SUVERETO: ANNULLATO IL CONFRONTO FRA CANDIDATI

il centro di Suvereto

il centro di Suvereto

Suvereto (LI) – Niente confronto pubblico tra Giuliano Parodi e Francesco Lolini, i candidati sindaco di Suvereto rispettivamente per Assemblea Popolare e Partito Democratico. Assemblea Popolare aveva chiesto per prima un confronto pubblico con il Pd; Giuliano Parodi scrive che il Pd accetterebbe solo con domande concordate prima, senza l’intervento della gente. Riceviamo e pubblichiamo integralmente allegando anche la lettera del Pd.

«Sono passate tre settimane ‒ inizia Parodi ‒, una riunione tra le parti e varie sollecitazioni e alla fine la risposta è arrivata, scritta nero su bianco a firma della Segreteria del partito (vedere lettera allegata). Il Partito Democratico fa sapere di essere disponibile al confronto tra i candidati solo a condizione che i cittadini (che loro chiamano semplicemente “il pubblico”) non parlino, che le domande siano concordate e conosciute in anticipo e che il moderatore sia un giornalista di loro gradimento indicando già anche i nomi.

Sono chiaramente condizioni inaccettabili. Se non volevano farlo potevano dirlo subito, chiarendo i motivi veri della loro ritrosia. Assemblea Popolare è per un confronto libero e aperto, nel quale i cittadini abbiano il diritto di parola e dove i due candidati si misurino direttamente secondo le loro capacità e competenze con i temi più cari alla gente.

Ci dispiace, il confronto tra i candidati avrebbe reso gli elettori più consapevoli e sarebbe stato un momento di democrazia. Per parte nostra ‒ conclude Parodi ‒ continueremo a informare i cittadini in modo sereno e trasparente, dando sempre la parola a chi la vuole, come possono testimoniare i tanti che stanno partecipando attivamente alle iniziative di Assemblea Popolare».

Giuliano Parodi e il coordinamento di Assemblea Popolare

 

Di seguito la lettera inviata dalla Segreteria del Partito Democratico Suvereto ad Assemblea Popolare con oggetto “confronto tra i candidati”.

«Con la presente ‒ scrive il Pd ‒ veniamo a confermare la nostra volontà di partecipare al confronto pubblico tra i candidati sindaco di Suvereto, nella data già concordata con voi del 13 maggio p.v. ore 21.15 nella piazza Vittorio Veneto. ll confronto potrà essere organizzato con la presenza del coordinatore concordato tra di noi e si dovrà svolgere con precise modalità affinché i cittadini possano avere un’informazione più compiuta in campagna elettorale, nel totale rispetto delle posizioni di ognuno.

Le condizioni che riteniamo per noi fondamentali per un costruttivo confronto tra i candidati ‒ continua il Partito Democratico ‒, derivano esclusivamente dalle tante cose già viste di questo tipo che sono sempre moderate da personaggi terzi e non possono essere aperte alla partecipazione diretta del pubblico, perché diventerebbero ingestibili e senza nessuna garanzia di imparzialità nel risultato che invece deve essere garantito. Queste sono:

presenza di uno o più moderatori che indichiamo in giornalisti de La Nazione: Luca Filippi, Maila Papi, Fiorenzo Bucci sia uno solo che congiuntamente;

alcune domande ai candidati da definire prima con il moderatore e una o due a libera scelta di quest’ultimo;

per garantire il rispetto delle parti riteniamo che il confronto debba essere limitato agli interventi dei soli candidati sindaci come normalmente avviene. I cittadini possono far sentire la loro voce in altre iniziative come le numerose assemblee pubbliche organizzate da entrambe le liste.

Confermiamo inoltre che per lunedì 12 maggio alle ore 16.30 nella saletta SEFl a Venturina largo della Fiera, si terrà l’intervista della Redazione de La Nazione ai candidati sindaci di Suvereto: Francesco LOLINI e Giuliano PARODI. ln attesa del vostro riscontro in merito ‒ conclude il Pd ‒, porgiamo i nostri più cordiali saluti».

Partito Democratico Suvereto, La segreteria

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.5.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

21 Commenti per “SUVERETO: ANNULLATO IL CONFRONTO FRA CANDIDATI”

  1. sandro

    vogliono sapere le domande prima eheheh, si vede che hanno paura

  2. daniela

    ..oppure invece che paura, soltanto la volontà di evitare le figure meschine e certo molto poco civili viste già nell’estate scorsa!!! Un conto è fare politica, un altro il mercato..

  3. Stefano

    Il comunicato del Parodi è di un’ipocrisia scandalosa. Semplicemente, gli ultras in maglietta arancione avrebbero trasformato l’incontro in una gazzarra indecorosa. Dietro la retorica del “facciamo parlare la ggente” c’è solamente una squallida strategia intimidatoria. Bene ha fatto il PD a richiedere regole precise e sane. E’ Assemblea Popolare che si sta tirando indietro: a loro non piace un confronto ordinato, preferiscono i fischi, gli insulti e gli striscioni offensivi. Così hanno deciso che, se doveva essere un confronto serio, era meglio non farne di nulla.

  4. paolo

    negare il diritto di parola e pretendere di conoscere prima le domande è un brutto segnale per chi vorrebbe governare un’amministrazione pubblica. Da parte del pd la paura del confronto libero e aperto pd deve far riflettere gli elettori

  5. daniela

    Negare il diritto di prola e pretendere di conoscere prima le domande di base è brutto, ma la popolazione non è nè cieca nè sorda, se le ricorda benissimo i fischi e gli insulti dell’estate scorsa e le scene certamente poco rispettose di alcuni individui.. Inoltre il cittadino che segue la politica del suo paese sicuramente avrà assistito anche ad alcune assemblee e riunione fatte dalle due liste con l’opportunità aggiunta di parlare e chiedere! Vi immaginate se quando ci sono i confronti politici in tv per le elezioni gli italiani avessero la possibilità di chiamare in diretta e chiedere tutto quello che vogliono??? Il telespettatore non avrebbe una visuale chiara e nitida no?!

  6. Astuto Cacciatore

    Questo PD dimostra ancora una volta la sua arroganza nel voler gestire il potere senza che la gente possa dire la sua. La gente deve solo obbedire alle loro pretese di mantenere per tutti quelli che sono legati a questa associazione di privati cittadini che si chiama PD, tutta una serie di posti di comando e di comodo, dalla quale semmai dispensare qualche favore a chi si aggrega.

  7. Stefano

    Astuto (?) Cacciatore (questa ci sta), da anni leggo le sue tirate monocorde contro il PD e bisogna proprio che glielo dica. Lei mi fa tristezza, tanta tristezza. Non posso non chiedermi cosa mai le avrà fatto il PD di personale, perché di una cosa sono certo: lei ritiene di aver subito un torto, e pure grosso. Lei sembra convinto che tutti gli elettori del PD siano degli stupidi e/o dei manipolati e/o dei truffatori e/o dei foraggiati da truffatori. E dalle bischerate che scrive un marziano intenderebbe che, dove amministra, il PD abbia assunto quel ruolo armi in pugno o mediante circovenzione di incapaci anziché vincere regolari elezioni. Lei mi fa tristezza perché da quello che scrive si capisce tutto il suo fallimento. Lei, Astuto com’è, sa sempre cosa bisognerebbe fare e come bisognerebbe farlo. Lei sì che, essendo il meglio fico del bigoncio, saprebbe risolvere i problemi, mica quelli là. E allora faccia una cosa: si candidi, scriva un programma, convinca gli sciocchi elettori del PD come me che è di lei che abbiamo bisogno. Lo faccia, perdio, si dia un obiettivo più alto del ruolo di menagramo lagnoso che si è assunto su queste pagine.

  8. Astuto Cacciatore

    Mi dispiace proprio che lei sia così triste. Non lo sono, invece, i cari compagni e compagne del PD (ex comunisti ed ex democristi), che grazie al loro partito si fanno tanti begli affari, detenendo tanti bei posticini, (ASL, ASIU, ASA, ATM, Consorzi, Comuni, Autorità portuali e varie, aziende partecipate, banche, enti statali e parastatali, Camere di Commercio, e altri cento carrozzoni ). Una infinita rete di potere, asfissiante per i cittadini costretti a mantenerli con il gettito tributario, burocratica, partitocratica, che produce affari per i compagni ed amici. Si, costoro non sono affatto tristi, perché tengono in mano le redini di un potere che evidentemente li gratifica.
    E’ una rete grossa, enorme, che raccoglie tanti voti, anche perché sono tante le persone beneficiate da essa, che quindi non sono ” degli stupidi e/o dei manipolati e/o dei truffatori e/o dei foraggiati da truffatori”, ma persone direttamente interessate a continuare a sostenerla. Questa è la chiara e innegabile realtà, per tutti gli altri non rimane altro che un regime di sottomissione feudale verso chi detiene questi poteri. Non ci sono soluzioni, purtroppo, si va verso la fine totale di quel briciolo di democrazia rimasta, saremo solo dei servi, gente che lavora per mantenere questi partitocrati, in compagnia degli altri miliardi di persone, che oggi, nel mondo, sono pronte a lavorare per 10 centesimi o meno all’ora. Firmato “il menagramo lagnoso”.

  9. GIULIANO PARODI

    IPOCRITA secondo me e’ chi commenta e critica nascosto da un nickname, io nel bene e nel male ci ho sempre messo la faccia e il nome e cognome, sul web come in piazza…anche perché’ ogni volta che ho affermato qualcosa l’ho fatto con il supporto dei fatti e senza timore delle eventuali critiche….IPOCRITA e’ chi chiama “pubblico” i cittadini come se fossimo in uno show e non in una campagna elettorale che deciderà’ il governo del comune e del territorio….IPOCRITA e’ chi parla di “ultras” quando sono cittadini come te e me che si son stancati di non ricevere RISPOSTE..e i fischi o gli applausi non partano a comando ma solamente se le risposte sono insoddisfacenti o meno ed e’ compito di un Amministratore mettersi al servizio dei suoi cittadini e prendere da questi fischi e applausi …IPOCRITA e’ chi ghettizza come rozzi e caciarosi i cittadini che caldeggiano una parte come se i loro “supporters” fosse la parte buona del paese, quella educata e intelligente che rispetta le regole…(quali regole? quelle che loro stessi si inventano di volta in volta…) IPOCRITA e’ che come e’ successo ieri mattina invito pubblicamente in piazza davanti a 200 persone a smentire se tutto quello che ho detto e’ falso ed invece di prendere il microfono si defila..per poi andare a scrivere ingiurie sotto nickname o nei bar nascosti dietro il giornale….il CAMBIMANTO vero passa dalla trasparenza ..e i CITTADINI per noi devono sempre poter parlare..il CONFRONTO andava aperto ai cittadini e noi ci eravamo impegnati a stabilire insieme le modalità’…ma nemmeno questo andava bene…IPOCRITA e offensivo nei confronti di un giornalista e’ pretendere che questi mandi le domande una settimana prima e passi solo il microfono durante il dibattito…IPOCRITA e’ chi non accetta che le cose stanno cambiando…che la gente ha aperto un po gli occhi e che non e’ in grado di mettersi in gioco senza bluffare…buona giornata Stefano e tutti gli altri o “fantasmi” del web capaci solo di scrivere ed insultare nell’anonimato ma talmente vili da venire in piazza a dire le cose in faccia e ai cittadini…..con rispetto Giuliano Parodi

  10. Axm

    Caro Giuliano…. secondo me e spero per tanti altri, vedo in voi una forma di vera e propria dittatura!!! C’è uno che comanda e tutti gli altri BURATTINI fanno ciò che gli viene detto di fare e dire!!! Voi che parlate tanto di democrazia non mi sembrate molto democratici!!! Se uno la pensa in maniera diversa da voi viene subito catalogato!!! Assemble Popolare sembra in piccolo la fotocopia del m5s .. te sei il Grillo dei poveri!!! Che tristezza mi fa vedere Suveretani che mai avrei pensato, parlare male dei sui compaesani, e tutto è nato da Fusione si o no, che ancora oggi dopo un del po di mesi,VOI continuate a tirarla fuori!! Che delusione!!!

  11. giuliano parodi

    Che simpatici quelli che vogliono fare la morale nascondendosi dietro fantomatici nickname…ma il nome e cognome e la faccia per fare critica politica quando li metterete? Patetica questa analisi di AXM che tente di screditare centinaia d liberi cittadini di suvereto trovando fantomatiche assonanze tra 5stelle e aps…i burattini non ci piacciono per quello siamo costretti ad inventarci libere liste civiche x rispondere alle esigenze dei cittadini…buonaserata…e siate meno puerili se avete da dire qualcosa venite in piazza il nostro mjcrofono e sempre aperto…

  12. Axm

    Ma come ti riuscirà bene rigirare la frittata!!! Punto primo: non ho mai parlato di centinaia di cittadini, ma solamente di alcune persone che come te fanno parte del vostro “movimento”!! Punto secondo: siete solo dei “disturbatori” che fanno i comizi con fischi e applausi… e poi come programma cosa proponete?? Guardando i video che pubblicate su internet, che effettivamente e una delle poche cose che sapete fare veramente bene, oltre che fare i ” disturbatori” alle assemblee dell’opposizione, l’unica cosa che viene sempre fuori è il discorso fusione e le terme!!! Poi basta…. poi si passa al l’erba da tagliare…. che bisogna andare a votare con il cuore…. che te è cinque anni che studi il tutto…. che prima di parlare bisogna leggere…. e poi??? Sei solo un pugno di sabbia negli occhi di gente che cerca di dare il voto per il bene del paese!!! PS: il microfono spengilo pure, perché sicuramente a dire la mia al tuo microfono ma nemmeno se mi pagano ci vengo!!! Ciao caro….

  13. Astuto Cacciatore

    “Sei solo un pugno di sabbia negli occhi di gente che cerca di dare il voto per il bene del paese”, bravo Axm, giustamente stai lottando a favore del PD, il partito del “renziano” Genovese, accusato di truffa e riciclaggio, di Greganti che ogni mercoledì, accusato di essere “soggetto legato al mondo delle società cooperative di area Pd”, nonché il loro referente nel sistema degli appalti milanesi, si presentava regolarmente in Senato , di Francesca Barracciu, accusata di peculato nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Cagliari sull’utilizzo dei fondi destinati ai gruppi del consiglio regionale sardo, di Umberto Del Basso de Caro, sottosegretario al ministero dei Trasporti e delle infrastrutture malgrado sulla sua testa penda un’indagine della procura di Napoli per i rimborsi non rendicontati del Consiglio regionale campano, di Vito De Filippo, premiato con la poltrona di sottosegretario alla Salute malgrado sia anche lui coinvolto nel filone lucano di Rimborsopoli, di Filippo Bubbico, indagato per abuso d’ufficio ma riconfermato viceministro dell’Interno. Queste si che sono persone che vogliono il “bene del paese” e questi sciocchi tirano sabbia negli occhi a chi vorrebbe votarli.

  14. Axm

    Caro il mio “astuto”…. e già da qui si capisce tutto!!! Come vedi vi fate sempre riconoscere!!! Ma chi ha parlato di Pd, Pdl, io ho solamente detto che secondo il mio parere, La Combriccola Parodi è un mucchio di discorsi buttati al vento!!! Sono solo buoni a puntare il dito…. a dire che la vecchia amministrazione ha fatto bene (ma non siccome lui è un comunista rinnegato) all’ora non è d’accordo con ciò che hanno fatto….. e poi ora che ci ripenso….. ma chi ti ha chiamato in causa!!!! Devi difendere il Capo Mastro??? Ma smettilaaaa….

  15. GIULIANO PARODI

    AXM ti ringrazio per i tuoi complimenti e ti suggerisco invece di guardare i miei video su youtube, di guardare quelli del maestro Manzi..”non e’ mai troppo tardi”…dove oltre ad imparare come ci si rapporta con le persone potresti scoprire dei segreti sulla lingua italiana…ALLORA si scrive tutto all’attacato e non ALL’ORA…grazie e confermo che le critiche sono il sale della vita ma quando sono fatte da persone che ci mettono il NOME, il COGNOME e la faccia altrimenti sono inutili ingiurie…con rispetto 🙂

  16. Axm

    Ahahhahahahahha….. come si voleva dimostrare!!!! Grazie Prof Parodi!!! Come mi fate ridere!!!! Ahahhahahahahha

  17. paolo

    ridi ridi, ma si sente che dentro di te hai tanta bile perché non hai argomenti. Non ti fa bene alla salute. Il coraggio di dire chi sei non ce l’hai, ma gli errori di grammatica sono come una firma

  18. Axm

    O Paolo…. ma lo vedete che il vostro solo argomento è quello di vedere gli errori grammaticali!!! Vi sembra di essere superiori a tutti !!! Allora Guarda un pochino nei commenti del professore se trovi errori!!! Ahahahaahahhahaah mi fate veramente ridere…. ahahahhaaha

  19. Roberto Bagnara

    Ma davvero qualcuno si aspetta qualcosa di serio da questi di “Suvereto Libero”? Avete letto cosa scrivono? Avete capito chi tira davvero i fili che fanno muovere le marionette?

    Tutta questa retorica del microfono aperto, dell’attenzione all’opinione dei cittadini, del rispetto per chi ci mette la faccia… sono tutte balle. Il microfono è aperto per gli amici e per chi la pensa come loro. Poi ci sono i cittadini veri (ovvero quelli che a detta loro “vogliono bene a Suvereto”) e gli altri (che, naturalmente, nella loro logica bacata, non vogliono bene a Suvereto). Infine, non c’è nessun rispetto per chi la pensa diversamente, che ci mettano la faccia (quanto gli piace questa espressione!) oppure no. Ad esempio, ieri sera gli ho fatto rispettosamente notare che la boutade in https://www.youtube.com/watch?v=YvFovWEj4tE dove si dice che il loro programma è stato “scritto e condiviso DA TUTTI I CITTADINI” non è corretta. Il risultato è stato l’immediata cancellazione del commento ed il ban del mio account. Alla faccia del microfono aperto, del pluralismo eccetera eccetera eccetera.

  20. Axm

    Redazione:
    Ricordiamo agli utenti di tenere un comportamento rispettoso ddei visitatori del sito, evitando offese, e di adottare un linguaggio corretto.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    54 mesi, 20 giorni, 12 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it