MISERICORDIE: «IL PRESIDENTE GIANI HA PRESO UNO SVARIONE “EPOCALE”»

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo da Don Mario Magni, corettore della Misericordia di Piombino.

«Il Presidente Eugenio Giani ha preso uno svarione “epocale”, affermare che le Misericordie siano aziende è indecoroso ed offensivo. I Governatori delle Misericordie ed i membri dei Magistrati non percepiscono un euro, ed oltre all’impegno nello svolgere i servizi erogati dalle associazioni che guidano, hanno tutti gli oneri di chi ha precise responsabilità  amministrative e giuridiche. Ritenere che costoro siano imprenditori è indecoroso, con tutto il rispetto per chi legittimamente fa impresa, il solo pensarlo mortifica i principi che animano ogni singolo volontario delle Misericordie.

Eugenio Giani

Da 800 anni al servizio delle comunità, mantenendo integri i valori fondamentali, nonostante i cambiamenti avvenuti con il passare del tempo. Considerare le Misericordie come aziende è solo un’affermazione per giustificare le inadempienze della Regione. Se i servizi svolti dalle Confraternite di Misericordia e da tutte le altre associazioni di volontariato avessero i prezzi di mercato e non le tariffe delle convenzioni, la Regione sarebbe obbligata a sborsare cifre molto più onerose. Sarebbe opportuno che  il Presidente Giani fosse meglio informato in tal senso. Se le Misericordie chiedono ciò che gli spetta, non è per un punto preso, ma per andare avanti dovendo sostenere spese immani per il mantenimento dei mezzi e delle strutture, soprattutto al tempo della pandemia.

Migliaia di volontari formati in tutta la Toscana che prestano la loro opera per gli altri con le loro divise giallociano, questo è l’emblema delle Misericordie. Dedicare il tempo agli altri è la cosa più bella al mondo, nessuno chiede riconoscimenti o plausi, ma il rispetto è fondamentale. Ebbene, Giani non ha rispettato le Misericordie ed oltre 800 anni di storia, proprio lui che si ritiene uno storico e partecipa a trasmissioni culturali. Perlomeno, abbia il coraggio di chiedere scusa ed ammetta di aver sbagliato».

Don Mario Magni 
Corettore Misericordia Piombino
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.9.2021. Registrato sotto cultura, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    50 mesi, 22 giorni, 9 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it