LUCCHINI: REBRAB A PIOMBINO, NASCERÀ «CEVITALY»

Cevital insieme ai rappresentanti sindacali

Cevital insieme ai rappresentanti sindacali

Piombino (LI) – Si è svolto giovedì 4 l’incontro, fissato in acciaieria tra il Presidente di Cevital Issad Rebrab e i rappresentanti dei sindacati Fiom, Fim e Uilm. Durante questo scambio di vedute, durato circa un’ora, alla presenza di Farid Tidjani (consulente per l’Italia del gruppo algerino), l’azienda ha confermato la volontà di tornare a produrre acciaio a Piombino e di voler investire anche nella ricerca e nello sviluppo. E’ stato accennata anche l’ipotesi di cambiare la denominazione sociale della holding che opera in Italia in «Cevitaly».

Nella mattina del 4 si è svolta la prima assemblea di fabbrica con i lavoratori e sindacati per sondare gli umori della base in vista dell’incontro dei segretari di Fiom, Fim e Uilm con il commissario Piero Nardi. I sindacati non nascondono la propria soddisfazione per questo scenario visto come «il meno peggiore possibile» e pieno di potenzialità per la città anche se sono ansiosi di confrontarsi con la dirigenza sui numeri concreti e sulle scadenze, confronto che è stato rimandato rimandata a dopo l’apposizione delle firme sul preliminare di vendita che si dovrebbe perfezionare tra il 9 e l’11 dicembre prossimi.

L’acquisizione della ormai ex Lucchini da parte del gruppo algerino prevede investimenti per circa 400 milioni di euro e il riutilizzo dei circa duemila cassaintegrati oltre al possibile sviluppo di altre attività quali l’agro-alimentare (vero core business del gruppo arabo) grazie anche al prestigio mondiale della Toscana in questo settore.
Per domani 5 dicembre, invece, è previsto alle 14 presso il Palazzo comunale di Piombino l’incontro tra il Presidente della Regione Enrico Rossi e il presidente di Cevital Issad Rebrab con la partecipazione del sindaco Massimo Giuliani e del Commissario dell’Autorità Portuale Luciano Guerrieri.

Andrea Panerini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.12.2014. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 17 giorni, 3 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it