PIOMBINO: COSTA URBANA, I PROGETTI PER LA VALORIZZAZIONE TURISTICO/BALNEARE

Il sindaco Ferrari con l’assessore Gelichi

Piombino (LI) – Questa mattina l’assessore Riccardo Gelichi, affiancato dal sindaco Ferrari, ha illustrato la prima fase di riprogettazione della costa urbana.

CONFERENZA STAMPA INTEGRALE:
https://www.facebook.com/corriereetrusco/videos/351649902403838

E’ il sindaco Ferrari a sottolineare l’importanza di questa operazione: “La riqualificazione della costa urbana è uno dei fattori essenziali per una valorizzazione cittadina in senso turistico ma non solo: la cura del bello, l’attenzione al decoro urbano ed alla fruibilità degli spazi pubblici sono elementi che incidono profondamente sulla qualità della vita dei cittadini. L’amministrazione è impegnata non solo nella progettualità di medio termine e nella realizzazione della visione futura della città ma, attraverso interventi puntuali e tempestivi, pone massima attenzione alle problematiche cittadine quotidiane, fornendo risposte rapide alle segnalazioni sul territorio”.

L’operazione di ricognizione sulla costa è iniziata dal tratto degli ex Macelli: una zona costiera con grandi potenzialità in termini potenziale turistico/ricettivo che attualmente versa in stato di profondo degrado.

L’amministrazione intende riprendere il Piano particolareggiato della costa urbana, bloccato negli anni per la presenza del canile, e prevedere la riqualificazione degli ex Macelli da adibire a struttura turistico/ricettiva comprendendo anche l’ex caserma dei Pompieri. Questo intervento è la premessa per creare una sinergia pubblico-privato con lo scopo di bonificare e rendere interamente fruibile il tratto di costa dagli ex Macelli fino a sotto il Bernardini, interrando anche l’ingombrante tubo che corre sotto il Bernardini.

Altro tratto di costa in esame da parte degli uffici del comune è quello dell’ex Centro Velico sotto Piazza Bovio.

Nella parte finale del piazzale sarà inserita una posa in pietre degradante a scalinata verso il mare per creare un’area aggiuntiva a quella già presente. L’amministrazione eseguirà un impianto per l’illuminazione notturna anche sulla spiaggia libera e si valuta la possibilità di inserire un ascensore che possa collegare Piazza Bovio alla zona sottostante rendendo finalmente accessibile a tutti l’area.

Il privato attuale gestore dell’area si assumerà l’onere di eseguire un ripascimento annuale della spiaggia libera, potenziandone notevolmente la fruibilità da parte dei turisti e dei cittadini.

“L’obiettivo dell’intervento” afferma Gelichi “è trasformare quest’area in un fiore all’occhiello di Piombino sotto il profilo della balneazione, dando ancora più prestigio alla già bella Piazza Bovio. Questo è l’inizio di un lungo percorso che ci vedrà impegnati a verificare ogni ambito costiero per cercare di ottimizzarne al massimo le potenzialità funzionali, produttive e estetiche”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.7.2019. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “PIOMBINO: COSTA URBANA, I PROGETTI PER LA VALORIZZAZIONE TURISTICO/BALNEARE”

  1. Alfredo Gotti

    Ma un bel parco cittadino come si deve, a Piombino, possibile che non possa essere realizzato? C’è tutto quel bellissimo verde sotto la panoramica fino al pozzino, dove hanno costruito a più non posso, sotto ci scorre anche una fossa d’acqua che potrebbe essere sfruttata per abbellire il parco, perché non sfruttarlo? Ma non per costruire dell’altro, bensì per avere finalmente un parco con la P maiuscola anche in questa città.

  2. Gabriele

    Ogniuno pensa al suo orticello, mi pare che questo progetto sia meraviglioso abbiamo una vostra stupenda all’abbandono, invece di polemizzare dovremmo valorizzare queste iniziative, pian pianino anche i parchi ( sono convinto vegano presso in considerazione .
    Quindi gioia non polemica

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    29 mesi, 12 giorni, 2 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it