PIOMBINO: ATTIVATO IL LABORATORIO COMPLEMENTARE APPLICATO ALL’OSTETRICIA

Piombino, 5 marzo 2021 –  Quella di oggi (venerdì 5 marzo) è una data importante per il Consultorio di Piombino. Oggi viene infatti attivato l’ambulatorio di Medicina complementare applicato all’Ostetricia.

Le medicine complementari non sostituiscono la medicina tradizionale, piuttosto la integrano e la completano, permettendo una visione più ampia della persona ricreando equilibrio tra corpo e mente. La medicina tradizionale cinese, ad esempio, facendo parte delle medicine complementari, prende in considerazione l’equilibrio energetico della persona; l’utilizzo di alcune tecniche, come il massaggio, il riscaldamento o la stimolazione di alcuni punti del corpo, permettono di prevenire o trattare squilibri di energia.

La gravidanza, con i sui profondi cambiamenti, rappresenta uno dei momenti più delicati nella vita di una donna. L’ambulatorio di Ostetricia integrata alla medicina complementare nasce proprio dalla possibilità di concedere alle donne in gravidanza uno spazio dedicato in cui sia possibile prendersi cura anche ,e non solo, di quell’equilibrio energetico della futura madre che, inevitabilmente, in un momento ricco di rinnovamento quale l’attesa di un bambino, sta cambiando; le ostetriche faciliteranno questo processo grazie all’utilizzo di queste tecniche.

Attraverso l’armonizzazione di corpo e mente, mediante trattamenti mirati, verranno gestiti i disagi femminili più diffusi durante e dopo la gravidanza: la nausea ed il vomito gravidico, l’equilibrio energetico in gravidanza (I, II e III  trimestre), la preparazione al parto a partire dalla 38esima settimana di gravidanza, i disturbi del puerperio e dell’allattamento ed il  trattamento delle cicatrici post taglio cesareo. La Moxa, il Martelletto Fior di Prugna, l’applicazione di piccoli Pyonex o il massaggio Tuina  saranno gli strumenti a disposizione delle ostetriche per riportare equilibrio in questo momento così importante per una donna. Sarà  possibile anche  effettuare il “rivolgimento della presentazione podalica con moxibustione” dalla 32esima alla “36+6” settimana di gestazione.

“L’attività delle medicine complementari – spiega la responsabile aziendale delle Ostetriche Cinzia Luzi – è frutto di un percorso aziendale strutturato e sarà offerta da professioniste ostetriche con una formazione ad hoc maturata con anni di esperienza sul campo anche nelle realtà  della struttura regionale di riferimento per le medicine complementari di Firenze. Questo servizio andrà a completare l’offerta assistenziale del Percorso nascita sul territorio delle Valli etrusche già precedentemente arricchita nell’anno 2019 dall’istituzione dell’ambulatorio di Gravidanza a basso rischio gestito in completa autonomia dalle ostetriche”.

“L’attivazione dell’ambulatorio di Medicina complementare applicato all’Ostetricia – sottolinea  il direttore del dipartimento delle professioni infermieristiche e ostetriche Mirco Gregorini – è un’iniziativa importante, che arrichisce l’offerta di prestazioni che le ostetriche mettono a disposizione delle donne del territorio delle Valli etrusche, grazie alla loro comprovata e consolidata professionalità e ad una continua ricerca di nuove frontiere da esplorare e far esplorare”.

Si potrà accedere  al servizio telefonando allo 0565/67688 il venerdì dalle 13.00 alle 14.00, dove verranno fornite tutte le informazioni relative al servizio e dove sarà possibile prenotare la prima visita. Gli accessi successivi saranno prenotati direttamente dalle ostetriche. All’appuntamento le donne si dovranno presentare con una richiesta medica e un certificato di gravidanza fisiologica.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.3.2021. Registrato sotto Foto, scienza_tecnologia, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    49 mesi, 2 giorni, 10 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it