PRONTO IL PROGETTO PRELIMINARE PER PIAZZA DEI GRANI

Il progetto di Piazza dei Grani

Il progetto di Piazza dei Grani

Piombino (LI) – Dopo l’avvio della gara per la vendita degli ex licei, pubblicata nei giorni scorsi, giovedì 8 ottobre alle 17,30 a Palazzo Appiani l’amministrazione comunale organizza un incontro pubblico con i cittadini per presentare il progetto preliminare di piazza dei Grani, così come scaturito dai laboratori del percorso di partecipazione.All’incontro parteciperanno le rappresentanti di Sociolab che hanno curato il percorso, l’assessore all’urbanistica Luciano Francardi, i tecnici del Comune, l’architetto Marco Caramante autore del preliminare, il sindaco Gianni Anselmi.

Il progetto, che servirà da linea guida per i successivi livelli di progettazione, pur essendo stato impostato su una delle tre proposte principali dei cittadini  denominata “un anfiteatro naturale”, raccoglie anche altre molteplici sfumature emerse dai tavoli di discussione e cerca di proporre una sintesi delle suggestioni raccolte, in rapporto alla loro fattibilità. Nel corso dell’incontro saranno presentati i rendering del progetto e un filmato che riproduce virtualmente la nuova piazza.

La soluzione proposta si fonda su un’idea della piazza che deve essere recuperata alla vita sociale assumendo un’identità maggiore nel contesto urbano. Dei tre “modelli” principali immaginati dai cittadini – Un semplice ritocco, Un anfiteatro naturale, Una terrazza sul mare – il secondo è stato quello preferito perché più rispondente a queste necessità.

Il progetto preliminare, che verrà assunto dal soggetto privato che acquisterà gli ex-licei, lascia sostanzialmente immutato lo sviluppo planimetrico della piazza, modificando maggiormente la zona adiacente a via Cavour con l’eliminazione del piano attualmente utilizzato a parcheggio, e inserendo al suo posto il proseguimento delle scalinate esistenti. La soluzione prevede quindi la realizzazione di un collegamento pedonale tra via Cavour e la parte inferiore della piazza adiacente a via Mazzini.

Ai lati della nuova scalinata saranno ubicati gli accessi per i parcheggi interrati (quello di entrata a ovest, quello di uscita a est).I bastioni esistenti saranno modificati e abbassati mentre la parte centrale della scalinata compresa tra i due bastioni verrà adibita a gradonata al fine di realizzare un piccolo anfiteatro. Particolare attenzione è stata riservata alle possibilità di accesso alla piazza da parte delle persone con difficoltà motorie, grazie all’introduzione di rampe con una pendenza inferiore all’8% lungo via Della Marina.

All’interno della piazza sono previste inoltre piccole oasi con alberi o cespugli, scelti e organizzati in modo da non ostruire la vista. Altri dettagli progettuali, che saranno illustrati nello specifico giovedì pomeriggio, riguardano il tipo di pavimentazione, l’illuminazione, l’uso di cassonetti interrati, le soluzioni per i parcheggi e la viabilità.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.10.2009. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 9 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it