CAMPIGLIA MARITTIMA: VOLONTARI AVIS A CONVEGNO

Si è conclusa domenica in coincidenza con la giornata internazionale del donatore (il 14 giugno è nato infatti Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e del fattore Rh) l’11° Festa del donatore organizzata dalla sezione Avis di Campiglia Marittima.

La mattinata della domenica ha visto come sempre il momento dell’approfondimento con la conferenza sul tema “Donazione – salute e volontariato nelle emergenze” alla quale hanno partecipato il presidente dell’Avis locale Ego Papi e il vice Capitani, il sindaco Rossana Soffritti e l’on. Silvia Velo, il dott. Piero Palla responsabile del servizio trasfusionale dell’Asl 6 e il dott. Fabrizio Niglio responsabile del trasfusionale di Villamarina, l’infermiera Claudia Corallini dello stesso servizio, il presidente regionale Avis Luciano Franchi e quello zonale Val di Cornia Alberto Peria, la dott. Simona Carli direttore del Centro Regionale Sangue.

Tra i molti e interessanti argomenti quella del trend positivo delle donazioni in Val di Cornia, che ancora però deve svilupparsi ulteriormente per raggiungere l’obiettivo dell’autosufficienza regionale: le donazioni crescono ma cresce anche il bisogno di sangue (sia intero che plasma e multicomonents) per l’evolvere della medicina e della chirurgia, oltre che delle modalità di sicurezza con cui ci si prefigge di intervenire. Altro tema quello dell’importanza che il donatore sia collegato ad un’associazione perché siano osservati i valori fondamentali della donazione volontaria, anonima, gratuita, periodica e consapevole, caratteristiche che garantiscono sicurezza e salute del donatore e del destinatario.

Il vicepresidente Avis Capitani nel dare il benvenuto al sindaco neo eletto Soffritti ha espresso la soddisfazione per l’elezione, come associazione, “perché – ha spiegato – Rossana Soffritti è stata l’unico candidato che per stendere il suo programma ha ascoltato e chiesto la collaborazione delle associazioni”. Il sindaco ha sottolineato l’alto valore dell’azione del donare sangue parlando di “uno dei momenti più alti della solidarietà umana” e del fatto che occorre essere consapevoli che ognuno di noi in ogni momento può trovarsi ad avere bisogno di sangue.

Alla giornata aperta con la sfilata della Filarmonica Mascagni per le vie cittadine, hanno partecipato le sezioni Avis di Capannori, Castel del Piano, Castel Fiorentino, Gavorrano, Massa Marittima, Piombino, San Vincenzo, Santa Croce sull’Arno, Sesto Fiorentino, Suvereto, Vinci, Zonale Val di Cornia.


Nell’occasione sono stati consegnati riconoscimenti ai donatori in base al numero di donazioni effettuate a partire dalla data di iscrizione all’Avis.


Distintivo Rame: Rita Agostini, Silvia Azzimondi, Chiara Barontini, Teresa Bartolomeo, Giuditta Bellucci, Mirko Bensi, Paolo Bianchi, Enrico Braglia, Cristina Busdraghi, Giacomo Camerini, Barbara Cattani, Pietro Crapisi, Viola Ferroni, Serena Fiaschi, Giuseppe Fulceri, Eleonora Giovannoni, Luciana Grandi, Lara Lazzerini, Sonia Lomolino, Nicoletta Mastroleo, Simona Menicagli, Erika Papi, Elisa Particelli, Cristina Radi, Carlo Rossetti, Antonio Rossi, Andrea Sarri, Gino Sozzi, Luca Stipa.

Argento: Massimiliano Bagnoli, Diego Baronti, Andrea Bartoloni, Fabio Bartoloni, Rita Bernardini, Marco Camerini, Matteo Camerini, Lauro Cazzola, Roberto Cerri, Luca Cini, Angelo Dauccia, Massimo Del Conte, Fabrizio Fiaschi, Angela Gentili, Chiara Geppini, Maria Grazia Ginanneschi, Enrico Innocenti, Michela Monterisi, Silvia Moscatelli, Marco Murzi, Simone Pantosti, Mirco Picchianti, Roberto Romolo, Enrico Rossi, Matteo Staccioli, Giovanna Taddei, Alberta Ticciati.

Argento dorato: Paola Balestri, Maddalena Pagano, Stefano Giuntini, Andrea Liberati, Giuseppe Mordini, Salvatore Santacaterina, Tiziana Sileoni.

Oro: Roberto Bertoli, Renzo Cerboneschi, Anotnio Di Cataldo, Loretta Fucecchi, Adriano Grandi.

Oro con rubino: Florio Gori.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.6.2009. Registrato sotto sociale. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 4 giorni, 14 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it