LA VAL DI CORNIA SI FA CONOSCERE A «DIRE & FARE»

Il Circondario ed i Comuni della Val di Cornia partecipano anche quest’anno con un proprio stand alla settima edizione della rassegna dell’innovazione nella Pubblica amministrazione “Dire & Fare” a Firenze (Fortezza da Basso) dal 13 al 15 ottobre prossimo.

Due i progetti che il Circondario presenta alla più importante rassegna delle pubbliche amministrazioni della Toscana organizzata dall’Anci: il cd-rom contenente la documentazione di avvio del procedimento del Piano strutturale ed il progetto della costruzione della prima discarica di rifiuti in Albania, nell’ambito di un progetto di cooperazione internazionale con il Cospe.

Per gli enti locali quest’anno sono presenti i Comuni di Suvereto con “Extempore”, il simposio d’arte contemporanea che ogni anno, a settembre, richiama decine di studenti delle Accademie delle Belle Arti nel centro storico medioevale, ed il Comune di Campiglia M.ma con i suoi “Mille anni di storia”, un compleanno dedicato alla riscoperta delle antiche origini, festeggiato con iniziative a carattere culturali e folcloristiche.

Con questi quattro progetti, uno diverso all’altro, la Val di Cornia partecipa in maniera compatta alla nuova edizione dell'”Oscar dell’innovazione”.

Oltre ai progetti, per l’occasione allo stand sarà distribuito anche del materiale turistico di tutta la zona, la guida turistica della Val di Cornia e delle singole realtà locali.

L’obiettivo è quello di presentare un’immagine compatta dell’ente istituzionale nell’ambito di una delle rassegne della pubblica amministrazione più quotate a livello regionale e nazionale, dal quale dovrà scaturire un confronto costruttivo con gli altri Comuni e gli altri enti associati.

Per conoscere tutti i dettagli sulla manifestazione ci si può collegare al sito www.dire-fare.net.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.10.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 16 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it