NUMEROSI INCENDI IN TUTTA LA TOSCANA

Un incendio boschivo (repertorio)

Un incendio boschivo (repertorio)

Un incendio boschivo (repertorio)

L’incendio dentro il parco della Sterpaia a Piombino che si è sviluppato lunedì pomeriggio, che si è scoperto essere di natura dolosa, viste le due candele del diametro di 10 centimetri usate come inneschi e recuperate da vigili del fuoco e forestale dietro i servizi igienici tra Nano Verde e Mortelliccio, non sono state le uniche fiamme in Toscana, che ha bruciato in più punti per tutta la giornata.

Anche se migliorata la situazione a Cerretti, nel comune pisano di Santa Maria al Monte, sono ancora numerose le riprese dell’incendio all’interno del bruciato dell’incendio di domenica, che continueranno a tenere impegnate le squadre a terra anche dopo che i mezzi aerei saranno rientrati alla base dopo le ore 20.00. Le quasi ottanta persone evacuate dalle loro abitazioni passeranno la notte all’interno della locale scuola elementare, allestita per l’emergenza dal Comune in collaborazione con la Provincia di Pisa. L’incendio di Cerretti ha mandato in fumo tra i 50 e i 100 ettari di bosco, che si vanno ad aggiungere agli oltre 200 ettari bruciati lo scorso 23 agosto. Sul posto oggi sono intervenuti 7 elicotteri della Regione e 3 mezzi aerei antincendio nazionali, insieme alle squadre del Cvt, agli operai forestali e al personale del Corpo Forestale dello Stato, che opera in collaborazione c on la Regione Toscana in virtù di una convenzione per svolgere le opportune indagini.

Nel pomeriggio un ulteriore focolaio si è sviluppato a un chilometro di distanza da Cerretti, in località Fontine, sempre nel comune di Santa Maria al Monte. Due gli elicotteri impegnati che hanno garantito lo spengimento nel giro di pochi minuti.

Sempre in provincia di Pisa, nel comune di Vecchiano, nel pomeriggio si è verificata una ripresa dell’incendio che si era sviluppato ieri sera bruciando 35 ettari di cespugliato. Sono intervenuti due elicotteri regionali insieme al personale intervenuto a terra con i mezzi Aib (Antincendi boschivi).

Nella giornata di lunedì è stato spento l’incendio in località Bergiola, nel comune di Massa, dove sono bruciati 10 ettari di bosco. Intorno a metà pomeriggio si è sviluppato un nuovo rogo nel comune di Mulazzo (Ms) in località Lusuolo, in alta Lunigiana. La zona si presenta particolarmente impervia e sul posto stanno operando non senza difficoltà squadre a terra assistite da 2 elicotteri regionali, mentre la richiesta di mezzi nazionali ha dato esito negativo perché i Canadair sono tutti impegnati in altri incendi sviluppatisi nel corso della giornata in altre regioni. Al momento non esiste minaccia per le abitazioni, anche se i residenti hanno avuto grossi disagi per il fumo che si è sviluppato.

Nel corso della giornata le squadre a terra e i 10 elicotteri regionali sono stati impegnati anche in altri incendi di minore entità che si sono sviluppati in località Poggio Murella nel comune di Manciano (Gr), in località Spergolaia nel comune di Grosseto e in località Mortelliccio nel comune di Piombino (Li). Infine, la Sala operativa regionale ha dirottato un elicottero dall’incendio di Cerretti in località Carignano, nel comune di Lucca, dove è st ato segnalato da pochi minuti un rogo che minaccia il bosco.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.9.2009. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 18 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it