UN’ALTRA VITTORIA PER LE CASALINGHE DEL MO.I.CA. DI SUVERETO

un momento della premiazione

Pietrasanta (LU) – Sala gremita per assaporare la creatività italiana in passerella al MUSA – Museo Virtuale della Scultura e dell’ Architettura – di Pietrasanta. Non una seggiola libera per assistere alla VI edizione del concorso Modarte nell’ambito della manifestazione “L’arte del Ricamo e del Merletto” in Versilia. L’obiettivo del concorso è da sempre quello di scoprire, dare visibilità e valorizzare stilisti che progettano e auto-producono abiti, oltre a portare il ricamo ed il merletto nella moda, per contribuire a divulgare ed innovare, in modo del tutto personale, la tradizione delle arti applicate.

L’appuntamento di quest’anno si è chiuso con un’edizione che conferma il richiamo nazionale e che trova il suo culmine di spettacolo proprio nella serata dedicata alle giovani promesse della moda. Stilisti, scuole, associazioni, uniti dalla comune passione per la moda, per quella creatività Made in Italy che è famosa nel mondo. Non a caso la serata di sabato 21 aprile  ha visto la partecipazione di 2 associazioni, 4 istituti scolastici con 37 allievi, e 18 stilisti. Il carattere multimediale della location ha dato la possibilità di un allestimento ricercato attraverso proiezioni video che hanno accompagnato le modelle e gli abiti in gara. 88 i modelli provenienti da stilisti di tutta Italia che hanno sfilato per aggiudicarsi il premio di vincitore assoluto, vinto lo scorso anno dallo stilista Gianni Cirillo della provincia di Caserta.

Nato come evento collaterale della mostra-laboratorio “L’Arte del Ricamo e del Merletto”, giunta quest’anno alla XI edizione, il concorso si è ampliato ogni anno e ha raggiunto altissimi livelli qualitativi fino a diventare il vero e proprio fulcro della manifestazione che si configura come uno dei più importanti appuntamenti nazionali dedicato ai nuovi linguaggi della moda. E i severi verdetti della giuria tecnica lo testimoniano.

Anche quest’anno, come già avvenuto nel 2016, vincitore della categoria associazioni è risultato il MOICA – Gruppo Val di Cornia che si è aggiudicato il 1° ed il 2° premio in concorso. Tramite il suo stilista, Gianni Cirillo, ha presentato al concorso una collezione di  cinque modelli tra questi spicca un abito lungo con corpetto argentato in chiacchierino ad opera di Anna Lorenzini ed un abito lungo con cappuccio che, lasciato cadere, rivela alla vista un elaborato ricamo al tombolo sul dorso, eseguito da Marusca Belli. Grande la soddisfazione della responsabile dell’Associazione al momento della premiazione di questi due ultimi abiti che, oltre alle targhe ricordo ed ai premi in palio, hanno regalato alle socie il piacere di mettersi in gioco e di provare a superarsi, piacere ben ripagato dagli applausi ed apprezzamenti di tutto il pubblico presente.

Il Gruppo MO.I.CA. di Suvereto ha esposto nello stand manufatti di pizzo al tombolo, macramè, chiacchierino e ricami mostrando ancora una volta quanto sia importante partecipare attivamente ad una “scuola del bello” e, facendone la proprio “mission”, si possano scambiare reciproche esperienze esponendo in vetrina le proprie eccellenze, mettendo in atto un meccanismo per mezzo del quale ci si arricchisce vicendevolmente.

“Una grande soddisfazione per il comune di Suvereto – commenta il sindaco Giuliano Parodi – un’altra eccellenza del nostro territorio, l’artigianato che si fa vera e propria arte. Per tutti gli appassasionati ricordo che questi abiti premiati, unitamente ad un’altra collezione degli stilisti Gianni Cirillo e Vincenzo Compagnone, provenienti dalla provincia di Caserta e partecipanti allo stesso concorso, verranno presentati nell’ambito dell’estate nel Borgo, nella serata in programma  il 17 agosto “

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.5.2018. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 15 giorni, 6 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it