ANNA FRANK TRA SCARLINO E VENTURINA

Foto gruppoAmsterdam, 1942.

L’”alloggio segreto”, così chiamato dalla tredicenne Anne Frank nel suo diario, vede in questo anno l’arrivo della famiglia Frank, scappata da Francoforte, della famiglia Van Daan (nome fittizio per Van Pels) ed in seguito del dentista olandese Albert Dussel (il cui vero nome era Fritz Pfeffer).

Nascosti per due lunghi anni ed aiutati dagli amici Miep Gies ed Henry Kugler i Frank ed i Van Daan convissero senza mai potersi affacciare alla finestra, uscire dall’alloggio, fare particolari rumori in determinate ore del giorno o della notte oscillando fra momenti di noia, di accese discussioni, di festeggiamenti, di letture e di chiacchiere.

A modo loro tutti protagonisti della stessa vicenda si vedono raccontati dalla piccola Anne nel proprio diario che diverrà, nel tempo, viva testimonianza di quella che fu la speranza di un gruppo di ebrei di sfuggire al cieco sterminio operato dai nazisti.

Ambientato in un’unica stanza dell’”alloggio segreto”, dove si trovavano la cucina, il soggiorno, la camera dei Frank e grazie ad un separé la camera di Anna e solo in seguito anche di Dussel, sulla scena prende vita uno spaccato della lunga convivenza delle due famiglie che vede nascere anche il piccolo idillio tra Anne Frank e Peter Van Daan.

Al secondo spettacolo per la regia di Riccardo Bartoletti, che esordì l’estate scorsa con Notte prima degli esami (adattato dal film di Fausto Brizzi), l’Associazione Teatrale FOB mette in scena un’opera che racchiude in sé commedia e tragedia e che risveglia nell’anima degli spettatori il ricordo di un orrore che si è consumato più di mezzo secolo fa e che dovrebbe esser sempre, non solo nel gennaio di ogni anno per la ricorrenza del giorno della memoria.

Lo spettacolo è andato in scena nelle serate di sabato 29 alla rocca di Scarlino e domenica 30 alla Sala della Musica P. Mascagni di Venturina ed il cast era composto da Gabriele Consonni (Otto Frank), Francesca Landi (Edith Frank), Rosa Marulo (Margot Frank), Claudia Barsalini (Anne Frank), Riccardo Taddei (Hermann Van Pels/Hermann Van Daan), Francesca Orsini (Auguste Van Pels/Petronella Van Daan), Lorenzo Frediani (Peter Van Pels/Peter Van Daan), Davide Iacono (Fritz Pfeffer/Albert Dussel), Francesca Pratesi (Miep Gies), Enrico Cecchini (Henry Kugler) e con la partecipazione di Pietro Caciagli, Luca Di Bari e Riccardo Bartoletti nel ruolo dei nazisti.

Serena Scateni

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.9.2009. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 23 ore, 55 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it