INVENTARIO INFORMATICO DEI BENI DELLA DIOCESI MASSA-PIOMBINO

Come le altre diocesi italiane, anche la Diocesi di Massa Marittima e Piombino è impegnata nella realizzazione dell’inventario ecclesiastico dei beni artistici e storici promosso e coordinato dalla Conferenza Episcopale Italiana a partire dal 1996.

L’inventariazione avviene tramite strumenti informatici e software opportunamente predisposti dal Servizio Informatico C.E.I., seguendo gli stessi criteri stabiliti dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD) del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali, con l’obiettivo finale della creazione di un catalogo redatto in modo uniforme su tutto il territorio nazionale.
Gli schedatori, affiancati da fotografi specializzati, hanno il compito di reperire le informazioni sui beni operando direttamente nelle parrocchie.

Successivamente si procede alla schedatura sul database.
L’attività prosegue dando la precedenza ai beni mobili (suppellettili, paramenti,
dipinti, ecc..) perchè più a rischio, specialmente in chiese localizzate in aree isolate.
Successivamente verranno inventariati anche i beni architettonici (chiese,
seminari, ecc..).

Francesco Celebrini

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Scritto da il 3.5.2006. Registrato sotto scienza_tecnologia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

Pubblicità

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2014 CorriereEtrusco.it