REPORT CAPONNETTO: FERRARI, “UNA FOTOGRAFIA PREOCCUPANTE DEL TERRITORIO”

il logo della Fondazione Caponnetto

Firenze – Il 18 gennaio scorso la Fondazione Caponnetto ha presentato il report sulle infiltrazioni mafiose in Toscana, evidenziando particolari criticità per la provincia di Livorno e per la Val di Cornia.

La conferenza stampa registrata dalla nostra testata

La relazione sulla situazione della Val di Cornia può essere letta integralmente a questo indirizzo:
http://www.omcom.org/2021/01/report-livorno-val-di-cornia-2021.html

 

Il sindaco di Piombino Francesco Ferrari ha mostrato grande preoccupazione per quanto letto, e ha inviato il seguente comunicato:

Il Sindaco Francesco Ferrari

«La fondazione Antonino Caponnetto, – commenta il Sindaco Ferrari – con il suo report dedicato a Livorno e alla Val di Cornia, fotografa una situazione potenzialmente a rischio di infiltrazioni mafiose. Come noto anche da esperienze precedenti in tutto il Paese, alcuni fattori in particolare agevolano tali organizzazioni e coincidono con alcuni dei temi più centrali per Piombino: la crisi industriale che ormai da anni interessa la città, la questione dei rifiuti, tra Rimateria, per la quale si sofferma sulla necessità di eseguire i carotaggi, le bonifiche del Sin e la vicenda delle ecoballe, e le conseguenze che tutto ciò comporta per la salute dei cittadini.

Tutti temi su cui si concentrano l’attenzione della comunità e l’impegno quotidiano della nostra amministrazione.

La fondazione, voce autorevole e organizzazione attiva nella lotta contro le mafie, anche alla luce di questi fattori, ci pone davanti alla possibilità concreta della presenza di criminalità organizzata e di stampo mafioso.

Le grandi problematiche del territorio, stando alla fotografia che ci consegna, adesso assumono un ulteriore significato che diventa motivo di maggiore preoccupazione e urgenza nella risoluzione di tali criticità. Auspichiamo che ciò si traduca in un rinnovato impegno degli organi competenti  nella comprensione e nella risoluzione di problemi di per sé già complessi.

Da parte nostra – conclude Ferrari – ancora più convintamente, ci sarà l’impegno a continuare a lavorare per rilanciare la città e risollevarne il futuro, consapevoli che i problemi contro cui combattiamo quotidianamente hanno bisogno di un approccio attento anche sotto il profilo della legalità».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.1.2021. Registrato sotto cultura, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    50 mesi, 26 giorni, 19 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it