«A CAMPIGLIA NESSUNA RIQUALIFICAZIONE URBANA, MA MOLTA ESPANSIONE»

Riportiamo integralmente un comunicato della Lista Civica “Comune dei Cittadini” di Campiglia, sul nuovo regolamento urbanistico. Sono attivi i commenti alla fine dell’articolo.

«La maggioranza – inizia il comunicato della lista civica – presenta le linee del nuovo Regolamento Urbanistico è già si capisce che la riqualificazione urbana di Venturina non ci sarà, nonostante che nel programma elettorale la maggioranza si fosse impegnata a creare “le condizioni necessarie per la riqualificazione diffusa del patrimonio edilizio esistente”.

In realtà non c’è nessuna concreta proposta per il centro urbano, per la zona a traffico limitato, per Via Indipendenza, Via Cerrini, Via D.Alighieri. Queste zone possono attendere ancora nello stato in cui si trovano.

A detta del Comune non si sa neppure quando saranno attuate le previsioni del vecchio PRG che quindici anni fa aveva previsto uno dei pochi interventi di riqualificazione urbana in Via Cerrini, con la costruzione di una piazza e di abitazioni al posto dei vecchi magazzini comunali. La cosa appare ancora più assurda considerando che si tratta di aree di proprietà del Comune, in grave stato di degrado, per le quali esistono precisi impegni dell’ impresa di costruzione che si è aggiudicata da anni la gara per riqualificarle.

Spicca invece la previsione di una nuova espansione edilizia all’ingresso nord di Venturina. Con il pretesto del recupero del capannone ex Comer (qualche migliaio di mq.), si prevede l’edificazione per fini residenziali di una grande area che ingloba ettari di zone aree agricole e capannoni sparsi nella zona della Pulledraia. Un’espansione in grande stile, con ulteriore consumo di suolo. Per giunta in una zona agricola esterna all’abitato che fa sorgere interrogativi sul perché non siano state prese in esame aree alternative come, ad esempio, quelle dietro Piazza Firenze (di fatto un completamento dei quartieri esistenti) o quelle ad est di Via D. Alighieri, inglobate ormai tra l’abitato e la zona artigianale della Monaca.

Per il centro storico di Campiglia non c’è nessuna  idea concreta in grado d’invertire il processo che lo vede spopolarsi d’inverno e che rende difficile la permanenza dei servizi essenziali per i residenti.

“Comune dei Cittadini”  – conclude la lista civica – continuerà ad avanzare proposte, come quelle che hanno evitato la demolizione delle Scuole Marconi e dell’ex Consorzio agrario, ma le premesse del nuovo Regolamento Urbanistico sono molto lontane dai nostri propositi che prevedono, prima di tutto, il rinnovo della vecchia edilizia e la riqualificazione del paese che c’è, sempre più povero di servizi e di vita sociale. Ma a Campiglia sembrano più forti le pressioni della rendita che i bisogni della gente: la riqualificazione urbana può attendere, l’espansione edilizia no».

Comune dei Cittadini
Commissione Ambiente

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.3.2010. Registrato sotto ambiente/territorio, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “«A CAMPIGLIA NESSUNA RIQUALIFICAZIONE URBANA, MA MOLTA ESPANSIONE»”

  1. Fernando

    Purtroppo Campiglia è avviata da anni ad un lento ed inesorabile declino. Parafrasando un noto film si può dire che Campiglia “non è un Paese per Vecchi” ma nemmeno per giovani. Il comune ha fatto ben poco per rendere attraente la scelta di vivere a Campiglia, trascurando l’edilizia popolare e favorendo esclusivamente la destinazione abitativa a seconda casa per non residenti.
    Per esempio potrebbero essere studiati dei pacchetti turistico/termali creando un sistema di collegamento Venturina – Campiglia tramite pulman navetta.
    Andrebbero valorizzati i percorsi traking che vedono collegare la Rocca alla Fucinaia. Andrebbero organizzati ,almeno nei mesi estivi, collegamenti con le belle spiagge della zona e con le isole vicine. Sono solo alcune idee da elaborare per rilanciare la bella addormentata.

  2. Valery

    Oppure prevedere un servizio navetta, anche su prenotazione, tra Campiglia paese e Campiglia Stazione in modo che chi viene a Campiglia arrivi non necessariamente in macchina, creando problemi di parcheggio. Sarebbe anche un modo per vivere il paese pienamente e creare delle relazioni con gli abitanti.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 5 ore, 10 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it