PROGRAMMA E CANDIDATO PER CAMPIGLIA DEMOCRATICA

La coalizione Campiglia Democratica si è presentata per la prima volta ufficialmente alla stampa con il suo candidato sindaco Rossana Soffritti che ha reso pubblico il simbolo per le prossime amministrative ed ha tracciato i punti principali del programma. Una sorta di anteprima rispetto all’assemblea pubblica del 29 aprile (ore 21.00 – sala Cevalco) dove il programma verrà dettagliatamente presentato e posto all’approvazione dell’assemblea e dove saranno resi noti i nomi dei candidati al consiglio comunale.

Rossana Soffritti si dice soddisfatta della compagine che la sostiene, formata da PD, PS, PdCI, IdV, alcuni iscritti a SD che come formazione politica però non appoggia la coalizione, alcuni verdi e indipendenti di sinistra. “Per la lista dei candidati i criteri seguiti – ha detto Rossana Soffritti – hanno permesso di esprimere una parte giovanile molto consistente che mai prima d’ora aveva avuto esperienze in questo senso e vari rappresentanti della società al di fuori dei partiti. Sono soddisfatta – ha detto Soffritti – di avere un gruppo che rappresenta un autentico rinnovamento”.

Sul programma, Soffritti ribadisce che è frutto di un lavoro cominciato con molti incontri con il tessuto sociale e associativo locale e sviluppato da quattro commissioni tematiche che hanno terminato ieri le loro relazioni. Il programma tiene conto delle difficoltà in cui, a causa della crisi economica, l’amministrazione comunale si troverà ad operare, pertanto prevede anche una strategia di sostegno soprattutto alle famiglie con figli in età scolare. Allo stesso tempo Campiglia Democratica punta allo sviluppo e agli investimenti che sono essi stessi un modo per incentivare l’economia e per offrire nuovi servizi ai cittadini: previsti investimenti per la pieve di San Giovanni, per il restauro delle porte cittadine di Campiglia, per il Parco termale, per l’Area fieristica che oltre a potenziare la sua funzione espositiva nell’ambito del comprensorio, dovrà relazionarsi di più alla cittadina sia dal punto di vista sociale che economico.

“Nel nostro programma non figura il palazzetto dello sport – afferma Soffritti – perché i suoi lavori sono già cominciati come si può vedere dal cantiere aperto vicino al bocciodromo, mentre manteniamo la previsione di una piscina coperta che però il comune non potrà realizzare da solo, ma attraverso il concorso di privati”. Si parla anche di riqualificazione della Stazione di Campiglia come snodo della mobilità per tutto il comprensorio, adeguamento di via delle Caldanelle come bretella di Venturina collegata alla costruzione dell’autostrada, realizzazione di un unico villaggio scolastico per le scuole dell’infanzia e primaria, conservazione e valorizzazione del centro storico di Campiglia con il restauro delle facciate e iniziative per incrementare la residenza di giovani famiglie. Riordino generale dei centri urbani, aree per la Piccola e media impresa, apertura totale per i piccolissimi impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e controllo rigoroso sull’insediamento di eventuali impianti più grandi.

Grande attenzione all’agricoltura che svolge un importante funzione economica e di tutela del territorio: “Vogliamo potenziare l’ufficio agricoltura – dice Soffritti – per sostenere questo settore che negli ultimi anni è profondamente cambiato e necessita di nuovi strumenti”. E poi spazio ai servizi sociali, all’unione dei comuni, all’informatizzazione con la copertura di tutto il territorio con la banda larga, la creazione di zone wi-fi “Per tutti – afferma Soffritti – dovrà essere possibile collegarsi a Internet e usufruire dei servizi on- line, perché oggi la democrazia passa anche da qui”.
Sito ufficiale del candidato sindaco www.rossanasoffrittisindaco.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.4.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 0 giorni, 11 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it