SEMINARIO SULLA PUBBLICITA SOCIALMENTE RESPONSABILE

Gli studenti di cinque scuole delle province di Grosseto e Livorno a confronto sui
temi della comunicazione pubblicitaria “socialmente responsabile”. Si è svolto la
scorsa settimana, presso l’Istituto Professionale “Einaudi” di Grosseto, un
seminario di studi e progettazione pubblicitaria lanciato dal Premio San Bernardino.

Lo scorso venerdì 16 maggio presso l’Aula Magna dell’Istituto Professionale Einaudi di
Grosseto in Piazza De Maria si è svolta una giornata di studi e di progettazione
laboratoriale dedicata alla comunicazione pubblicitaria “socialmente responsabile”.
L’incontro è stato dedicato agli studenti di cinque scuole delle province di Grosseto e
Livorno chiamati a riflettere sulle possibili forme di comunicazione pubblicitaria “etica” e a
progettare, con l’ausilio di esperti pubblicitari, proposte di campagne pubblicitarie che
promuovano contenuti etici. L’idea del Premio San Bernardino è del Vescovo di Massa
Marittima, monsignor Giovanni Santucci: l’iniziativa, giunta alla ormai alla sesta edizione,
ha luogo ogni anno a Massa Marittima nel mese di ottobre e nasce dall’esigenza di capire,
studiare e promuovere, attraverso dibattiti e tavole rotonde, la comunicazione pubblicitaria
eticamente corretta. La diocesi di Massa Marittima infatti, insieme all’Università Cattolica di
Milano ha istituito il premio in onore di San Bernardino, protettore dei pubblicitari, affinché
si crei un’ occasione di dibattito sul tema della comunicazione pubblicitaria responsabile.

L’iniziativa di venerdì è stata il preludio alla giornata di ottobre, ed ha avuto lo scopo di
chiamare a partecipare i giovani a un’esperienza di confronto e di vera simulazione
aziendale legata al mondo della comunicazione “socialmente responsabile”. I circa cento
partecipanti hanno incontrato esperti della comunicazione e della pubblicità e con loro
hanno discusso i modi e le forme di progettazione che sottendono ad una campagna
pubblicitaria eticamente corretta. Gli studenti saranno chiamati a contribuire in modo attivo
alla progettazione delle campagne pubblicitarie che saranno poi presentate nel prossimo
mese di ottobre in occasione della nuova edizione del Premio San Bernardino. Un’attività
che miscela le conoscenze scolastiche con le dinamiche aziendali e permette ai giovani di
comprendere come si può comunicare in modo corretto e consapevole, nel rispetto
dell’individuo e della società.

Gli studenti dell’ Istituto per Geometri “Manetti”, dell’Istituto Tecnico “Porciatti”, dell’Istituto
Professionale “Einaudi” di Grosseto, dell’Istituto Tecnico Commerciale “Fibonacci” di
Follonica, dell’Istituto Tecnico “Lotti“ di Massa Marittima e dell’Istituto Professionale “Marco
Polo” di Cecina, sono stati guidati nella loro attività progettuale da Alessia Pilla, Senior
Brand Manager Glaxo Smith Kline, Pierluigi Bachi, partner dello Studio Bachi Fascetti
Associati di Viareggio, Ivano Ferioli, responsabile Pubblicità e Ricerche di Enel e da
Francesco Maggioni, responsabile organizzativo del Premio San Bernardino.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.5.2008. Registrato sotto Economia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 19 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it