PIOMBINO: PD, IL COMUNE POTEVA MITIGARE L’AUMENTO DELLA TARI

Andrea Baldassarri

Piombino (LI) – «Quest’anno, la TARI è aumentata di circa il 7% per famiglie e imprese per coprire un extra costo di circa 500.000 euro». Commenta il segretario dell’Unione comunale PD.

«L’aumento deriva dal nuovo Metodo Tariffario dei Rifiuti, imposto a livello nazionale. Ciò nonostante, il comune, accogliendo le proposte più volte avanzate dal nostro gruppo consiliare, avrebbe potuto coprire in tutto o in parte questo extra costo con risorse proprie, annullando o almeno mitigando l’aumento per le famiglie.

La nostra proposta era di usare una parte dell’avanzo libero di amministrazione, che quest’anno conta circa 6 milioni di euro.

In generale sono convinto che se un comune ha delle risorse le deve usare per fare investimenti, ma ci sono situazioni particolari e questa lo era senz’altro.

L’aumento della TARI, infatti, viene insieme ad un forte aumento dei costi delle bollette e in un momento di forte inflazione, che sta mettendo a dura prova le possibilità delle famiglie e, in particolare, di quelle a basso reddito.

Un intervento come quello suggerito dal gruppo PD, per altro simile a quello attuato in altri comuni, come Cecina, sarebbe stato certamente utile e necessario».

ANDREA BALDASSARRI
SEGRETARIO UNIONE COMUNALE PD PIOMBINO

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.8.2022. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    63 mesi, 1 giorno, 9 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it