Patria situati in Viale del Popolo a Piombino (LI):
1) Gli spazi espositivi non possono essere scelti e verranno assegnati dalle ore 20.30 alle ore 24.00 di ogni giorno. Ad ogni richiedente verrà assegnato un solo spazio. L’area
massima per ciascun espositore è di mq. 4;
2) Il Mercatino delle Pulci è rivolto ai soli venditori privati, con conseguente esclusione assoluta di soggetti commerciali, artigiani, antiquari, restauratori, collezionisti, hobbisti,
“trafficanti”;
3) Possono partecipare al Mercatino esclusivamente privati che non svolgano attività commerciale in modo professionale. L’attività di vendita deve essere effettuata in forma
non imprenditoriale e deve avere carattere del tutto occasionale;
4) Il prezzo deve essere esposto dal venditore su ogni oggetto. Per oggetti uguali basta metterlo su uno bene in vista;
5) I bambini devono essere accompagnati e possono partecipare solo con un adulto presente al banchetto;
6) Per partecipare al Mercatino è sufficiente presentare la richiesta di ammissione alla Pro Loco di Piombino –Via Ruffilli 6/A, oppure chiamare il numero 347-3521002.
7) Si possono vendere solo oggetti usati e di modico valore, quali, ad esempio, attrezzi, piccoli mobili, vestiti, stoviglie, biancheria per la casa, scarpe, giochi, libri e fumetti.
8) E’vietato esporre e/o vendere: Animali vivi, Oggetti di particolare valore antiquario, Metalli e pietre preziose, Prodotti alimentari, Armi, materiali esplodenti e combustibili,
Oggetti ingombranti, Prodotti di igiene personale e di cosmesi.
9) Gli espositori che per qualità e quantità delle merci fanno solamente sospettare una forma di commercio possono essere immediatamente allontanati dal Mercato su
insindacabile giudizio degli organizzatori.
L’Associazione Turistica Pro Loco Piombino declina ogni responsabilità giuridica, fiscale, amministrativa, civile e penale, e non è responsabile di eventuali comportamenti illeciti
tenuti durante la manifestazione.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.7.2010. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 9 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it