PIOMBINO: PD, IL COMUNE POTEVA MITIGARE L’AUMENTO DELLA TARI

Andrea Baldassarri

Piombino (LI) – «Quest’anno, la TARI è aumentata di circa il 7% per famiglie e imprese per coprire un extra costo di circa 500.000 euro». Commenta il segretario dell’Unione comunale PD.

«L’aumento deriva dal nuovo Metodo Tariffario dei Rifiuti, imposto a livello nazionale. Ciò nonostante, il comune, accogliendo le proposte più volte avanzate dal nostro gruppo consiliare, avrebbe potuto coprire in tutto o in parte questo extra costo con risorse proprie, annullando o almeno mitigando l’aumento per le famiglie.

La nostra proposta era di usare una parte dell’avanzo libero di amministrazione, che quest’anno conta circa 6 milioni di euro.

In generale sono convinto che se un comune ha delle risorse le deve usare per fare investimenti, ma ci sono situazioni particolari e questa lo era senz’altro.

L’aumento della TARI, infatti, viene insieme ad un forte aumento dei costi delle bollette e in un momento di forte inflazione, che sta mettendo a dura prova le possibilità delle famiglie e, in particolare, di quelle a basso reddito.

Un intervento come quello suggerito dal gruppo PD, per altro simile a quello attuato in altri comuni, come Cecina, sarebbe stato certamente utile e necessario».

ANDREA BALDASSARRI
SEGRETARIO UNIONE COMUNALE PD PIOMBINO

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.8.2022. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    84 mesi, 11 giorni, 20 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it