«RICETTE CORSARE», PER NON NAUFRAGARE IN CUCINA – 48

Quarantottesimo appuntamento con la rubrica di cucina del Corriere degli Etruschi «Ricette Corsare» curata con passione dal nostro esperto Emilio Guardavilla. La rubrica presenta ogni settimana alcuni aneddoti tratti dalla vita dell’autore e un menù completo tutto da gustare.

RICETTE CORSARE


Rubrica di intuizioni culinarie e percorsi introspettivi per non naufragare in cucina. A cura di Emilio Guardavilla.

Osservando la repentina discesa del barometro, il capitano MacWhirr pensò: “Ci dev’essere del brutto tempo alle porte”. Questo è esattamente ciò che pensò.” E la pensò proprio giusta il Capitano MacWhirr. Ne vide proprio delle belle a bordo di quel piroscafo, il Nan-Shan, nel bel mezzo di quel tifone di entità biblica. Una situazione atmosferica che, quando ti ci trovi nel suo occhio malefico e onnipotente, rimpiangi il giorno in cui hai visto la luce per la prima volta. In questa pubblicazione  il nostro Conrad, che prima o poi lo menzioneremo con la sua anagrafica impronunciabile, di mare ce ne fa sorbire fino all’inverosimile. Acqua sopra e acqua sotto, è proprio il caso di dire parlando di “Typhoon and Other Stories”, un romanzo di mare con la r e la m maiuscole, non solo a sindacabilissima opinione del sottoscritto.


189) Barchette del Capitano MacWhirr

Categoria: antipasto

Ingredienti: pasta sfoglia – gamberetti – champignon – panna – sherry – limone –burro.

Preparazione: dalla pasta sfoglia appositamente tirata con tanto di mattarello ricava delle barchette che infornerai per una decina di minuti a 180°. In questo breve ma intenso intervallo prepara il ripieno: cuoci i funghi in un soffritto a base di burro e aggiungi la panna inacidita con quel giusto di succo di limone. In circa dieci minuti avrai una salsina sufficientemente densa et cremosa in cui poter aggiungere i gamberetti e una spruzzatina di sherry. Altri cinque minuti a fuoco lento e il ripieno per le barchette è pronto. Servi facendo pesare adeguatamente il fattore estetico.

Punto esclamativo: erba cipollina nel composto.

Valore aggiunto: Joseph Conrad, all’anagrafe fu Józef Teodor Nałęcz Konrad Korzeniowski.

“Typhoon” viene pubblicato quasi contemporaneamente (1902 e 1903) negli States e nel Regno Unito da due case editrici di una certa levatura, leggi Putnam oltreoceano e Heinemann nel vecchio continenete, dopo la consueta pubblicazione a puntate, questa volta sul Pall Mall Magazine. Si sa, tutto e subito non avrebbe avuto la sua ragione di essere. In questo capolavoro si tratta del come e del perché il Capitano MacWhirr affronta un tifone tropicale a cavallo degli ultimi due secoli della nostra storia. Un battello a vapore battente bandiera siamese da condurre, un carico umano da trasportare sano e salvo alla sua destinazione, la furia degli elementi da affrontare con coraggio e determinazione. Non mancano certo gli ingredienti per una lettura mozzafiato.


190) Pasta fredda Nan-Shan

Categoria: primo piatto

Ingredienti: cozze – vongole – nasello – gamberi – piselli – peperone rosso – finocchietto – vino bianco.

Preparazione: con l’aiuto del nettare di Bacco e di un tegame adeguato fai aprire i gusci dei molluschi. Passa alla verdura lessando i piselli e trattando il peperone fino a ridurlo in tocchetti che andranno a rosolare in padella subito dopo. Unisci il finocchietto, i gamberetti e il nasello a striscioline. Sfuma con vino e avanti così per cinque minuti. Una volta scolata la pasta la raffredderai sotto l’acqua corrente. Unisci i piselli al condimento e procedi come se fosse un normalissimo piatto di pasta.

Punto esclamativo: come pasta, conchiglie, lessate in acqua aggiunta di zafferano.

Valore aggiunto: Ugo Mursia fu traduttore in italiano dei testi di Conrad.

Il Capitano MacWhirr, presentato con doti umane e professionali nettamente negative si rivela, nel corso della narrazione, un elemento con due paia di attributi anziché no. In effetti riesce ad imporre con risoluta fermezza la sua volontà di non cambiare rotta per evitare il tifone in agguato,  lanciando il piroscafo e il suo prezioso carico nelle perigliose acque tropicali. E lo fa con successo, amministrando tutta la situazione con grande classe ed inaspettate capacità gestionali che esulano l’ambito prettamente tecnico e professionale. Doti umani imprescindibile sono quelle con cui il personaggio viene rappresentato nella sua evoluzione e nel riscatto che da essa ne consegue. Un uomo di cui fidarsi, per mare e anche per terra.


191) Salmone alla Jukes

Categoria: secondo piatto

Ingredienti: pasta sfoglia –tranci di salmone – uova.

Preparazione: da un rotolo di pasta sfoglia ricava due rettangoli tali da poter avvolgere superiormente il salmone. Una volta pillottato a piacere il trancio lo puoi rinvolgere nella pasta sfoglia e mettere in forno. Per una cottura più consona spennella bene con uovo sbattuto e pratica delle incisioni nella pasta sfoglia, secondo strato. Rimbocca bene la scaloppa e dagli una mezz’oretta a 200 gradi.

Punto esclamativo: salmone norvegese.

Valore aggiunto: il carico del piroscafo Nan-Shan era costituito da Coolies cinesi.

Ma sul Nan-Shan Conrad imbarca anche altri piacevoli personaggi, positivi e propositivi, piacevoli compagni di un’avventura difficilmente affrontabile con un equipaggio non all’altezza della situazione. Altri membri di uno staff invidiabile da qualsiasi armatore come il suo Primo Ufficiale o il Capo Motorista, personaggi inventati come tagliati per quel tipo di vita in perenne sfida con il grande fratello blu. Una sfida il cui esito non sempre è lieto e scontato; una sfida che guarda in faccia le persone e le mette a nudo da tutti gli orpelli estetici che nascondono l’io a seconda della circostanza. Sul Nan-Shan, anche il lettore si sente al sicuro. Una libro da non far mancare nella nostra biblioteca.


192) Rovesciata Solomon

Categoria: dessert

Ingredienti: ananas – burro – farina – uova – zucchero – lievito in polvere.

Preparazione: imburra una tortiera piuttosto altina e cospargi di zucchero. Sul fondo disponi le fette di ananas. In separata sede impasta farina, zucchero e tuorli d’uovo prima, le chiare montate a neve dopo, insieme al lievito. Tocco finale per l’impasto un po’ di sciroppo d’ananas. Versa l’impasto nella tortiera ricoprendo l’ananas e metti in forno; i primi venti minuti a 180°, i secondi dieci a 200° . Vedrai che caramello!

Punto esclamativo: un gheriglio di noce al centro di ogni fetta di ananas.

Valore aggiunto: anche il critico letterario Frank Raymondn Leavis è sempre stato un grande estimatore di Conrad.


Dai retta, ché io ai fornelli gli do del “tu”.

_______________________________

Emilio Guardavilla risiede e vive a Piombino insieme ad altre
trentaquattromila persone circa.
Come tutti gli altri ci lavora e ci coltiva le proprie inclinazioni, nel suo
caso la lettura e la cucina.
E come gli altri respira quell’aria di mare che ha la stessa valenza chimica
per l’organismo dell’ossigeno o dell’azoto. Sognatore instancabile,
concepisce costantemente progetti di ogni genere a breve, media e lunga
scadenza senza abbandonarne neanche uno.

http://www.emilioguardavilla.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.5.2010. Registrato sotto cucina, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 15 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it