PRC: «FIORENTINA NON HA BISOGNO ANCHE DELL’INCENERITORE»

Primi commenti sull’inaugurazione della Piattaforma TAP. Monica Sgherri Capogruppo PRC Consiglio Regionale Toscano e Alessandro Favilli Segretario Federazione PRC Piombino Val di Cornia Elba, seppur soddisfatti dell’inaugurazione della struttura, provano a ricostruire la storia di questa complessa vicenda, e cercano di fare un’analisi delle possibili prossime tappe per lo sviluppo di questo impianto. Leggiamo insieme.

«Bene non può che farci piacere leggere che la piattaforma TAP è stata inaugurata – commentano i due rappresentanti di Rifondazione Comunista – ci fa piacere perché noi in quest’opera abbiamo sempre creduto e non siamo stati certamente, nel corso degli anni spettatori disattenti e passivi su ciò che avveniva intorno alla realizzazione dell’impianto.

Non ci scordiamo che 5 (cinque) dei dieci anni che si afferma essere stati necessari per realizzare l’opera riguardano questa Amministrazione e le decisione che la stessa ha preso.
Non ci scordiamo, caro presidente Murzi, che l’attuale Sindaco, che oggi inaugura l’impianto, ieri nominava presidente di ASIU e TAP un soggetto che ricopriva anche la carica di presidente della soc. Cave di Campiglia, i cui interessi non potevano essere convergenti con la realizzazione dell’impianto TAP.

Non ci scordiamo – continua ancora il comunicato – che al suo insediamento nel 2004, l’attuale Sindaco trovò una situazione spianata da chi lo aveva preceduto nell’iter per la costruzione dell’impianto.
Trovò l’area bonificata con i finanziamenti del Ministero dell’Ambiente, trovò il progetto dell’impianto già approvato dalla Provincia di Livorno a seguito di Valutazione di Impatto Ambientale con i finanziamenti comunitari già accordati dalla Regione, trovò le opere civili già appaltate e in fase di completamento, rimanevano da fare le opere elettromeccaniche.


EBBENE CI SONO VOLUTI 5 ANNI e le dimissioni del presidente della TAP nonchè presidente delle cave di Campiglia.

A noi – continuano Sgherri e Favilli – verrebbe da dire che forse al punto in cui è stata trovato era molto più difficile non completare l’impianto, piuttosto che terminarlo, anche se dobbiamo dire che da parte del Sindaco c’è stata messa tutta.

Lasciando da parte il passato, sul presente però dalle poche cose lette dichiarate del Presidente, qualche perplessità ci sorge; come mai un impianto che era stato progettato per risolvere i problemi dei rifiuti siderurgici, che nel corso degli anni hanno devastato centinaia di ettari del nostro territorio, oggi ci viene detto che tratterà solo una parte dei rifiuti della siderurgia, mentre la potenzialità residua dell’impianto verrà utilizzata per trattare ceneri di inceneritori.

Intravede forse il presidente Murzi la possibilità di far giungere dall’esterno oltre 100 mila tonnellate all’anno di ceneri (tale viene dichiarata essere la potenzialità residua dell’impianto) , oppure comincia a germinare in Lui l’embrione di un futuro inceneritore alla TAP, magari vicino all’impianto.

Ci auguriamo che tali frasi siano sfuggite nell’enfasi dell’inagurazione, perché pensiamo non ci sia bisogno di ricordare al Presidente Murzi che disagi ambientali nella zona di Fiorentina ce ne sono già abbastanza. Una cosa però è certa – concludono Sgherri e Favilli – che con 50 mila tonnellate all’anno di CIC immesso sul mercato (questa è la quantità dichiarata da Presidente Murzi) , chi estrae materiale dalle cave delle Colline Campigliesi può continuare a dormire sonni tranquilli».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.4.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 2 giorni, 22 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it