PIOMBINO: «NON SI SA COME» DI PIRANDELLO AL METROPOLITAN

Il teatro Metropolitan

Il teatro Metropolitan

Piombino (LI) – La Compagnia Lombardi-Tiezzi al Metropolitan di Piombino va in scena martedì 10 marzo alle ore 21 con uno dei drammi più feroci e strazianti di Luigi Pirandello premio Nobel nel 1934, scritto durante un soggiorno estivo a Castiglioncello, proprio in quell’anno.

Alla regia troviamo Federico Tiezzi, anima storica del teatro visuale nostrano che dal 1972, sempre al fianco di Sandro Lombardi, rappresenta una delle punte più alte dell’ avanguardia teatrale italiana collezionando premi Ubu ed altri prestigiosi riconoscimenti, prima con la compagnia Il Carrozzone, poi con Magazzini Criminali ed infine con la Compagnia Lombardi Tiezzi.

L’ ambientazione borghese agiata di Non si sa come, tra tavoli dei bar e mobili da giardino, nasconde tuttavia un altro spazio, meno evidente e tuttavia molto più reale di quello sociale: una macelleria della psiche, un sanguinoso mattatoio metafisico dove i corpi e le coscienze sono fatti oggetto della più violenta vivisezione che la drammaturgia italiana del secolo scorso conosca.

Al centro del dramma la vicenda di Romeo Daddi, che, dopo aver ceduto un momento alla passione per Ginevra, moglie dell’amico Giorgio, si rende conto di quanto sia facile commettere un atto che forse può rivelarsi una colpa, senza averne responsabilità, perché il fatto è accaduto non si sa come, fuori della coscienza di chi lo ha compiuto. Ci sono dunque delitti innocenti, atti irriflessi che marchiano a fuoco le vite umane. A tormentare Romeo sono tutti quegli atti che, non si sa come, ci portano a fare quello che facciamo. Preso dall’irrefrenabile desiderio di scoprire negli altri questi delitti Romeo dà inizio a una specie di seduta freudiana di gruppo. Da questa situazione di partenza Pirandello svolge uno dei suoi drammi più feroci e strazianti, immergendosi, come armato di un bisturi dell’animo, nei labirinti segreti del cuore e della psiche umani, nell’ennesimo tentativo, più che mai riuscito, di dimostrare che «ciò che noi conosciamo di noi stessi, non è che una parte, una debolissima parte, di ciò che siamo».

E’ previsto un incontro di introduzione allo spettacolo coordinato da Pablo Gorini, sabato 7 marzo alle ore 17 presso la Biblioteca Civica Falesiana. Link al video promo dello spettacolo https://www.youtube.com/watch?v=psE5D2sQcvw

La vendita dei biglietti avviene in teatro il giorno dello spettacolo dalle ore 16 (oppure potete prenotare al Teatro Metropolitan tel. 0565/30385 e-mail metropolitanpiombino@gmail.com) o acquistali sul sito boxol.it. Biglietti da € 8,00 (per studenti) a € 21,00 (I platea). Info: Ufficio Cultura Comune di Piombino tel: 0565/63296 – 429.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.3.2015. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 19 giorni, 16 ore, 34 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it