NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 28 MAGGIO 2014

GASTRONOMIA: TORNA A PIOMBINO IL FESTIVAL DEL POLPO

 Piombino, il 1 giugno, arriva il Festival del Polpo, giunto alla sua seconda edizione. Gli chef della rete di Vetrina Toscana, il progetto di Regione Toscana e Unioncamere che promuove le eccellenze locali a tavola, guideranno i visitatori attraverso ricette e sapori alla scoperta del mollusco più goloso del mare. Per le vie del centro, dalle 16 alle 20, ci saranno cooking show, degustazioni, laboratori per bambini, mostra fotografica: tutto all’insegna del polpo.  

In piazza Verdi, dalle 17 alle 18, cooking show insieme a uno chef di Vetrina Toscana e un allievo dell’Istituto alberghiero Einaudi Ceccherelli che cucineranno in diretta. In piazza Gramsci ancora prelibatezze a cura delle botteghe di Vetrina Toscana. In piazza Verdi, dalle 18 alle 19, degustazioni a cura dei ristoranti della rete: dal polpo in zimino al cous cous di polpo, passando al polpo in crema di zucchine al curry con dadini di pane abbrustolito al rosmarino, i cuochi daranno spazio alla fantasia in cucina.

Un Festival che è stato pensato anche per i bambini: in via Ferrer laboratorio gratuito per bambini su mare, pesca e cucina; in via Lombroso gare di pirati e in Corso Italia parco giochi gonfiabile. In via Lombroso e in via Costa mostra fotografica itinerante “Il mare, la pesca, il pesce” a cura del foto club Il Rivellino.

I ticket per le degustazioni potranno essere ritirate nei ristoranti di Vetrina Toscana, presso i negozi del Centro commerciale naturale di Piombino che espongono i logo del Festival e, il 1 giugno, presso l’infopoint di piazza Verdi.

In occasione della manifestazione i ristoranti aderenti alla rete di Vetrina Toscana (Taverna dei Boncompagni, Lo Scoglietto, La Bifora, L’Ubaldino, I’Ciripasso, Trattoria da Luca, Il Boccondivino, La Lega navale, La Rocchetta) offriranno un menù a prezzo speciale, tutto dedicato al grande protagonista della rassegna, il re dei molluschi.

_____________________

GIOVANISÌ, USCITA LA GRADUATORIA PER I CONTRIBUTI CASA

Firenze – Sono 1.769, su un totale di 1991 presentate, le domande di contributo all’affitto che la Regione Toscana ha ammesso al finanziamento nell’ambito di Giovanisì. E’ quanto emerge dalla graduatoria relativa al bando “Misure a sostegno dell’autonomia abitativa dei giovani”, tramite il quale saranno 2.220 (tra coppie e amici) i giovani che potranno accedere un contributo compreso tra i 1.800 e i 4.200 euro anni.

Si tratta del quarto bando per contributi all’affitto, quello con il maggior numero di domande finanziate da quando è partita questa misura, riservata ai giovani dai 18 ai 34 anni residenti in Toscana da almeno due anni presso il nucleo familiare di origine.

Il contributo sarà erogato in quote semestrali anticipate a seguito della presentazione di regolare contratto di locazione.
Sul sito di Giovanisì la graduatoria delle domande ammesse.

__________________________________

L’ARCHEOLOGO IN CANTIERE AL MUSEO ARCHEOLOGICO DEL TERRITORIO DI POPULONIA

Piombino (LI) – Domenica 1 giugno appuntamento al Museo Archeologico del territorio di Populonia per scoprire il mestiere dell’archeologo e partecipare alla visita guidata alla mostra “L’archeologia in cantiere”, esposizione temporanea dei reperti raccolti durante gli scavi.

Domenica 1 giugno alle ore 18.00 al Museo archeologico del Territorio di Populonia, nel centro storico di Piombino, appuntamento con “L’archeologo in cantiere”, evento collegato alla manifestazione Amico Museo. L’incontro è mirato ad illustrare il mestiere dell’archeologo quando opera in cantieri che lavorano per le infrastrutture e sarà seguito da una visita guidata alla mostra “L’archeologia in cantiere”, esposizione temporanea dei reperti raccolti durante gli scavi effettuati per la realizzazione del sistema fognario di Baratti e Populonia da parte di ASA SpA in strettissima collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana.

Per l’iniziativa è previsto un biglietto di € 6.00. A seguire, su prenotazione al tel. 349-4355933, apericena al Bar del Museo. Informazioni e prenotazioni: tel. 0565-226445, www.parchivaldicornia.it, e-mail prenotazioni@parchivaldicornia.it.

____________________________________

ACCORDO PAC: SALVADORI: “SCELTE GIUSTE”

Firenze – Per la Regione, con l’accordo sulla Pac e i fondi europei fino al 2010 firmato ieri con il Governo “gli agricoltori toscani saranno un po’ più uguali rispetto agli altri agricoltori italiani”. Lo sottolinea l’assessore all’agricoltura della Toscana Gianni Salvadori. Un giudizio assolutamente positivo quello sulle definizioni del primo pilastro della nuova Pac 2014-2010 e un ringraziamento al ministro per il lavoro e l’impegno manifestato.
L’accordo regola la distribuzione per i prossimi sette anni di circa 4 miliardi l’anno, in tutta Italia, di aiuti diretti alle imprese. Complessivamente sono oltre 20 miliardi. La torta in questi anni ha subito un taglio del 10 per cento. “Ma gli agricoltori toscani – spiega l’assessore – vedranno crescere il premio ad ettaro e potranno contare su un aumento di circa il 13 per cento dell’entità dei contributi”.

Inoltre l’accordo privilegia nella distribuzione delle risorse lavoro e giovani e chi fa davvero agricoltura, ovvero coltivatori diretti e imprese con partita Iva. Negli ‘aiuti accoppiati’, che fuori dal tecnicismo degli addetti ai lavori sono gli aiuti del nuovo sistema di pagamento legati alla produzione, alle rese, alle superfici o ad un certo numero di capi fissi, sono stati premiati zootecnia, olivi e seminativi. Un altro elemento che farà piacere agli agricoltori toscani e che permetterà, secondo la Regione, di compiere scelte strategiche importanti.

Per l’assessore all’agricoltura l’accordo di ieri genera un equilibrio decisivo per il futuro. L’opposto sarebbe accaduto, sempre secondo l’assessore, se ci si fosse spinti a quota 15%, il massimo previsto per l’accoppiato, o se fossero stati ulteriormente frammentati gli interventi: le imprese italiane (e toscane) ci avrebbero a quel punto rimesso. “Con le scelte fatte e le modalità decise per la realizzazione della convergenza in Italia – spiega – sono stati limitati i tagli alle imprese, per esempio adottando il ‘metodo irlandese’ e garantendo così anche le aziende con titoli elevati che, con un’applicazione diversa, avrebbero ricevuto, in base ai regolamenti europei, penalizzazioni importanti”. Scelte dell’accordo firmato ieri che la Regione condivide ed approva.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.5.2014. Registrato sotto Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    51 mesi, 16 giorni, 18 ore, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it