SUVERETO: «STRUMENTALE LA CONVOCAZIONE DI RIFONDAZIONE»

In un comunicato, il Partito Democratico, il Partito dei Comunisti Italiani e il Partito dei Verdi di Suvereto commentano il recente comunicato di Rifondazione Comunista, considerando strumentale la convocazione della loro assemblea pubblica. Intanto in paese serpeggia un certo malumore…

«La coalizione di Suvereto Democratica che governa il Comune – inizia il comunicato – nell’ultimo mese si è riunita due volte insieme al Sindaco Pioli per tracciare il bilancio del lavoro svolto dall’attuale amministrazione, per parlare del futuro di Suvereto in vista delle prossime elezioni amministrative.

Nella discussione che si è svolta tra i rappresentanti dei partiti che fanno parte della coalizione sono stati affrontati i temi fondamentali che riguardano la nostra comunità. Gli esponenti di Rifondazione presenti agli incontri, eludendo le questioni programmatiche, hanno confermato l’impostazione del gruppo dirigente di zona di Rifondazione che sta portando quel partito verso un progressivo isolamento. Si continua a contrastare tutte le fondamentali scelte del territorio senza produrre una ben che minima proposta concreta.

Si accusa di scarsa trasparenza il governo della Val di Cornia del quale ha fatto parte anche Rifondazione partecipando alla maggioranza di alcune amministrazioni comunali del comprensorio, compresa la nostra. Si tenta strumentalmente di isolare Suvereto rispetto al resto del territorio contraddicendo la storia stessa del nostro comune e rischiando di comprometterne il futuro.

In questo senso consideriamo assolutamente strumentale la convocazione della coalizione da parte del Circolo di RC di Suvereto attraverso un comunicato stampa, in quanto anche a Suvereto RC ha scelto di fare un percorso alternativo a quello tracciato dai partiti di centrosinistra ponendosi fuori dalla maggioranza tradendo così le aspettative dei propri elettori. Le occasioni per affrontare i nodi politici tra i partiti ci sono state. Adesso, per quanto ci riguarda, è giunto il tempo di parlare dei temi che riguardano la nostra gente a partire da una discussione e proposta concreta sul lavoro con i nostri cittadini in un momento difficile dell’ economia del Paese e del nostro territorio.

Le prossime elezioni amministrative – conclude il comunicato – non saranno soltanto l’occasione per mettere in campo un progetto serio per il nostro territorio ma anche il momento per rilanciare su basi nuove il centrosinistra come alternativa credibile a Berlusconi e a questa destra».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.3.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 4 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it