LUCCHINI: REBRAB A PIOMBINO, NASCERÀ «CEVITALY»

Cevital insieme ai rappresentanti sindacali

Cevital insieme ai rappresentanti sindacali

Piombino (LI) – Si è svolto giovedì 4 l’incontro, fissato in acciaieria tra il Presidente di Cevital Issad Rebrab e i rappresentanti dei sindacati Fiom, Fim e Uilm. Durante questo scambio di vedute, durato circa un’ora, alla presenza di Farid Tidjani (consulente per l’Italia del gruppo algerino), l’azienda ha confermato la volontà di tornare a produrre acciaio a Piombino e di voler investire anche nella ricerca e nello sviluppo. E’ stato accennata anche l’ipotesi di cambiare la denominazione sociale della holding che opera in Italia in «Cevitaly».

Nella mattina del 4 si è svolta la prima assemblea di fabbrica con i lavoratori e sindacati per sondare gli umori della base in vista dell’incontro dei segretari di Fiom, Fim e Uilm con il commissario Piero Nardi. I sindacati non nascondono la propria soddisfazione per questo scenario visto come «il meno peggiore possibile» e pieno di potenzialità per la città anche se sono ansiosi di confrontarsi con la dirigenza sui numeri concreti e sulle scadenze, confronto che è stato rimandato rimandata a dopo l’apposizione delle firme sul preliminare di vendita che si dovrebbe perfezionare tra il 9 e l’11 dicembre prossimi.

L’acquisizione della ormai ex Lucchini da parte del gruppo algerino prevede investimenti per circa 400 milioni di euro e il riutilizzo dei circa duemila cassaintegrati oltre al possibile sviluppo di altre attività quali l’agro-alimentare (vero core business del gruppo arabo) grazie anche al prestigio mondiale della Toscana in questo settore.
Per domani 5 dicembre, invece, è previsto alle 14 presso il Palazzo comunale di Piombino l’incontro tra il Presidente della Regione Enrico Rossi e il presidente di Cevital Issad Rebrab con la partecipazione del sindaco Massimo Giuliani e del Commissario dell’Autorità Portuale Luciano Guerrieri.

Andrea Panerini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.12.2014. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 22 giorni, 12 ore, 50 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it